Come disporre gli oggetti nel forno per la ceramica

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Modellare degli oggetti di ceramica e cuocerli in un apposito forno è un'attività divertente, quasi come cucinare una torta: soddisfa e dona un senso di realizzazione vedere un oggetto solido e ben saldo creato da voi. Per questo motivo, in questa semplice e utile guida, vi sarà spiegato essenzialmente come disporre in maniera corretta i vari oggetti da cuocere nel forno apposito per la cottura della ceramica. Forse tutti non sanno che questi oggetti non possono essere infornati in maniera del tutto casuale, bensì è necessario saper applicare il procedimento esatto al fine di non rovinare la loro superficie e ottenere una cottura ottimale. Vediamo quindi insieme come procedere nel dettaglio.

26

Occorrente

  • Forno
36

La prima cosa da sapere è che è necessario lasciare asciugare i vostri prodotti da cuocere per almeno una settimana di tempo. Per accelerare il processo di essiccamento, quando un elemento è quasi pronto per poter subire la cottura, mettetelo su di un forno mentre questo è già in funzione. Potete acquistare anche dei supporti a scaffale presso degli appositi venditori autorizzati. In questa maniera, perciò, potrete caricare il forno in più strati e risparmiare energia e spazio, ma ricordatevi che durante il tempo della cottura dello smalto, i pezzi devono stare a una distanza di almeno cinque millimetri l'uno dall'altro, evitando spiacevoli conseguenze.

46

Se quello che utilizzate è un forno elettrico, dovrete disporre i vari manufatti a una distanza di due centimetri e mezzo dagli elementi riscaldanti del forno. Se invece desiderate utilizzare un forno a combustione, bisogna lasciare uno spazio ben maggiore tra il materiale di cottura e le pareti: questo deve essere ricordato per poter consentire la corretta circolazione dei gas caldi. Se dovete cuocere degli oggetti in cotto, potete anche collocarli uno sopra l'altro, sovrapponendoli per il bordo o accatastati l'uno sull'altro, ma non potete fare delle pile eccessivamente alte.

Continua la lettura
56

Ricordatevi anche che, prima di caricare il forno per una cottura dello smalto, è sempre consigliabile spalmare il fondo e gli scaffali con parecchi strati di sostanza protettiva, che preparerete con quantità eguali di caolino e allumina mescolati con acqua fino a che raggiungeranno la consistenza di una crema sottile. In questo modo eviterete che gli oggetti si attacchino agli scaffali se lo smalto dovesse accidentalmente colare durante il tempo della cottura. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se invece desiderate utilizzare un forno a combustione, bisogna lasciare uno spazio ben maggiore tra il materiale di cottura e le pareti: questo deve essere ricordato per poter consentire la corretta circolazione dei gas caldi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come fissare scaffali regolabili e mensole a parete

Le mensole e gli scaffali in casa non sono mai troppi. Se una casa è piccola, possiamo ottimizzare lo spazio a disposizione, e crearne altro con mensole a parete e scaffali regolabili, perché gli scaffali vi aiuterebbero ad organizzavi meglio, nonostante...
Casa

Come ottenere il massimo spazio in una stanza

I monovani ed i bilocali sono abitazioni con spazi molto piccoli. Con gli anni gli oggetti, gli indumenti, i vecchi giocattoli e gli attrezzi invadono e riducono gli ambienti a disposizione. Il problema interessa diverse famiglie italiane. Non tutte...
Casa

Come allestire una libreria a passaggi

Quando in una casa non ci sono libri manca una parte essenziale della vita culturale ma quando ce ne sono tanti è indispensabile organizzarsi. Purtroppo, spesso non ci sono gli spazi adeguati per posizionare una libreria e si finisce per riporre i libri...
Bricolage

Come decorare una porta con una libreria trompe d'oeil

Il trompe d'oeil è una tecnica pittorica che si basa sull'illusionismo, nata nel periodo barocco, oggi è una delle tecniche più usate per decorare, creando illusioni stupefacenti ed uniche: l'illusione creata convince l'osservatore che stia guardando...
Casa

Come progettare una biblioteca

Possedere una libreria ben fornita a casa assicura lunghe ore di lettura senza spostarsi da casa per recarsi in biblioteca, ma, spesso, la confusione tra gli scaffali non semplifica le scelta del genere letterario da leggere in un momento piuttosto che...
Casa

10 idee per riorganizzare il ripostiglio

In ogni casa è indispensabile un ripostiglio. Pertanto se non esiste, la soluzione ideale è quello di realizzarlo. Spesso questa necessità mette in difficoltà chi ha piccoli appartamenti. Ma a volte un po' di fantasia può risolvere il problema. Il...
Bricolage

Come fare un'angoliera a giorno

L'angoliera è un mobile di forma angolare, chiamato anche cantonale o cantoniera, destinato ad occupare un angolo della nostra casa, come ad esempio il salotto, il soggiorno ed anche il nostro bagno, se non disponiamo di uno spazio. L'angoliera può...
Bricolage

Come realizzare uno scaffale in legno

Con il passare degli anni, le nostre case si riempiono di oggetti e, spesso, viene a mancare uno spazio idoneo in cui collocarli. Per riporre al meglio le nostre cose, possiamo dotarci di pratici scaffali: grazie ad essi, infatti, sarà possibile mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.