Come fare la manutenzione sul cotto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Tutte le abitazioni, con il passare degli anni, hanno bisogno di alcuni particolari interventi di manutenzione, che ci consentiranno di mantenere sempre in perfetto stato tutti i vari elementi che compongono la nostra casa, evitando di doverli sostituire. Infatti, effettuando delle corrette e costanti manutenzioni, riusciremo a conservare per un periodo più lungo tutti gli elementi presenti come ad esempio il pavimento, le porte, gli infissi, gli arredi, ecc. Per effettuare questi interventi potremo rivolgerci ad appositi operai, o in alternativa potremo eseguire noi stessi questi lavori. Se vogliamo risparmiare il costo della manodopera ma non abbiamo mai eseguito queste operazioni, non dovremo preoccuparci, poiché sarà sufficiente ricercare delle guide che ci illustrino i vari passaggi per eseguire gli interventi da noi desiderati. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare la manutenzione sul nostro pavimento in cotto.

25

Occorrente

  • detergente acido
  • spazzola metallica
  • detergente ad alta densità
  • impregnante turapori e impermeabilizzante
  • cera metallizzata
35

La prima operazione da svolgere, sarà quella di procurarsi tutto il materiale indicato all'interno di questa guida e per farlo basterà recarsi presso un qualunque negozio di bricolage. Una volta fatto ciò, potremo finalmente iniziare ad eseguire questo intervento di manutenzione. Innanzitutto, se il cotto è stato appena posato, dovremo farlo riposare per circa sessanta o novanta giorni prima di eseguire i primi interventi. Quindi, a questo punto, puliamo sempre e accuratamente il cotto. Per farlo nel modo corretto, dovremo applicare un detergente acido sulla pavimentazione in modo da asportare totalmente le eventuali macchie.

45

A questo punto, utilizzando una spazzola metallica, insistiamo su eventuali parti più macchiate. Ora, su zone verticali o su macchie ostinate è preferibile utilizzare un detergente ad alta densità che coli lentamente. Adesso, un accurato lavaggio e poi una sciacquatura abbondante concludono questa prima fase. Osserviamo con molta attenzione se le diverse commessure sono danneggiate.

Continua la lettura
55

Dopo aver eseguito le operazioni precedenti, quando la superficie sarà bene asciutta, stendiamo un impregnante turapori e impermeabilizzante, che il cotto assorbirà evitando che l'umidità esterna penetri nella struttura. Ora l'ultimo trattamento che dovremo eseguire sarà l'applicazione di cera metallizzata, in modo da proteggere la superficie impermeabilizzata e da uniformare armonicamente il colore. A questo punto potremo finalmente effettuare con le nostre mani la manutenzione sul pavimento in cotto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.