Come effettuare una buona semina nell'orto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ecco una guida su come effettuare una buona semina nell'orto. L'orto, oltre a permettere un'ampia produzione di ortaggi, offre la possibilità di conoscere meglio la natura ed i suoi frutti. Chi possiede un orto, sa bene come questo può essere produttivo in ogni periodo dell'anno. Ci regala melanzane, zucchine, pomodori e peperoni in abbondanza, mentre in inverno massimamente cavoli e broccoli. Certo, la riuscita di un buon raccolto passa innanzitutto dal saper ben seminare e dall'avere a disposizione un' attrezzatura adeguata (zappa, vanga, rastrello) per fare le operazioni di rito.

27

Occorrente

  • Attrezzi adatti
  • profondità del seme
  • innaffiature appropriate
37

La prima cosa che dovrete fare è preparare accuratamente il terreno alla semina. Zappettate e rastrellate il pezzo di terreno che avete destinato alla semina, in modo da rendere il terreno più fine ed eliminare i granuli. Praticate nel terreno dei solchi simili a delle lunghe file e distribuite il seme, tenendone in mano una certa quantità e facendolo scorrere nelle file del terreno a poco a poco tra pollice e indice.

47

Una volta sparso il seme nei solchi, prendete il rastrello e ricoprite il tutto di terra, pressando alquanto, col dorso dell'attrezzo, il seme, perché si assesti bene nel terreno. Innaffiate, infine, dolcemente la parte di terreno seminato. Nel periodo successivo alla semina dovete tenere costantemente umido il terreno con innaffiature, assolutamente non violente. Il mancato rispetto di questa semplice regola vi comporterà una deriva del terreno e, di conseguenza, dello stesso seme. È consigliabile nei primi tempi l'uso precauzionale dell'innaffiatoio. Le innaffiature dovranno essere effettuate nelle prime ore del mattino o subito dopo il tramonto.

Continua la lettura
57

Un metodo alternativo alla semina in solco o buche è la semina a spaglio. Questa tecnica consiste nello gettare i semi in modo quanto più uniforme possibile su aree di terreno di circa un metro quadro. Successivamente, dovrete ricoprire la semenza con uno strato di terra friabile ed innaffiare regolarmente fino alla germinazione delle piante.

67

Come ultimo consiglio non spargete mai il seme direttamente dalla busta, poiché potreste incorrere nell'inconveniente di una semina ravvicinata e fitta e nello spreco di semi. Fate attenzione a rispettare specifiche profondità d'interramento dei vari tipi di semenza. Ad esempio per piselli, mais, fave, fagioli, fagiolini non dovrete andare oltre i 10 cm (vi regolerete ad occhio). Per altre varietà ortive l'interramento deve essere molto più in superficie (5-10 mm di profondità). Il mancato rispetto di queste profondità può compromettere la riuscita della vostra semina. Un eccessivo interramento, infatti, può comportare la non fuoriuscita della piantina.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • siate pazienti

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il ravanello

Il ravanello è una pianta erbacea appartenente alla famiglia della Brassicaceae ed, è originaria dalla Cina. Tuttavia, da noi il ravanello è poco consumato e, si preferisce affettarlo crudo nelle varie insalate, a cui dà senza ombra di dubbio, molto...
Giardinaggio

Come coltivare fagiolini in casa o in giardino

In un orto ben organizzato, non possono mancare verdure e fagiolini. Ogni pianta è capace di dar vita a molti esemplari, risulta molto semplice, la coltivazione sia in terra che in vaso. In estate, i fagiolini possono essere un piatto fresco e genuino,...
Giardinaggio

Errori da evitare nella semina a file

Chiunque abbia un orto o un giardino che lo permetta sogna di poter realizzare un piccolo angolo dedicato alla semina che, se fatta in modo adeguato e preciso, offrirà degli ottimi risultati che vi faranno sicuramente piacere. Ricordiamo però fin da...
Giardinaggio

Come preparare il terreno per la semina

Raccogliere i frutti della propria fatica e sudore mangiando cibi genuini e senza conservanti. Ma per fare ciò è necessario che il proprio terreno venga preparato a dovere per poter essere coltivato. Il lavoro di semina non è facile, ma con la pratica...
Giardinaggio

Mese di ottobre: semina, raccolto e lavori nell'orto

Ottobre è un mese davvero importante per le colture di ortaggi, frutta e verdure. È proprio durante questo mese, nel cuore dell'autunno, che dobbiamo avere una certa attenzione nei confronti del nostro orto. Per quanto riguarda i prodotti estivi come...
Giardinaggio

Come fare i solchi per l'orto

Quando allestiamo un orto e quando vogliamo coltivare svariati tipi di ortaggi e verdure, abbiamo bisogno di praticare dei solchi in base ai tipi di semi utilizzati. Infatti, ci sono alcuni prodotti della terra che hanno bisogno di essere raggruppati...
Giardinaggio

Come coltivare i peperoni nell'orto

Siamo soliti catalogare i peperoni in base alla loro forma, in base al colore, nonché alla destinazione d'uso in cucina. Ricchissimi di carotenoidi e di vitamina C ma poco calorici, i peperoni sono un vero e proprio toccasana, ma, a differenza di quanto...
Giardinaggio

Come coltivare i piselli

I piselli, oltre ad essere energetici, contengono ferro, fosforo, potassio, calcio e molte vitamine. Essi sono annoverati tra i rimedi più efficaci contro la stitichezza. Esistono molti tipi di piante di piselli: la varietà nana, la rampicante, la mezzarama...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.