Come far crescere una pianta di nespolo dal frutto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il nespolo è uno degli alberi da frutto più facili da seminare e da far crescere. Le nespole si possono trovare ad un costo ancora contenuto, perché hanno una polpa delicata che si ossida facilmente e, per questo motivo vanno smaltite subito. Tuttavia, le nespole come le pesche sono molto gustose e si prestano bene per fare delle conserve o dei sciroppi da offrire magari ai propri amici nelle afose serate estive. Come far crescere una pianta di Nespolo dal frutto ce lo spiegheranno in maniera esauriente i passi della guida che segue.

27

Occorrente

  • coltello
  • una nespola
  • un vaso di 15 cm
  • Terra
  • Ghiaia
37

I semi del nespolo sono facilmente recuperabili, basterà estrarli direttamente dal frutto. Tuttavia è un frutto che non vediamo molto sui banchi di frutta dei supermercati, visto che, una volta staccata la nespola dall'albero, questa non riuscirà a mantenersi a lungo a causa dell'ossidazione di cui abbiamo parlato all'inizio. Una volta che vi saremo procurati la nespola, procediamo quindi a spolparla. Al suo interno troveremo dai 3 ai 5 semi, dalla forma di un fagiolo schiacciato color marrone. Riponiamo i semi in un fazzoletto di carta e lasciamoli seccare per qualche giorno.

47

Adesso, procuriamoci un vaso di medie dimensioni, della terra sterile e della ghiaia. Procediamo a riempire il vaso di terra e ghiaia, alternando i due strati fino a metà vaso per poi terminare con sola terra. Interriamo un seme di nespolo per circa 4 centimetri al centro del vaso (per ogni seme utilizziamo un vasetto di circa 15 centimetri di diametro) e poi, mettiamo in un luogo piuttosto soleggiato, avendo premura di annaffiare la terra tutti i giorni.

Continua la lettura
57

Trascorsi circa dieci giorni, vedremo spuntare un germoglio che, lasceremo crescere nel vasetto di almeno trenta centimetri, prima di travasarlo nel terreno del nostro giardino. Per il travaso, non dovremo fare altro che mettere la piantina insieme a tutta la sua terra, in una buca nel terreno. Cerchiamo di seguire con attenzione la sua crescita dopo il travaso, se la pianta continuerà a crescere saremo sicuri di aver fatto un ottimo lavoro. Per assaggiare i primi frutti dovremo aspettare almeno cinque anni.

67

Ricordiamo che il nespolo è un albero da frutto molto coltivato in Europa ed in Asia; i suoi frutti sono aciduli e dolci allo stesso tempo, non è molto longevo e raggiunge un massimo di 4-6 metri di altezza. In primavera sbocciano dei bellissimi fiori bianchi e, le nespole possono essere colte alla fine della stagione estiva. L'albero di nespolo una volta raggiunta una certa maturità non ha bisogno di cure particolari. Generalmente sopporta bene il freddo e, necessita soltanto di annaffiature quando la terra è troppo asciutta e, un po' di sole.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Gli strati di ghiaia sono importanti il nespolo ha bisogno di un ottimo drenaggio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare un nespolo

Il nespolo è un frutto molto popolare che si sviluppa in quasi tutte le regioni italiane. I suoi frutti si prestano sia per essere consumati freschi che per elaborazioni culinarie. Si tratta di un albero che cresce allo stato libero, e può essere anche...
Giardinaggio

5 alberi da frutto da mettere in giardino

Chi possiede un giardino ha una grande fortuna, specialmente se vive in una grande città: un giardino, infatti, anche se piccolo ed intimo, può rivelarsi una fonte molto preziosa di vegetazione e di frutta fresca, sana e gustosa, dalla provenienza sicura...
Giardinaggio

Come far germogliare i noccioli dell'albicocca

Molti di noi si vantano di possedere il cosiddetto "pollice verde" e, con molta passione ed impegno, riescono a coltivare un fazzoletto di terreno con risultati davvero sorprendenti. Tuttavia anche chi non ha a disposizione un orticello, ma gode di spazi...
Giardinaggio

5 alberi da piantare in giardino

Se nel nostro giardino abbiamo spazio sufficiente per ospitare degli alberi da frutta, possiamo sceglierli tra diverse specie, e tra questi vale la pena citarne alcuni che oltre ad un'ottima resa dal punto di vista degli stessi frutti, garantiscono anche...
Giardinaggio

Come piantare la rosa canina

I fiori sono sempre belli. Grazie ai fiori infatti un balcone fiorito o un giardino possono diventare un elemento speciale e di vanto per la casa. Occuparsi del proprio giardino non è però sempre facile e, spesso, assumere un giardiniere è molto costoso....
Giardinaggio

Come coltivare i mirtilli sul balcone

Con l'arrivo delle belle giornate, non c'è niente di meglio da fare che ridare un tocco di fresca primavera alla nostra casa. Via dunque ai primi cambi di panni e al rinnovo degli oggetti ornamentali in casa, così da avere un tocco in più di colore...
Giardinaggio

come trasformare un cassetto di un mobile in disuso in un orto in miniatura

Se nutrite un amore sconfinato per il giardinaggio, sicuramente avrete pensato almeno una volta nella vita a realizzare un'opera d'arte con qualche vecchio oggetto di casa. Ad esempio, la vista di un'anfora in pezzi vi ha suggerito di creare un'originalissima...
Giardinaggio

Come coltivare il fiore di Loto

Il fiore del Loto è una bellissima pianta, simbolo delle culture orientali dove viene coltivato sin dall'antichità. Per l'Induismo e e il Buddhismo rappresenta un vero e proprio fiore sacro, infatti è proprio nei templi che troviamo grandi vasche colme...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.