Come fare le legature a croce, in diagonale e a forbice

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Realizzare le legature è una tecnica antica ma sempre utile a seconda delle occasioni. Esistono diversi tipi di legature, in genere le più note sono quelle a croce, in diagonale e a forbice. Ognuna di queste legature ha caratteristiche diverse, e viene impiegata in base agli usi. Ma a cosa servono le legature? Tanti possono essere i modi e le cose da legare per sistemare ma, anche per un fattore puramente estetico. Legare qualcosa in genere è utile per sistemare in modo ordinato ad esempio i rami secchi; oppure per costruire delle strutture ad hoc. Continuando a leggere i passi a seguire scopriremo come fare le legature a croce, in diagonale e a forbice.

27

Occorrente

  • Corda di diverse lunghezze.
37

La prima legatura di cui parleremo è quella a croce. Si tratta della più semplice ed intuitiva da realizzare, e anche la più gettonata. Per eseguire la legatura a croce, che ci servirà per legare due rami o pali che si incrociano, eseguiamo un nodo di anguilla. Passando la corda alternativamente, sopra e sotto i due pali, prima di stringerlo. Poi facciamo girare ancora la corda intorno, sopra e sotto i pali, in senso antiorario. Dopo tre o quattro giri completi, diamo una volta attorno ad uno dei pali e, proseguiamo in direzione opposta. Completiamo la legatura con un mezzo giro attorno ad uno dei pali, ed assicuriamo con un nodo parlato sul palo perpendicolare al primo.

47

La seconda legatura di cui ci occuperemo è quella in diagonale. Quest'ultima generalmente viene impiegata quando i pali non si incrociano ad angolo retto. Cominciamo con un nodo di anguilla in diagonale attorno ai due pali. Attorcigliamo bene con alcuni giri di corda sopra il nodo e, poi eseguiamo un giro completo sotto il palo inferiore. Adesso ripetiamo la legatura nell'altra diagonale, poi riportiamo la corda sopra l'incrocio ed avvolgiamola due o tre volte sopra e sotto l'incrocio, passandola infine sotto il palo verticale. Completiamo con un nodo parlato sul palo più comodo.

Continua la lettura
57

La forbice serve per legare ad angolo le estremità di due pali. Cominciamo col fare un nodo parlato attorno ad un palo, Successivamente, facciamo una legatura attorno a tutti e due i pali, tenendo lenta la corda, infiliamola fra i pali e, facciamo un paio di giri di corda attorno alla legatura. Completiamo con un nodo parlato attorno all'altro palo e serriamo aprendo i due pali a forbice. Un metodo simile lo si può usare con tre pali, per fare una treppiedi. Ricordiamo che per realizzare le legature in modo perfetto è necessario conoscere alcune nozioni specifiche che riguardano l'arte dei nodi, molto conosciuta dai pescatori, per legare reti, lenze e altre attrezzature del mestiere.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Errori da evitare nell'innesto a doppio spacco inglese

L'innesto a doppio spacco è una tecnica nata in viticoltura e poi diffusa anche in altri ambiti come la frutticoltura. Sebbene questa tecnica sia la più difficile e complicata fra gli innesti, ne esistono molte altre. Le tecniche di innesto sono tutte...
Bricolage

Come costruire un pergolato per il giardino

Il giardino è senza dubbio uno tra i luoghi domestici più amati e vissuti, durante le stagioni calde. Una giornata soleggiata in giardino, può essere un vero toccasana per chi ha la fortuna di possedere un privato angolo verde all'aria aperta. Quando...
Cucito

Come Fare Le Legature Piccole Con Il Batik

Il Batik (detta anche tecnica di "tintura a riserva") è un metodo utilizzatissimo di colorazione dei tessuti, che basandosi su un sistema in negativo sfrutta l'applicazione mirata della cera fusa sulle zone che dovranno essere libere dal colore, impedendo...
Bricolage

Realizzare Un Lampadario candeliere In Filo Di Ferro

Arredare la propria casa con stile e ricercatezza è davvero importante se si vuole creare un ambiente originale e soprattutto completo di tutto ciò che necessita e, che rispecchi le nostre aspettative. Ad esempio, se si vuole realizzare uno stile medievale,...
Altri Hobby

Come costruire una sbarra per le trazioni

Se non avete la possibilità di frequentare assiduamente una palestra per mancanza di tempo oppure per un qualsiasi altro motivo, una sbarra per le trazioni realizzata in casa potrebbe tornarvi utile. La sbarra per le trazioni rappresenta, infatti, il...
Casa

Come collocare un rinforzo in una recinzione

Il rinforzo per una recinzione dipende molto dal tipo di bestiame che intendiamo mettere all'interno, quanto vogliamo spendere, i materiali che intendiamo usare e dalla sua grandezza. Naturalmente i recinti da allevamento devono essere più resistenti...
Bricolage

Come realizzare un recinto per il cane in giardino

Un recinto per il cane è utile per tenere l'animale in una zona in cui può comunque scorrazzare. È sicuramente una soluzione migliore rispetto a quella di legarlo con una catena. La catena potrebbe ferire il cane nei momenti in cui, preso da agitazione,...
Giardinaggio

Come sorreggere le piante di pomodoro

Quando si coltivano specifiche piante bisogna prima di tutto conoscere a menadito tutte le loro caratteristiche, in modo da poterne garantire il benessere. In questo modo potremmo in un certo senso far crescere in maniera rigogliosa la pianta in questione....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.