Come fare la manutenzione delle travi di legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le travi in legno, sia che già appartengano a una struttura già esistenze, o che siano nuove, devono subire dei trattamenti per evitare il degrado. Ad esempio, se ti trovano all'esterno, per esempio sorreggendo una tettoia, dobbiamo assolutamente prevenire il loro contatto con l'umidità, ovvero l'acqua. Perciò si rende necessario un trattamento apposito prima della loro posa. E nel caso siano destinate a stare all'esterno, il trattamento ideale è l'impregnatura in autoclave. Nel momento dell'acquisto assicuratevi sempre che abbiano avuto trattamenti necessari per il tipo di utilizzo al quale sono destinate. Però non è tutto, dopo la loro messa in posa, dovranno essere i proprietari a prendersi cura della manutenzione delle travi, siano essere nuove o vecchie.
In questa guida vi mostreremo come fare la manutenzione delle travi di legno in diverse situazioni per allungare la loro durata.

25

Occorrente

  • Trapano e spazzola d'acciaio circolare
  • Scala e antitarlo
  • Occhiali protettivi
  • Maschera per vernici a solvente
  • Pennelli, impregnante e vernice finale
35

Iniziamo a parlare dal caso più “problematico”, ovvero dalle vecchie travi, per le quali si rende assolutamente necessario prevenire gli attacchi dei tarli. Ma prima di questo dovrete sverniciarle. Munitevi quindi di una mascherina e iniziate a carteggiare finché non avrete eliminato ogni residui di vernice. Per rendere il lavoro più veloce e meno faticoso potete usare le spazzole apposite per i trapani. Durante i lavori oltre alla mascherina già nominata si consiglia anche l'uso degli occhiali appositi per prevenire contatto con la polvere che inevitabilmente si verrà a creare. Come avrete intuito questo passaggio è molto sporco e faticoso, ma si rende necessario per un lavoro fatto a un certo modo.

45

Nella fase successiva andrete a applicare il trattamento contro l'aggressione dei tarli nelle travi posizionate all'interno. Ma prima di questo accertatevi che non siano presenti delle fessure e in caso rinchiudetele con dello stucco apposito per il legno. Ora potete applicare una mano di prodotto specifico per il trattamento anti tarlo. In commercio ne trovate di diversi tipi, in caso per avere la sicurezza che sia di buona qualità evitate di comprare il meno costoso. Insistete di più dove notate che ci siano dei fori dovuti ai tarli, e quindi lasciate asciugare il tutto per qualche giorno.
Infine dovrete stendere dell'impregnante, una o due passate, in base allo stato delle travi, e successivamente potete dipingerle.

Continua la lettura
55

Per le travi posizionate all'esterno, potete tranquillamente saltare tutto il passaggio della stesura dell'anti tarlo, in quanto questi animaletti tendono a prosperare solo negli ambienti caldi. Stendete due mani di impregnate e successivamente due di flatting per una protezione totale dalle intemperie. Ricordate di effettuare periodicamente la manutenzione per evitare di dover intervenire in maniera più pesante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come eliminare i tarli dalle travi dei soffitti alti

I tarli sono degli insetti parassiti che si nutrono del legno, difficili da eliminare, che rovinano qualunque oggetto ligneo, come le travi dei soffitti alti. Questi piccoli parassiti creano tantissimi e quasi microscopici fori nelle travi di legno del...
Casa

Come risanare delle travi in legno

Quando si acquista una casa o si decide di rinnovare quella in cui abitiamo, capita di trovare delle travi di legno abbastanza vecchie che, esteticamente, potrebbero rivelarsi utili per arredare una stanza in modo rustico, lasciandole visibili anziché...
Casa

Come sbiancare le travi in legno

Come saprete le case antiche, o comunque quelle che hanno un soffitto in legno con travi a vista, hanno periodicamente bisogno di un restauro. Il legno infatti è un materiale che si deteriora ma ha anche un grande potenziale ornamentale e va quindi...
Bricolage

Come montare delle travi di legno

Nel campo dell’edilizia, il legno è un materiale eccezionale perché è naturale, riciclabile, biodegradabile e rigenerabile. Inoltre, è molto facile da lavorare ed è un termoisolante. Il costo della manutenzione, per produrre un legno lavorabile,...
Casa

Tarli: come trattare il mobile

I mobili in legno sono molto eleganti ed hanno un fascino che non passa mai di moda, ma allo stesso tempo sono estremamente delicati. Infatti questi richiedono manutenzione e cura, altrimenti si rischia di rovinarli in modo irreparabile. Uno dei nemici...
Casa

Come fare un tetto in travi lamellari

Un tetto è quello che comunemente l'architettura annovera tra le diverse tipologie di coperture. Il tetto è l'elemento strutturale e formale, che completa e delimita la parte superiore di un edificio. Un tetto esegue sostanzialmente la funzione di proteggere...
Casa

Come posizionare le travi in legno per il tetto

Progettare e costruire la propria casa è un lavoro complesso, che richiede specializzazione. Bisogna possedere alcune specifiche competenze per riuscire nell'impresa. E, naturalmente, un consistente budget. Tuttavia, anche con scarsa esperienza, possiamo...
Bricolage

Come tamponare tra due travi in metallo

Se all'interno della nostra casa intendiamo realizzare delle strutture in ferro, come ad esempio un soppalco, è necessario appoggiare le travi in metallo su due muri portanti o tra loro, per garantirci un'equa distribuzione del peso, e nel contempo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.