Come essiccare la zucca lagenaria

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La zucca lagenaria è un particolare tipo di zucca originario del centro America. Le sue doti culinarie vengono spesso trascurate a favore invece di altre. Questa pianta è infatti utilizzata come contenitore, che può avere sia uno scopo funzionale che uno scopo puramente ornamentale. Per trasformare una zucca in contenitore bisogna passare attraverso il processo di essiccazione. A tal fine in questa guida vi mostreremo come essiccare la zucca lagenaria. Vediamo come fare.

27

Occorrente

  • Pennello
  • Acqua
  • Candeggiante
  • Carta vetrata
37

Verificare che la zucca sia matura

Prima di tutto dovrete verificare che tali zucche siano arrivate ad una completa maturazione, nel caso voi stessi siate i coltivatori. Da tale momento, le potrete raccogliere: contrariamente, non soltanto la zucca non arriverà alle sue massime dimensioni, ma la carenza di azoto potrà favorire la formazione di muffe, oppure funghi nella superficie ed internamente la pianta. Per capire se il frutto è maturo abbastanza, dovrete percuoteteli semplicemente con le nocche: un rumore secco vi indicherà che la vostra zucca è giunta alla sua maturazione. Potrete anche provare a fare una pressione forte con l'unghia: una pianta matura resisterà senza segni evidenti di danneggiamento.

47

Preparare la zucca

Ora vi dovrete preparare per il processo di essiccazione. Partite con un pennello a togliere i residui di terra. In seguito, dovrete lavare la superficie con sapone ed acqua, poi la dovrete asciugare correttamente. Dovrete quindi fare una seconda passata con alcol oppure con una soluzione di acqua e candeggiante, circa di 60 grammi per litro sopra la zucca. Essa ora sarà pronta per essere disidratata.

Continua la lettura
57

Far riposare in un luogo arieggiato

A questo punto dovrete sistemare le piante in un luogo completamente asciutto, che sia ben arieggiato, in modo che loro possano godere della luce del sole splendente ed anche del venticello. La temperatura ideale dovrà essere compresa tra 18° e 28 gradi. Tale fase di essiccazione della superficie, dovrà durare 1/2 settimane circa: se vedete che ci sono muffe, dovrete lavare con acqua e candeggina immediatamente.

67

Realizzare la fase finale

Una volta che avrete fatto la prima fase del lavoro, dovrete spostare le vostre zucche in un ambiente asciutto, buio e ventilato. Certe volte alle zucche potrà cadere un liquido che è di color marrone: è la conseguenza naturale del processo di essiccazione. La formazione di muffe e funghi in tale fase la potrete trascurare, mentre la cosa fondamentale sarà evitare che la pianta diventi molle. Questa fase durerà un po' in più della precedente, cioè un mese per le zucche piccole, invece fino a sei mesi per le zucche più grandi. La zucca potrà passare alla fase finale di lavorazione quando avrà perso circa il 90% in peso. A questo punto levigare con della carta vetrata e lucidare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Creare Una Lampada Con Una Zucca Ornamentale

Con una zucca ornamentale si possono creare utensili e oggetti disparati, come una lampada, una ciotola, una borraccia, uno strumento musicale. Tale pratica ha origini antichissime, ma ancora oggi è molto diffusa nelle regioni rurali dove si coltiva...
Bricolage

Come Creare Un Porta Dolci Con Una Zucca Ornamentale

Ad ottobre, il mese in cui si festeggia halloween, si utilizzano le zucche per ornare davanzali, addobbare le feste e creare delle originali lanterne, ciò non toglie che la zucca, oltre ad essere un ottimo alimento, si presta a svariati usi. In questa...
Giardinaggio

Come coltivare le zucche

Gli ortaggi, insieme alla frutta e alla verdura sono alimenti che fanno molto bene al nostro organismo, ed oltre a questo si prestano bene come condimenti per delle ricette favolose. Tra gli ortaggi più comuni e consumati di sempre possiamo trovare la...
Bricolage

10 modi creativi di decorare le zucche

L'autunno è una stagione ricca di profumi e aromi intensi. La terra ci regala alcuni dei suoi frutti più gustosi e sostanziosi. Castagne, funghi e cavolfiori sono tipici del periodo, perfetti per piatti e zuppe che scaldano corpo e spirito. Ma se esiste...
Bricolage

Come realizzare una zucca di halloween di carta da appendere

Ormai anche nel nostro Paese ha preso piede una delle feste di spicco americane che si festeggia il 30 ottobre"Halloween". In tutte le case e per le strade si vedono un sacco di zucche gialle decorative. La maggior parte delle persone acquistano delle...
Bricolage

Come dipingere facce di zucche

Durante la festa di Halloween è possibile trovare, in modo abitazioni, le classiche decorazioni con le zucche a forma di faccia. Anche in molti negozi, durante questa festivi, esiste la tipica espressione del viso, in cui salta immediatamente all'occhio...
Bricolage

Come Fare Delle Zucche Decorative

In occasione della festa di Halloween c'è la possibilità di sbizzarrirsi con tutta la propria fantasia che si ha a disposizione, e si ha l'intenzione di decorare le classiche zucche tipiche di questa festività. Nella presente guida vi proponiamo una...
Bricolage

Come addobbare la tua casa per halloween

Ormai sono anni che anche in Italia festeggiamo Halloween, rifacendoci al costume americano. I più entusiasti sono ovviamente i bambini! È una festa di origine celtica ormai famosa in tutto il mondo. È una festa dove ci si diverte anche a decorare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.