Come fare il pout pourri in casa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il pot-pourri è senza dubbio la decorazione perfetta per gli ambienti delle proprie case, specialmente se posto in bagno o in soggiorno, vista la sua buonissima profumazione. Per realizzare da soli in casa il vostro pot-pourri personalizzato, basterà semplicemente recuperare il materiale adatto, magari durante una bella passeggiata tra i boschi, combinandolo con un pizzico di creatività e fantasia. Vediamo quindi come fare il pout pourri in casa.

26

Occorrente

  • Essenze profumate
  • Ciotoline di vetro o cestini di vimini
  • Fiori secchi, foglie secche, rametti
36

Prima di tutto, è necessario far ordine con il materiale da utilizzare. Innanzitutto, quando vi regalano dei fiori, non buttateli via se stanno per appassire, poiché quello che dovete fare è tagliare il bocciolo in prossimità del gambo, e conservarlo sottosopra. Aspettate qualche giorno, e quando i boccioli saranno secchi, conservateli in un sacchetto di nylon, oppure fateli asciugare bene all'aria aperta. Inoltre, è possibile realizzare un pot-pourri con la frutta: prendete un'arancia e tagliatela a fettine sottili, dopodiché fatela asciugare al sole, se è estate, o ponetela sopra termosifoni, camini, stufe, se è inverno. Fate attenzione che non si bruci.

46

Non appena le fettine vi sembreranno completamente secche, mettetele da parte. Potrete svolgere questa operazione anche con un limone. Un'alternativa è l'utilizzo delle sole bucce degli agrumi, tagliandole a spirale ed essiccandole. Successivamente, se vi trovate in un prato o in campagna, raccogliete i fiori che trovate in giro, scegliendoli però non troppo piccoli, dopodiché metteteli tra le pagine di un libro e attendete qualche giorno. Curatevi di porre i fiori su carta assorbente per non rovinare il libro durante questa procedura. Il consiglio è di scegliere fiori con petali spessi, come per esempio il papavero.

Continua la lettura
56

In montagna invece, raccogliete piccole pigne, ghiande, foglie di edera, ciuffetti di muschio e rametti da far essiccare, insomma tutti quegli elementi della natura che possono ricordare il bosco. Adesso che avete recuperato il materiale, non vi resta che creare delle piccole composizioni con delle ciotole di vetro o dei cestini di vimini. Aggiungete nel cestino o nella ciotola scelta qualche bastoncino di cannella o vaniglia, foglie secche, qualche chiodo di garofano o pezzetti di guscio di cocco. Inoltre, mettete qualche goccia di essenza profumata. In commercio, ne esistono di diverse tipologie, e potrete utilizzare anche quelli per alimenti, come l'essenza d'arancia o di vaniglia. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come decorare il salotto con i fiori secchi

Senza dubbio i fiori costituiscono la decorazione per eccellenza di tutte le case. Freschi o secchi che siano, non solo conferiscono ad ogni abitazione un tocco di eleganza e di colore, ma rappresentano anche la fonte principale per profumare le stanze....
Bricolage

Come realizzare bustine di pannolenci con pot-pourri

Calde e praticissime, le bustine di pannolenci rosso e verde sono decorate con motivi natalizi dipinti con il pennarello bianco, specifico per tessuti. Da utilizzare per profumare vari ambienti della casa, cassetti o armadi, le bustine contengono un pot-pourri...
Bricolage

Come Fare Un Pot Pourri In Casa

Il pot pourri si compone di fiori essiccati ed oli essenziali. Il pot pourri si usa, infatti, per profumare diversi ambienti della casa. Se posti in un recipiente esteticamente bello, il pot pourri diventa anche una decorazione originale per la casa....
Altri Hobby

Come fare un pot-pourri aromatico

I pot-purri vengono creati per profumare gli ambienti domestici, utilizzando una vasta tipologia di petali di fiori secchi. È molto semplice realizzare un pot-pourri è necessario solo un po' di fantasia. Per saperne di più, basta seguire questa pratica...
Cucito

Come realizzare un cuore di feltro con pot-pourri di roselline

Il feltro è una stoffa realizzata in pelo animale. Non è un tessuto, ma viene prodotto con l'infeltrimento delle fibre. Il materiale che lo compone comunemente è la lana cardata di pecora, ma si può utilizzare qualsiasi altro tipo di pelo come quello...
Casa

Come Far Seccare Una Rosa

Hai ricevuto in regalo delle rose e desideri conservarle per ricordare quest'occasione anche tra molti anni? Questa guida è adatta a te. Troverai tanti modi per far seccare una rosa, a seconda del modo in cui vuoi conservarla. Sono i classici 'metodi...
Bricolage

Come realizzare una sfera di corda con pot-pourri

Lo spago può risultare un ottimo alleato per arredare la nostra casa. Tutti avete visto in giro le sfere natalizie realizzate in corda, ma in pochi immaginano che si può reinventare questo oggetto per renderlo attuali in tutte le stagioni.Se allo spago...
Casa

Come realizzare sacca per pot-pourri con stencil di rose

Decorare tessuti e oggetti con lo stencil è davvero molto semplice e ti consente di realizzare un'infinità di oggetti per arredare la tua casa. Se hai anche la passione per il cucito allora potrai unire queste due passioni e creare delle simpatiche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.