Come far germogliare i semi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Seminare qualcosa è un atto che per molti significa qualcosa di importante. Far nascere una piccola pianta e poi farla crescere non è semplice. Bisogna tener conto di alcuni fattori e di alcune precauzioni importanti. Generalmente quando si semina, il primo delicato e fragile germoglio verrà avvistato nel terreno dopo circa una ventina di giorni. Chiaramente vorremmo vedere le nostre piantine sbucare nel giro di pochi giorni. Proprio per goder della visione della pianta nata e cresciuta dalle nostre mani. Quest'ultima infatti viene generata attraverso i semi per mezzo delle nostre cure amorevoli. Vediamo, quindi, come far germogliare i semi in maniera molto efficace.

26

Occorrente

  • Semi
  • Carta da cucina
  • Stimolatore per radici
  • Cubetti di lana di roccia
  • Terriccio
  • Contenitori
36

Impiegare l'ovatta

Tra le soluzioni più adottate, facili ed immediate c'è quella di utilizzare la "vecchia" e buona carta da cucina bagnata oppure l'ovatta. Il metodo consiste, quindi, nell'appoggiare all'interno di essa i semi. Grazie alla capacità assorbente della carta o dell'ovatta, verrà rilasciata la giusta quantità di acqua necessaria al seme. Ciò significa che dovrete prestare attenzione alla quantità dei liquidi. Perché una quantità eccessiva o una quantità inferiore ucciderebbe comunque le radici dei semi. Una volta spuntati i germogli traslocateli direttamente nel terriccio eliminando l'ovatta e la carta.

46

Piantare i semi in terreno

Un altro metodo altrettanto efficace è quello di piantare i semi nel substrato del terreno e non nelle profondità. Significa che dovrete praticare un piccolo foro con il dito indice e lì inserire il semino. Praticamente verrà messo a circa cinque o dieci millimetri dalla superficie. Quindi di conseguenza, riuscirà ad emergere dal terreno in brevissimo tempo. Non dovendo percorrere centimetri e centimetri di terra. Questo sistema molte volte assicura il mantenimento del seme perché esso, quando viene piantato troppo in profondità nel terreno troppo umido, rischia di marcire. In superficie, invece, si tasterà con mano il livello di umidità del substrato sotto il quale viene inserito il seme. Quindi si può decidere se e quando è necessario bagnare un po' il tutto.

Continua la lettura
56

Usare il sistema dei cubetti di lana di roccia

Per i più sfaticati, o per chi ha poco tempo o, ancora, in caso di mancanza totale di pollice verde, il consiglio, invece, è quello di utilizzare il sistema dei cubetti di lana di roccia. Sono dei cubetti di silicato ricavato dalla roccia dove poter seminare al loro centro i semi, riponendoli in acqua irrorata di stimolante per radici. Quindi collocandoli in un contenitore di plastica che manterrà l'umidità al punto giusto. Un ultima e importante raccomandazione fondamentale: non si dovrà innaffiare fino a quando non compariranno i germogli, cosa che accadrà nel giro di pochissimi giorni dalla loro semina.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se si ha spazio in un armadietto, rinchiuderci i contenitori seminati: al buio germogliano più velocemente
  • Prima di piantare i semi nel substrato del terreno è opportuno lasciarli in ammollo in acqua e stimolatore per radici
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Trucchi per far germogliare presto i semi

Se acquistiamo dei semi, ed intendiamo farli germogliare velocemente, ci sono alcuni trucchi da adottare per ottenere questa performance. Di fondamentale importanza sono tuttavia tre elementi: un contenitore, del terriccio e l'acqua. Nella lista che segue,...
Giardinaggio

Come far germogliare presto i semi

Veder germogliare un seme affinché sia pronto per la semina, richiede un tempo più o meno lungo a seconda della stagionalità e del tipo di seme. Esiste però un metodo del tutto naturale che può accelerare questa fase senza l'utilizzo di agenti chimici....
Giardinaggio

Come far germogliare i semi di olive

L'ulivo è un piccolo albero originario della zona mediterranea. È una pianta che sopporta bene il caldo e la siccità ed è per questo che si coltiva prevalentemente nei luoghi soleggiati. La moltiplicazione dell'albero generalmente avviene per talea,...
Giardinaggio

Come Piantare I Semini Nel Cotone Idrofilo

A scuola per far capire agli alunni la tecnica della semina vengono fatti piantare dei semini nel cotone idrofilo ottenendo un effetto davvero affascinante. Si tratta infatti di una tecnica coinvolgente e istruttiva. Tale esperimento viene anche chiamato...
Giardinaggio

Come Far Germogliare Un Fagiolo in un vaso di vetro

Uno dei primi esperimenti che vengono suggeriti ai bambini è il classico fagiolo nel vaso di vetro. Già dall'asilo i bambini vengono sottoposti a questi esperimenti per stimolare la loro curiosità scientifica. Tuttavia il far germogliare un fagiolo...
Giardinaggio

Come seminare la carambola

La carambola è un frutto esotico, originario delle regioni tropicali dell'Asia: India, Indonesia, penisola malese. Esso è conosciuto anche come "star apple", ovvero, mela stellata. Il frutto cresce nelle zone tropicali, ma può, con particolari accortezze,...
Giardinaggio

Come far germogliare il grano

Ultimamente va molto di moda un certo ritorno alle origini per quanto riguarda le nostre abitudini alimentari e quotidiane. Ricicliamo di più, cosa che fa bene all'ambiente, e si riutilizzano molte cose vecchie. Si prova a fare in casa di tutto, dagli...
Giardinaggio

Come seminare nei contenitori multiforo

Nella guida che segue si desidera aiutare tutti i lettori e lettrici, che sono dei veri e propri appassionati di giardinaggio, a capire come poter seminare nei contenitori multiforo, il tutto con le vostre mani e la vostra buona volontà. Cercheremo di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.