Come eliminare l'aria dai termosifoni

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La maggior parte di noi possiede in casa, per un efficace riscaldamento della propria abitazione, un impianto con radiatori ad acqua volgarmente chiamati anche termosifoni. Con il loro utilizzo ci siamo sicuramente imbattuti spesso in un problema un po' fastidioso ovvero che all'interno di essi si creano delle bolle d'aria influendo così sul riscaldamento omogeneo nella zona alta della piastra radiante infastidendoci notevolmente con un gorgoglio di acqua continuo. Come fare, quindi, per eliminare l'aria dai nostri termosifoni? Vediamo come, in pochi passaggi, sistemare questo problema senza ricorrere all'aiuto di un tecnico.

27

Occorrente

  • Interruttore off caldaia
  • manometro o pressostato
  • rubinetto fornitura acqua
  • sfiato
  • ripristino pressione
37

Se ci accorgiamo che i nostri termosifoni non riscaldano più tanto bene o emettono continui gorgoglii vuol dire che al loro interno si sono formate delle bolle di aria e occorre effettuare uno sfiatamento. Posizioniamo su off l'interruttore di comando generale di accensione caldaia: sulla caldaia vi troveremo il pressostato (ovvero il misuratore della pressione dell'impianto) e una specie di rubinetto nella parte bassa, che serve a collegare l'acqua fredda dell'impianto idrico dell'appartamento alla caldaia per assicurare a quest'ultima la giusta quantità di acqua nel circuito.

47

Bene, detto questo apriamo il rubinetto del rifornimento d'acqua della caldaia ai termosifoni e assicuriamoci che il manometro salga e si stabilizzi, senza però superare i 2,5 Bar (atmosfere), una pressione che su tutte le caldaie è segnalata dal colore rosso di attenzione o di pericolo. Rientriamo in casa e assicuriamoci che tutti i termosifoni siano aperti: cominciamo lo sfiatamento prendendo un contenitore di plastica, poniamolo sotto la valvola e iniziamo a ruotare con delicatezza tutta la manopola grande del calorifero (quella posta in alto) in senso antiorario e, cominciando dal radiatore più distante dalla caldaia, iniziamo a fare uscire l'aria contenuta da tutti i nostri termosifoni.

Continua la lettura
57

Agiamo sempre sulla valvola di sfiato che è posta in alto, ma dal lato opposto alla manopola di apertura e chiusura: apriamola fino a quando la fuoriuscita di acqua da questa valvolina sarà il nostro segnale per capire che l'aria è stata tolta; eseguiamo la stessa operazione per tutti i termosifoni. Una volta terminato il tutto, torniamo nella caldaia e chiudiamo il rubinetto che all'inizio dell'operazione avevamo aperto. Ristabiliamo la pressione a 1 BAR, girando questa volta su una sola valvola di radiatore. A questo punto non ci rimane che accendere la caldaia, attendere qualche minuto e controllare se il problema è stato risolto cioè se la piastra radiante si riscalda uniformemente nella parte alta: in caso negativo occorre ripetere l'operazione per intero.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come preparare i termosifoni all'inverno

Prima dell'arrivo della stagione fredda, è fondamentale rimettere in funzione l'impianto di riscaldamento, effettuando delle accurate operazioni di manutenzione affinché il tutto funzioni a meraviglia, senza sprechi di calore. In questo modo risparmieremo...
Casa

Come fare se i termosifoni non riscaldano

Cominciano ad abbassarsi le temperature e sentiamo il bisogno di riscaldare il nostro appartamento o la nostra casa. Accendiamo la caldaia ma ci accorgiamo che le piastre di riscaldamento rimangono fredde o tiepide. Ecco dei consigli utili per cercare...
Materiali e Attrezzi

Come sostituire le valvole e i detentori dei termosifoni

I termosifoni, tramite l'utilizzo di acqua calda o vapore che circola nell'impianto costantemente, forniscono calore all'ambiente. Principalmente funzionano per mezzo di un singolo tubo nel quale scorre il fluido che viene portato al radiatore tramite...
Casa

Come aumentare la pressione della caldaia

Per mantenere la la caldaia perfettamente efficiente è bene farla controllare periodicamente, solitamente lo si fa una volta all'anno. Verranno scongiurati malfunzionamenti e sarà garantito, nel contempo, il massimo livello di efficienza. Nel corso...
Casa

Come installare i termosifoni

Una delle spese maggiori che una famiglia si trova ad affrontare durante l'anno è senza dubbio il riscaldamento: molte sono le soluzioni possibile, alcune economiche, altre meno, alcune adatte per ambiento piccoli, altre indispensabili se la propria...
Casa

Come e quando accendere i termosifoni

Per proteggere le nostre case dai freddi e gelidi climi invernali dobbiamo necessariamente utilizzare il nostro impianto di riscaldamento e accendere quindi i termosifoni. Uno scorretto uso degli stessi potrà però provocare malfunzionamento all 'impianto...
Materiali e Attrezzi

Come sostituire valvola e detentore dei termosifoni

I termosifoni ad acqua calda o a vapore utilizzano un flusso costante di liquido riscaldato, per fornire alla stanza il calore radiante. I termosifoni normalmente operano per mezzo di un unico tubo che scorre in una valvola che si apre al radiatore. La...
Casa

Come riparare perdite d'acqua dalla caldaia

Tutte le caldaie sono dotate di un tubo di uscita speciale della pressione; è un piccolo punto di collegamento nel lato della caldaia che non presenta accessori aggiuntivi e che occasionalmente gocciola (ciò consente la fuoriuscita della pressione all'interno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.