Come e quando riprodurre le rose

Di:
Difficoltà: media
Come e quando riprodurre le rose
16

Introduzione

Il pollice verde è un attitudine che non la si può trasmettere facilmente. La cura del proprio giardino, oltre che un hobby, è un vero e proprio lavoro. Esso richiede tantissimo impegno e tantissima conoscenza. Infatti solo attraverso quest'ultima è possibile i migliori risultati in questo ambito. In questa guida vedremo brevemente come riprodurre un fiore molto noto e conosciuto. Le rose sono relativamente facili da riprodurre. Questo avviene a mezzo di talea da una pianta sana. Con il tempo e la pazienza si possono riprodurre le proprie rose e farle crescere in buona salute. Per ottenere i migliori risultati basta seguire questi semplici passi. Vediamo, quindi, come e quando riprodurre le rose.

Come e quando riprodurre le rose
26

Per la riproduzione con il sistema della talea, bisogna utilizzare dei vasi robusti o grosse fioriere. Queste servono per piantarvi le rose insieme a terriccio adatto a questo tipo di coltivazione. Infatti in questo caso bisogna mescolare sabbia vulcanica, in modo da renderlo non compatto ed in grado di avere un ottimo drenaggio. È tuttavia consigliabile aggiungere della torba sminuzzata al terriccio per renderlo ulteriormente permeabile.

Come e quando riprodurre le rose
36

A questo punto, scelta una rosa da tagliare, assicuriamoci della presenza di un fiore con almeno due o tre foglioline sul gambo. Il taglio avviene utilizzando forbici affilate. Preferibilmente sterilizzate con alcool che consentono di tagliare almeno un pezzo da venti centimetri. Adesso in corrispondenza del taglio bisogna utilizzare un coltello ben affilato. Questo per far fuoriuscire la parte biancastra dello stelo facendola diventare di forma acuminata. Ciò favorisce un buon risultato e soprattutto riesce a farle radicare nel terreno. Subito dopo l’innesto delle talee di rose è opportuno somministrare del concime liquido in modo da ammorbidire il terriccio, rendendo facile l’inserimento del gambo ad una profondità di almeno trenta centimetri. Questa operazione di riproduzione va effettuata nel periodo primaverile in modo che le rose nel mese di maggio raggiungono il massimo del loro splendore. Importante è anche annaffiarle tutti i giorni e preferibilmente dopo il tramonto quando il sole è leggero. Evitando comunque di bagnare le parti con i fiori perché potrebbero marcire.

46

Guarda il video

Come e quando riprodurre le rose
vivaidichio.it

Approfondimento

Come fare talee di rosa
56

Durante i periodi caldi, se si mantiene a lungo la coltivazione delle rose ottenute a mezzo della riproduzione, è opportuno circondare il vaso con piccoli teloni di plastica. Basta conficcare nel terreno dei bastoncini di bambù in modo circolare tali da consentire alla pianta di avvolgere il telo. In questo modo realizzando una sorta di serra, i raggi solari non influiranno sulla crescita e sulla durata della rose. Infine nei mesi caldi si consiglia di sarchiare il terreno utilizzando un piccolo rastrello. In modo da rimescolare lo strato superficiale. Quest'ultimo infatti tende a diventare secco.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fatevi consigliare da un professinista del settore
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti