Come E Quando Potare Il Gelsomino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ci sono la bellezza di duecento specie di gelsomino appartenenti tutte alla famiglia delle olaceae, la maggior parte belle e sopratutto profumate. Ciascuna di queste varietà presenta notevoli differenziazioni e presentano tempi di maturazione e crescita differenti; questo comporta che le cure devono essere ponderate a seconda della specie che si possiede. I fiori sono piccoli e in genere di colore bianco; si tende a farlo crescere a cespuglio di un metro d'altezza, per proteggerlo dal freddo, in quanto questa pianta tende a soffrire le basse temperature. Con la seguente guida imparerete come e quando potare il gelsomino.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Forbici da giardiniere
  • Concime liquido
36

Il gelsomino fa parte della famiglia delle piante rampicanti. La sua manutenzione richiede soventi interventi di potatura, che conferiranno alla pianta una conformazione quanto il più possibile curata. La trovate dappertutto, e quando si presenta ricca di fiori bianchi, regala un profumo inebriante. Proprio per questo motivo ogni anno la si pota. Eseguite tale operazione poco prima della primavera, cercando di non essere troppo invasivi. Quindi prima di iniziare a potare, osservate bene la pianta e cercate di capire come procedere. Fate attenzione alle parti secche e a quelle che ritenete ammalate. Esse vanno naturalmente rimosse.

46

Se abitate in zone fredde dovete dare alla pianta una forma cespugliosa. Potatela in altezza e in tutta la sua circonferenza. Potete tenere questa pianta anche in vaso, ma naturalmente dovrà essere grande. Affinché il gelsomino possa avere una crescita regolare, e una conformazione quanto più omogenea possibile, sarebbe opportuno seguire delle fasi temporali che aiutano a dare un'aspetto quanto più gradevole alla pianta e ai fiori, che regaleranno un profumo molto intenso. Infatti e proprio l'aspetto della gradualità e temporalità delle potature che permette di mantenere la pianta in un buono stato di salute.

56

Solitamente nei primi anni di vita vanno potati i rami alla base per una porzione dei due terzi della lunghezza totale. Si procede in questo modo per i successivi due o tre anni, fino a quando la pianta non sarà adulta; a quel punto potete passare a tagliare rami interi, per migliorarla ed avere una pianta sempre giovane. Come detto prima, non eccedete nella potatura, perché la pianta poi non vi ripagherà con i suoi fiori profumati, o meglio ne farà davvero pochi. A proposito dei fiori, questi appena secchi vanno rimossi. Sbocciano da Giugno a Luglio. Subito dopo la potatura dovete concimare il gelsomino; l'ideale è senza dubbio quello liquido. Nell'arco di un anno potete concimarla se necessario tre volte.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Subito dopo la potatura dovete concimare il gelsomino.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti