Come fare i gessetti profumati con il borotalco

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

I gessetti profumati sono ideali per deodorare gli armadi o le mensole del bagno in modo originale e nel contempo funzionale, in quanto sprigionano una gradevole fragranza in base all'essenza di cui si compongono. Rispetto a quelli tradizionali quindi per scrivere sulla lavagna, questi gessetti sono molto più compatti ed inoltre non si sbriciolano. In riferimento a ciò, ecco una guida su come fare in casa i gessetti profumati con il borotalco.

25

Occorrente

  • Colla
  • Borotalco
  • Stampini
  • Olio essenziale (facoltativo)
  • Cartoncino
  • Carta oleata
35

Scegliere il tipo di borotalco

Per prima cosa, dobbiamo scegliere il tipo di borotalco con una fragranza che maggiormente ci soddisfa quindi tra quella di tipo floreale o speziata. A questo punto, prendiamo della colla vinilica, e la versiamo in una ciotola aggiungendo dell' acqua tiepida e mescolando con un cucchiaio di legno per evitare che si formino dei grumi. Adesso aggiungiamo al composto il borotalco, e volendo possiamo anche utilizzare degli oli essenziali profumati nell'ordine di due o tre gocce.

45

Creare delle palline

Una volta che il composto assume un aspetto cremoso e ci appare sufficientemente colloso, trasferiamo l'impasto sul tavolo e continuiamo a lavorarlo con le mani, fino a renderlo del tutto liscio. Per ottenerlo meno appiccicoso possiamo man mano aggiungere dell'altro borotalco asciutto. A questo punto, creiamo delle piccole palline, ed una ad una le schiacciamo negli stampini in plastica o di metallo lasciandoli poi essiccare, non prima di aver spianato la superficie con un coltello, che nello specifico usiamo come una spatola. Infine, riponiamo gli stampi in un luogo fresco e asciutto, meglio ancora se al buio, lasciandoli riposare per almeno 2 giorni. In alternativa agli stampini possiamo anche usare dei cartoncini rigidi in modo da sfruttarli come formine, e prima di inserire i gessetti, la parte interna la cospargiamo di altro borotalco allo scopo che poi una volta induriti, vengano fuori facilmente senza restarvi appiccicati.

Continua la lettura
55

Avvolgere i gessetti in carta oleata

Trascorso il tempo necessario per l'essiccazione, estraiamo i gessetti profumati con l'essenza di borotalco dagli stampini, e magari aggiungiamo qualche goccia di olio essenziale. A questo punto i gessetti li adagiamo nel posto prestabilito, in modo che possano sprigionare giorno per giorno fino a circa tre mesi, un piacevole profumo che si diffonde in tutto l'ambiente. Un ulteriore modo per conservarli per un periodo di tempo maggiore è di avvolgere i gessetti in carta oleata, che poi con un punteruolo buchiamo in più parti per far fuoriuscire il gradevolissimo aroma.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

come creare dei Profumatori per armadi in pasta di borotalco

Tenere profumati e puliti i propri vestiti è cosa piuttosto comune, ogni giorno si cerca il modo migliore per avere i propri capi puliti e ordinati, e soprattutto tenerli custoditi negli armadi sapendo che anche se aspettate molto tempo prima di indossarli...
Altri Hobby

Come realizzare dei portatovaglioli profumati

L'autunno ha ormai fatto il suo ingresso, portando giornate sempre più corte e i primi freddi. Per passare qualche uggiosa ora pomeridiana, possiamo allora dedicarci al fai da te. In prossimità delle vacanze natalizie, perché non provare a realizzare...
Altri Hobby

Come realizzare gessi profumati

Realizzare qualcosa con le proprie mani è sempre una grande esperienza, in quanto ogni volta vengono creati degli oggetti unici e personalizzati. In questa guida spiegherò come realizzare gessi profumati da poter conservare per se, per la vostra casa...
Bricolage

Come fare disegni con i gessetti

Se avete sempre disegnato con matita, matite colorate e pennarelli, è arrivato il momento di provare nuove tecniche per trovare quella in cui avete davvero talento; potete cimentarvi nella tecnica del puntinismo, con tempere e pennelli, colori a olio,...
Bricolage

come realizzare la sabbia colorata con i gessetti

Se siete appassionati di riciclo e amate conservare al meglio tutto ciò che può essere riproposto, anche in secondo momento, per la realizzazione di oggetti creativi e così via, ecco una simpatica guida per riciclare i gessetti colorati che non adoperate...
Altri Hobby

Come riutilizzare dei gessetti

Tra i tanti oggetti che possono essere riciclati, possiamo annoverare i piccoli pezzi di gesso colorato che i propri figli hanno abbandonato, in quanto non riescono più ad utilizzarli viste le ridotte dimensioni. Il procedimento è abbastanza semplice...
Casa

Come creare deodoranti per ambienti

Un deodorante per ambiente non ha il solo scopo di coprire eventuali sgradevoli odori presenti in una stanza, può essere anche utile per profumare e diffondere nella camera piacevoli profumi ed essenze, le proprie preferite, magari con effetto rilassante...
Materiali e Attrezzi

Gesso in polvere: consigli per la scelta

Se siete amanti del bricolage e del fai da te e vi dilettate con piccoli lavoretti realizzati in casa, sicuramente conoscerete la polvere di gesso, un materiale piuttosto versatile che si utilizza per moltissimi scopi differenti. La polvere di gesso può...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.