Come Fare Le Scarpine Di Lana Per Il Bebè

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Quando c'è in arrivo un bimbo, tutta la casa ferve di preparativi. Fra questi, il corredino è determinante: lenzuola, copertine, accappatoi, coprifasce, piccoli cardigan ed anche scarpine. Sono articoli che ci possono acquistare nei negozi specializzati. Ma, se abbiamo dimestichezza con ago e filo, oppure con i ferri da maglia o con l'uncinetto, potremmo scegliere di crearli con le nostre mani. Non c'è infatti nulla di più bello e soddisfacente di un oggetto realizzato interamente da noi. Si otterrà un risultato assolutamente unico ed originale, oltre che fantasioso e creativo. Qui di seguito, in particolare, scopriremo come fare delle scarpine di lana ai ferri per un bebè.

28

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Per ogni paio di scarpine: 25 g di lana mignon; ferri da maglia n. 2 e 1/2; 80 cm di nastro; 4 bottoncini.
38

Eseguiremo il nostro lavoro impiegando i seguenti punti: maglia legaccio (tutti i ferri a diritto), maglia rasata, coste 1/1, passanastro, punto a giorno, punto spiga. Utilizzeremo anche della lana di colore giallo e bianco. Per fare questo tipo di scarpine di lana per il bebè, è dunque molto importante conoscere i suddetti punti del lavoro a maglia. Bisognerà eseguire tutti i passaggi con attenzione, senza saltarne nemmeno uno. Ed occorrerà effettuarli correttamente, nella piena conoscenza delle tecniche richieste per questo tipo di lavoro.

48

Iniziamo prendendo in considerazione un primo genere di scarpine. Le eseguiremo con la lana gialla. Bisogna cominciare dall'alto: avviamo 43 maglie e lavoriamo a coste 1/1 per 4,5 cm. Dopo eseguiamo un ferro di passanastro. Continuiamo lavorando 19 maglie a coste, quindi diamo una gettata. Poi lavoriamo 5 maglie rasate rovescio, un'altra gettata e 19 maglie a coste. Nel ferro seguente lavoreremo le maglie per come si presentano. Ripetiamo sempre questi due ferri fino ad ottenere 71 maglie. Proseguiamo lavorando a maglia rasata per altri sei ferri. Poi, con un ferro supplementare, riprendiamo sul rovescio le 71 maglie del primo ferro eseguito a maglia rasata. Lavoriamo a diritto prendendo insieme una maglia del ferro e una maglia del ferro supplementare. Continuiamo a legaccio, diminuendo sul diritto una maglia da ambo i lati ed una maglia anche da entrambi i lati delle nove maglie centrali. Ripetiamo ogni due ferri, finché non resteranno 43 maglie. Adesso basterà solo intrecciare, cucire la scarpina ed infilare il nastrino.

58

Guarda il video

Continua la lettura
68

Se invece desideriamo realizzare delle scarpine per il bebè con i bottoncini, proseguiremo con un altro metodo. Iniziamo stavolta dalla soletta. Avviamo 43 maglie e lavoriamole a maglia rasata, aumentando una maglia su entrambi i lati. Inoltre, ogni due ferri, aumenteremo di una maglia su ambedue i lati della maglia centrale. Dovremo infine ottenere 59 maglie. Continuiamo a legaccio per dodici ferri. Lavoriamo solo sulle undici maglie centrali a maglia rasata. Avendo l'accortezza di lavorare l'ultima maglia di ogni ferro con la prima delle maglie in attesa ai lati. Proseguiamo a legaccio sulle undici maglie del davanti e le tredici maglie di mezzo. Mentre sul dietro lavoreremo per 24 ferri. Per intrecciare, riprenderemo il lavoro sulle tredici maglie dell'altra metà dietro. Avviamo a nuovo dodici maglie e lavoriamo a legaccio per 24 ferri. In corso d'opera, eseguiamo un occhiello nel quinto ferro ed uno nel ventunesimo ferro. Intrecceremo quindi le maglie al venticinquesimo ferro. Non resta che cucire lungo la soletta e sul dietro ed infine attaccare i bottoncini.

78

Se vogliamo fare delle scarpine di lana per il bebè a maglia traforata, inizieremo ugualmente dalla soletta. Avviamo 44 maglie e lavoriamo a legaccio in giallo. Ogni due ferri, aumenteremo una maglia ai lati del lavoro, oltre ad una maglia per parte alla maglia centrale. Infine dovremo ottenere 64 maglie. Poi lavoriamo quindici ferri a punto a giorno. Proseguiamo solo sulle dodici maglie centrali in giallo a legaccio. Lavoreremo l'ultima maglia con la prima delle maglie in attesa. Continuiamo dunque per altri 22 ferri e poi, col punto a giorno, lavoreremo per cinque centimetri. Terminiamo con sei ferri a legaccio ed intrecciamo. Cuciamo infine la scarpina ed inseriamo il nastrino.

88

L'ultimo tipo di scarpine, lavorate con la lana gialla e bianca, è più semplice da realizzare. Anche stavolta iniziamo dalla soletta. Poi avviamo 41 maglie in giallo e lavoriamo a legaccio per dodici ferri, aumentando una maglia per parte al lavoro ed una per parte alla maglia centrale. Proseguiamo lavorando tre ferri a maglia rasata rovescio, due ferri a maglia rasata diritto, per tre volte. Lavoriamo ora, con la lana di colore bianco, a punto spiga solo sulle undici maglie centrali. L'ultima maglia di ogni ferro andrà lavorata con la prima delle maglie laterali in attesa. Dopo trenta ferri riuniamo tutte le maglie su un solo ferro e lavoriamo in bianco, ripetendo il motivo centrale affiancato da un getto, per 24 ferri. Poi lavoriamo a coste 1/1 per quattro ferri ed intrecciamo. Per concludere, cuciamo la scarpina ed infiliamo il nastrino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare scarpine per neonato

L'uncinetto ormai, è un hobby davvero molto diffuso. Grazie a questo, possiamo realizzare: abiti, top, borse, bikini, gioielli, cappellini, oggetti per la casa, centrotavola ...
Cucito

Come fare un completino rosso per neonato

Per le feste di Natale, il rosso è sicuramente il colore più utilizzato, sia per gli addobbi che per quanto riguarda l'abbigliamento. È oramai ...
Cucito

Come fare un gilet giallo con le tasche

Realizzare da soli i capi d'abbigliamento può essere un ottimo modo per dare libero sfogo alla propria creatività, realizzando prodotti di qualità, ma con ...
Cucito

Come fare un gilet con i quadrati che si intrecciano

I gilet sono da sempre uno degli indumenti più usati dagli uomini e dalle donne, sia che si tratti di gilet abbinati a vestiti eleganti ...
Cucito

Come Lavorare Una Maglia Bimba Ai Ferri Uncinetto E Ricamo Silk Ribbon

Per vestire la vostra bimba, grande o piccola che sia, con fantasia ed eleganza, vi propongo una bella maglia lavorare ai ferri, all'uncinetto e ...
Cucito

Come fare la maglia legaccio

La maglia, o punto, legaccio fa parte della famiglia dei punti base. Questi ultimi servono a formare i motivi più facili e versatili, adatti ad ...
Cucito

Come Fare Una Giacca Senza Bottoni Per La Bimba

All'interno di questa guida andremo a occuparci di moda e nello specifico, di cucito. Come avrete letto nel titolo della guida, andremo a concentrarci ...
Cucito

Come realizzare delle pantofole in lana

Stare comodi, soprattutto quando siamo in casa è una cosa che vorremmo tutti. Indossare abiti comodi ed avere la possibilita' di toglierci le scarpe che ...
Cucito

Come realizzare una tutina di Natale per bebè

Quando si avvicina il periodo natalizio, tutti quanti entriamo in agitazione, poiché non sappiamo cosa regalare ai nostri più cari amici, che hanno appena avuto ...
Cucito

Come Fare Un Berretto E Manopole Coordinate

Per le giornate di grande freddo è sempre meglio coprirsi per bene, soprattutto coprendo sia la testa che le mani. In commercio si possono trovare ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.