Come eliminare la macchie di acqua dai tessuti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ogni qualvolta si indossa un capo più delicato, ci si sente sempre un po' impacciati anche per paura di macchiarlo. Sopratutto per le donne, l'uso del fondotinta o del rossetto, può essere causa di macchie difficile da eliminare. Ma non tutti sanno che, una delle macchie più difficile da rimuovere, specialmente sui tessuti delicati, è l'acqua. Proprio tale liquido, fonte principale per effettuare il bucato, crea delle serie difficoltà sotto forma di macchia. Alle macchie d'acqua si va incontro facilmente: mentre si beve, o durante una pioggia inaspettata. Tuttavia, come rimediare a questo problema? Nei successivi passi, vi illustrerò come eliminare le macchie di acqua dai tessuti. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Acqua
  • ferro da stiro a vapore
  • due panni di cotone bianco
36

Innanzitutto, la prima operazione da compiere consiste nel valutare se il capo macchiato è lavabile in acqua. Se così fosse, il problema è semplicissimo: immergete il capo in acqua con un po' di detersivo, strofinatelo delicatamente e la macchia sparirà immediatamente. Il vero dilemma si pone quando il capo macchiato non è lavabile in acqua: per saperlo, basterà guardare dentro le istruzioni per il lavaggio. Se il tessuto interessato non è lavabile in acqua, dev'essere attuato un rimedio particolare. I tessuti più comuni che non vanno mai lavati in acqua sono, la seta, il velluto e tessuti di lana pregiati.

46

Anche alcune tappezzerie del salotto, non vanno mai bagnate, anche se alle volte, capita che bevendo dell'acqua, accidentalmente cada qualche goccia. Ma anche per loro, esiste un rimedio molto efficace. Tutto ciò che vi servirà, sarà un buon ferro da stiro a vapore, un panno bianco di cotone pulito e un altro panno di cotone un po' più grande. Prendete il ferro da stiro ed aggiungete l'acqua al serbatoio, poiché quello che vi servirà maggiormente, sarà proprio il vapore. La temperatura del ferro dovrà essere adeguata al tipo di stoffa che andrete a trattare.

Continua la lettura
56

Se dovrete smacchiare un capo in seta, la temperatura non dovrà essere troppo elevata altrimenti rischiereste di bruciare il capo. Successivamente, mettete la parte macchiata ben in evidenza sull'asse da stiro, spruzzatevi sopra il vapore del ferro, cercando di inumidire delicatamente tutto il capo da trattare, dopodiché strofinate delicatamente il panno bianco quando la macchia sarà ben inumidita dal vapore. Pian piano, noterete che la macchia si dissolverà. Se non andrà via la prima volta, potrete ripetere ancora tutti i passaggi, spruzzandovi sopra il vapore e continuando a strofinare delicatamente sulla macchia. Buona fortuna!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come scegliere l'idropittura lavabile

L'idropittura è una delle tipologie di pitture più utilizzate grazie alla sua economicità e alla sua praticità. Se siete proprietari di un'abitazione e avete già scelto il colore per una stanza, dove sapere che c'è un'altra decisione molto importante...
Casa

Come creare un muro tartan

Se si vuole rinnovare in modo classico, elegante e senza tempo una stanza della casa è fondamentale prendere spunto dagli stili più evergreen. Per rendere nuova e bellissima una stanza dell'appartamento non è sempre necessario comprare nuovi e costosi...
Casa

Come togliere le macchie di colori ad olio dai tessuti

Tra le varie tecniche di pittura una tra le più suggestive e che dona risultati migliori è sicuramente quella ad olio. Questa tecnica sfrutta la capacità dell'olio di essere un ottimo collante con le polveri colorate con le quali viene mescolato e...
Casa

Come togliere la cera degli indumenti

Per quanta attenzione possiamo avere nella vita quotidiana, può sempre capitare per distrazione nostra o altrui di macchiare degli indumenti. Infatti, mentre quando pranziamo stiamo molto attenti soprattutto alle possibili macchie di frutta o olio, molto...
Cucito

Come Fare Un Plaid Di Cotone

Un allegro plaid da stendere a terra non può mancare in occasione di una scampagnata nei prati, con pic-nic, oltre al cesto della colazione. Tessuti diversi nella trama possono dare vita a una calda e originale coperta. Vecchi cappotti, pantaloni, gonne...
Bricolage

Come rivestire una sedia da ufficio

Una comoda e pratica sedia, è senza dubbio un oggetto che, all'interno di un ufficio, non può certamente mancare, soprattutto se si vuol lavorare in tutta tranquillità e armonia. In commercio, è possibile trovarne di tantissimi modelli, colorazioni...
Cucito

10 consigli per cucire la seta

La seta è un tessuto estremamente bello e di grande effetto. Tuttavia per poter confezionare un abito occorre prestare estrema attenzione nella cucitura, soprattutto se lavoriamo senza fodera. Per evitare errori grossolani che possono vanificare tutto...
Casa

Come pulire le macchie su una giacca di velluto

Il velluto è un tessuto molto delicato e dev'essere curato nel modo adeguato, in particolare bisogna stare attenti se si sporca. Prima di lavarlo devi controllare bene l'etichetta per sapere se è lavabile. Il velluto non lavabile, infatti, dev'essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.