Come e quando potare l'albicocco

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

L'albicocco o albero di albicocche è un arbusto davvero molto loquace, che una volta piantato nel giardino impiega un paio di anni per svilupparsi e per produrre i frutti. All'inizio la fioritura sarà modesta, ma poi nel tempo se coltivato bene e potato secondo le regole, riuscirà a dare una bella produzione e dei frutti davvero corposi, grossi e saporiti. Ma come si fa, e soprattutto qual è il periodo migliore per potare l'albicocco? Ecco una sintesi che vi darà le giuste spiegazioni su come fare.

29

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Attrezzi da lavoro, forbice per potatura scala
39

Se l'arbusto è già sviluppato in natura, in genere, raggiunge altezze di 12-13 metri, ed è costituito da un tronco e da rami ritorti e a volte affilati adornati da foglie di forma ellittica con punte aguzze. Nell'orto, per generare una buona produzione, il contadino non permette mai che questo albero raggiunga tali dimensioni, e quindi lo pota per dare più forza ai rami inferiori, dandogli una forma ad ombrello. Infatti se la pianta è alta, deve nutrirsi di più per dare forza anche ai rami più alti, mentre se è più bassa riuscirà a distribuire meglio la sua energia donandola ai frutti.

49

In primavera fiorisce e i suoi fiori sono simili alla famiglia della prugna, del ciliegio e della pesca, si sviluppano a gruppetti aderendo perfettamente all'attaccatura delle foglie. Questo arbusto ama i climi tiepidi e miti e molto asciutti.

Continua la lettura
59

Per la potatura si procede così: inizialmente, si deve cimare per togliere le parti secche o mal messe e abbassare i rami per raccogliere quel che produce; conseguenzialmente si mangia, con il solo aiuto di una scaletta. In effetti, se non si attuasse questa manovra, l'albicocco raggiungerebbe le dimensioni precedentemente scritte. Si suggerisce di eliminare la parte legnosa che si forma da gemme latenti, vale a dire da germogli rimasti a dormire per molte stagioni, conosciuta col nome di succhione.

69

È importante non eseguire una completa potatura, adempiendola solo dove serve, osservando attentamente l'alberello, per valutare quali rami selezionare, considerando che non tutti si devono asportare. Infatti, si devono tagliare trasversalmente quelli che procurano ombreggiamento dentro la chioma e le ramificazioni che si aprono verso l'esterno.

79

È bene sapere che questa manovra può essere di produzione perché si effettua non per migliorare la qualità dei frutti, ma per incidere meravigliosamente sulla loro quantità prodotta e di allevamento o di formazione perché si esegue per condizionare l'aspetto dell'albero.

89

Ecco perché si parla di "potatura verde" (tra primavera ed estate, periodo più adatto), di quella che si avanza da marzo a maggio per considerare i rami più corti, tralasciando i misti da esaminare nei mesi giugno/luglio, mentre ad agosto si attua sull'albicocco completato di gemme a fiore. È importante, inoltre menzionare la "potatura secca" che, seguendo il clima si mette in atto a fine autunno, inizi inverno.

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fare attenzione a non tagliare mai i rami principali

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Potare un albicocco

L'albicocco è una pianta originaria della Cina, di media altezza e grande diffusione, che cresce soprattutto negli ambienti miti. Essa, infatti, ha bisogno di ...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di albicocco

L'albicocco è un albero appartenente alla famiglia delle Rosacee, di origini cinesi e venne diffuso in Europa molti secoli fa dagli arabi. È alto ...
Giardinaggio

Come coltivare un albicocco

Coltivare l'albicocco è il desiderio di molti coltivatori per la bellezza della sua fioritura e per la morbidezza e il particolare gusto della sua ...
Giardinaggio

Come potare il verde di un albero da frutto

Con la parola "potatura verde" ci si riferisce ad alcune specifiche pratiche della potatura attraverso la quale si va a sfoltire la chioma di tutte ...
Giardinaggio

Come Potare Un Mirabolano

Il Mirabolano appartiene al genere Prunus (come ciliegio, albicocco ecc.), ed è originario della penisola Balcanica, chiamato anche rusticano grazie alla sua adattabilità. È un ...
Giardinaggio

Albicocche: come fare la potatura e la raccolta

Gli alberi da frutto hanno bisogno di attenzioni molto particolari, l'albicocco come le altre specie di frutto necessita di una potatura e a sua ...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di melo

Il melo è uno degli alberi da frutta più diffusi in Italia, soprattutto nelle regioni settentrionali. Robusto e vigoroso, ha una crescita piuttosto lenta rispetto ...
Giardinaggio

Come potare un albero di fico

L'agricoltura, per molti, non rappresenta soltanto un lavoro ma è anche una passione estremamente gratificante. È meraviglioso coltivare delle piante come gli alberi da ...
Giardinaggio

Come potare le piante da frutto

Il momento della potatura delle piante da frutto è molto importante sia per la salute della pianta stessa che per la sua produttività.
Soltanto imparando ...
Giardinaggio

Come potare un albero di pero

L'albero pero si presenta come una pianta a foglia caduca, del genere Pyrus. Non è chiara l'origine di questa pianta, ma è certa ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.