Come fare creazioni con il das

di Barbara Celli difficoltà: media

Come fare creazioni con il dasLeggi   thewiserobin.typepad.com Se sei appassionato di hobby creativi e ami soprattutto sbizzarrirti nella realizzazione di piccole sculture, certamente saprai che, oltre alla manualità, è la pasta modellabile a fare spesso la differenza. Rispetto alle più recenti varianti polimeriche, come Cernit e Fimo, il DAS merita un cenno particolare: grazie al suo elevato contenuto d'acqua è più malleabile e morbido, inoltre non richiede cottura ma asciuga semplicemente all'aria. I suoi componenti sicuri, a base minerale, lo rendono adatto anche ai più piccoli ed è spesso adottato dalle scuole per attività e laboratori creativi. Ma come si modella questo materiale? Quali fasi di lavorazione occorre seguire? Ecco, quindi, una semplice guida alla realizzazione di creazioni con il DAS, corredata da piccole astuzie da mettere in atto.

Assicurati di avere a portata di mano: panetto di DAS tempere o acrilici mattarello, taglierino, stuzzicadenti, formine carta vetrata a grana fine, stucco, vernice trasparente

1 Prima di procedere alla creazione desiderata, è opportuno stabilire, almeno a grandi linee, la quantità di DAS necessaria alla propria opera. Una volta prelevata la dose prevista, è infatti buona norma richiudere il materiale restante all'interno di un sacchetto (le buste per alimenti andranno benissimo), affinché la pasta non rischi di seccare a contatto con l'aria, rendendosi così inutilizzabile in futuro. Per il medesimo motivo, è bene tenere il DAS in continuo movimento anche durante la stessa lavorazione e, qualora la pasta dovesse presentare secchezza e spaccature, procedere ad inumidirla con una piccola quantità di acqua.

2 Se intendi realizzare un oggetto colorato, per ottenere i migliori risultati e scongiurare sbavature finali, spesso inevitabili per i meno pratici nell'uso dei pennelli, dovrai primariamente tingere la pasta modellabile. Per fare ciò, ti occorrono soltanto delle comuni tempere o delle tinte acriliche, da mescolare direttamente al DAS, tenendo conto che la gradazione di colore è direttamente proporzionale alla quantità di coloranti aggiunti.

Continua la lettura

3 Ora, è giunto il momento di dare libero sfogo alla vena creativa: puoi modellare il DAS con le mani oppure aiutarti con una serie di strumenti utili.  Qualche esempio? Puoi usare un piccolo mattarello per creare sfoglie sottili, un taglierino per sezionare con precisione il materiale o uno stuzzicadenti per creare fori e scanalature.  Approfondimento Come creare un portachiavi col das (clicca qui) Senza dimenticare che, grazie all'uso degli stampi, potrai creare forme in modo rapido e preciso.  Se desideri realizzare un'opera complessa, parti prima dai dettagli e dagli elementi più piccoli, quindi unisci questi ultimi alla struttura portante, avendo cura di bagnare le dita con poca acqua, che in questo caso avrà funzione di collante.. 

4 Una volta ultimata la tua creazione, potrai passare all'ultima fase: l'asciugatura. Generalmente, 24 ore di posa, meglio se all'aria aperta, sono sufficienti affinché il materiale si indurisca completamente. Per finire, potrai munirti di carta vetrata a grana fine e limare i punti critici dell'oggetto, per conferire a quest'ultimo linee più morbide, stuccare le eventuali crepe e passare un leggero strato di vernice trasparente, che conferirà alla tua opera maggiore brillantezza e ne preserverà nel tempo il suo originario splendore.

Come modellare il das Come realizzare un bigliettino d'auguri speciale per San Valentino Come fare un vaso di DAS Come creare balocchi con il das

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili