Come effettuare una saldatura a rame

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Per saldare oggetti in rame occorrerà disporre di certi particolari utensili. Si dovrà avere ad esempio un cannello a gas se avete degli oggetti grandi, oppure un saldatore a stagno per fare delle saldature piccole. Tutte e due prevedono però delle preliminari operazioni importanti. In seguito, vi faremo conoscere come effettuare una saldatura a rame. Buon lavoro!

25

Occorrente

  • Lime assortite
  • Tela abrasiva
  • Saldatore a stagno
  • Stagno e pasta salda
  • Cannello a gas o a ossigeno
  • Castolin e polvere disossidante
  • Batteria e puntali per elettrolisi
  • Collante epossidico per metalli
35

Se quindi la saldatura a rame sarà fatta su un oggetto piccolo, come per esempio un portachiavi, una cassettiera, oppure una cerniera di un mobile, prima di occuparsi di ciò, sarà necessario togliere l'ossido da tutte le superfici da congiungere. Se questa operazione non sarà effettuata, la pasta per saldare e lo stagno non attecchiranno, col rischio di annerire il pezzo di rame. La procedura della pulizia andrà fatta con una lima di grana sottile, oppure con della tela abrasiva. A questo punto il rame sarà pronto per essere saldato non appena la superficie appare di un colore rosa lucido.

45

Una volta finito il lavoro sarà fondamentale sgrassare il pezzo. Per fare tale procedimento occorrerà far bollire il pezzo in acqua con sapone neutro, poi si dovrà asciugare in segatura di bosso, in modo da evitare che l'acido presente sia nella pasta e nello stagno, facendolo ossidare in tempi brevissimi. Per finire, sarà anche importante togliere spessori eventuali creati con lo stagno, usando una limetta con un dolce taglio. Se la saldatura a rame invece sarà effettuata su un pezzo ben più enorme, come per esempio su una cornice o su un vaso, sarà bene fare un intervento preliminare che si chiama in gergo "decapaggio". Trattasi di una specie di bagno elettrolitico che se collegato ad una batteria, vi permette di ottenere il rame pulito, lucido ed anche libero da ossido, e perciò in grado di ottenere quello che si desidera. Per delle saldature di questo genere, ossia quando avete dei pezzi abbastanza grandi, il saldatore a stagno non è idoneo, siccome il calore si disperde, perciò servirà un cannello a gas con una fiamma molto vasta, o ancora meglio un mix gas-ossigeno, e con una micropunta che somiglia alla lancia termica.

Continua la lettura
55

In tutti e due i casi, il rame andrà riscaldato leggermente per 2 centimetri, circa sul perimetro della zona interessata dalla saldatura. Inoltre si dovrà usare del castolin insieme a della pasta disossidante, in modo da ottenerla resistente e pulita. Per quanto concerne una saldatura a freddo, vi consigliamo infine, di usare del collante epossidico esclusivo per metalli, che si rivela espressamente speciale per oggetti in rame decorati, che non possono entrare a contatto con delle fonti di calore, evitando che si rovinino. Il collante epossidico, applicato antecedente la pulizia suddetta delle parti da congiungere, permette di ottenere una saldatura a freddo simile a quella a fuoco, e perciò efficace e duratura nel tempo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare una saldatura perfetta con il filo di stagno

Cominciamo subito col dire che il momento in cui si saldano degli elementi, si da inizio ad un delicato processo che porta solitamente ad operare ad elevate temperature. È un'operazione che può risultare notevolmente impegnativa, specialmente quando...
Bricolage

Come Saldare Con Il Saldatore Istantaneo

Amanti del fai da te, volete provare ad effettuare un lavoretto da saldatura, ma non avete idea di come procedere? Non preoccupatevi, questa guida vi mostrerà in pochi e semplici passaggi come saldare con il saldatore istantaneo, quindi utilizzando dello...
Casa

Come usare il saldatore

Il saldatore è un utilissimo attrezzo che serve a fondere materiali come lo stagno. Esso ci aiuta a sanare quei piccoli danni che si generano a seguito della separazione di due componenti di stagno. La saldatura risulta utile per riparare tali danni...
Bricolage

Come Scegliere il proprio saldatore per circuiti stampati

Per piccole e veloci riparazioni di componenti elettrici, lo strumento di base è il saldatore. Questo è lo strumento grazie al quale si riesce a portare la lega di stagno dallo stato solido a quello di fusione, così da poter collegare due fili di rame...
Bricolage

Come effettuare una saldatura elettrica

Il fai da te è sicuramente una la moda del momento, ma ovviamente occorre pratica. Una delle cose più difficili e unire due pezzi metallici tra di loro, Lo scopo di questa guida è proprio quella di semplificare l'utilizzo di questa procedura. È...
Bricolage

Come effettuare una saldatura a stagno

Che siate appassionati o meno di bricolage, a volte in casa vi è la necessità di intervenire facendo dei piccoli lavoretti di aggiusto oppure di restauro. Vista la numerosa presenza di oggetti, che oggigiorno vi capitano tra le mani, che hanno parti...
Materiali e Attrezzi

Come saldare le lamiere

Le saldature servono per unire tra loro i diversi pezzi di un metallo. Nel fai da te, si è soliti unire piccoli pezzi o dimensioni di metallo. Tuttavia, con le opportune indicazioni e seguendo la giusta strategia, è possibile unire anche pezzi di metallo...
Bricolage

Come fare una saldatura a gas

Spesso per i piccoli lavori di casa si chiamano dei professionisti, ma se sei patito del fai da te, se ti piacciono i lavori di ristrutturazione o se più semplicemente ti si è rotto qualcosa e vuoi risparmiare un bel po' di denaro è possibile imparare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.