16

Come fare sacchetti profumati

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

I sacchetti profumati sono sempre un'ottima soluzione, in quanto economici e tranquillamente realizzabili a mano in casa, per profumare la casa, l'armadio, il cassetto della biancheria e persino l'automobile. Nella seguente guida vi sarà spiegato, a tal proposito, come fare questi sacchetti in casa spendendo pochissimo, e con pochi, semplicissimi passaggi. I sacchetti profumati possono variare di profumazione a seconda dei vostri gusti personali, realizzarli sarà davvero facile e rapido. Vediamo quindi insieme come procedere.

26

Occorrente

  • Riso
  • Sale
  • Fragranza ( in sostituzione olio essenziale o riciclate una saponetta
  • Bicarbonato
  • Fiori secchi
36

Come prima cosa mescolate in una ciotolina, in parti uguali, del sale fino e del riso. Successivamente prendete altre cinque ciotoline più piccole e dividete il composto di sale e riso nelle ciotoline. Per ogni ciotolina aggiungete due cucchiaini di fragranza o di un olio essenziale a scelta, i più gradevoli per profumare gli abiti e gli ambienti sono, ad esempio, l'olio di lavanda, l'olio di menta piperita o l'olio essenziale agli agrumi. Potete mettere la stessa fragranza o olio essenziale in ogni ciotolina oppure cambiare ed avere sacchetti con varie profumazioni. Se desiderare ottenere odori più delicati, sostituite il vostro profumo o olio preferito con del semplice talco profumato.

46

A questo punto, per ogni ciotolina, mettete tre cucchiaini di bicarbonato. Esso serve per asciugare la pappetta che precedentemente avete fatto ed è anche un buon "cattura odori", oltre che un buon rimedio contro muffa ed umidità. Ora mischiate il contenuto di ogni ciotolina. Per abbellire questi composti potete aggiungervi dei coloranti alimentari per dare un po' di colore, così da realizzare dei sacchetti che siano anche belli alla vista e poterli regalare alle amiche. Ovviamente usate coloranti per dolci, che non siano tossici! In sostituzione al colorante potete benissimo usare un fiore secco, facendone essiccare i petali, o del semplice pot-pourri.

Continua la lettura
56

Infine prendete cinque sacchetti, come quelli in voile o pizzo che contengono i confetti delle bomboniere, e per ogni sacchetto versate il composto di ogni ciotolina, così da ottenere cinque sacchetti pieni di questi composti preparati precedentemente. Per chiuderli aiutatevi con del nastro colorato, lana o spille. Richiudete il sacchetto e unite i lembi tra loro per poter appendere il sacchetto. Ecco che la vostra profumata creazione è pronta per rendere gradevoli gli ambienti della casa e gli armadi! Non mi resta che augurarvi buon lavoro.

17

Come cucire dei sacchetti portaconfetti

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Ultimamente sono molto di moda i sacchetti in tessuto portaconfetti "fai da te", molto semplici da creare.
Per le cerimonie che vengono fatte per i ragazzi giovani per comunioni, battesimi e via dicendo, vengono spesso usati materiali moderni e decorazioni colorate.
Per i matrimoni, invece, i colori che vengono utilizzati per questo tipo di situazioni sono il bianco su tutti e il rosso, colori più importanti ed eleganti.
Per le altre occasioni, ci si può sbizzarrire usando tradizioni, gusto e i consigli delle amiche preferite o dei parenti.
Per chiudere i sacchetti si può usare la rafia colorata oppure grezza o nastri e striscette della stessa stoffa che usate per i sacchetti.
Ora passiamo a come cucire questi sacchetti portaconfetti.

27

Creare i sacchetti


Tagliate il tessuto da voi scelto, per i sacchetti portaconfetti, in rettangoli (circa 8 x 20 cm).
Se volete chiudere i sacchetti con strisce della stessa stoffa, dovrete ricavarne una per ogni sacchetto (30 x 1 cm).
Una volta ottenuti i ritagli che ci occorrono, possiamo iniziare a cucirli.
Girate la stoffa al rovescio e cucite tutto il contorno con un bordino il più sottile possibile.
Ora cucite la striscia di stoffa, anche questa al rovescio. Poi, aiutandovi con una spilla da balia rovesciatela al dritto.
Infine, chiudetene le estremità con una cucitura meno vistosa possibile.
Ripetete questi passi per ogni sacchetto.

37

Confezionare i sacchetti

Una volta finito di cucire i sacchetti, non vi rimane che la parte più divertente e creativa: confezionali.
Una volta riempiti di confetti, avvolgete il nastro o la striscia da voi creata intorno alla parte superiore del sacchetto e stringetela con un nodo. Si può eventualmente ripiegarla in un fiocco.
Sistemate la parte superiore del sacchetto (quella che esce dal nastro per capirci), in modo che abbia un aspetto piacevole. A volte si può cucire su questo lato un piccolo bordo decorato o di pizzo. Ricordatevi di cucirlo sempre al rovescio. Anche sui bordi esterni si possono cucire pizzi o bordini.

Continua la lettura
47

Collocamento dei sacchetti


I sacchetti si possono collocare in un cesto di vimini decorato a nostro gusto con nastri, fiori, fiocchi ecc. Sicuramente i vostri invitati gradiranno quest'ultimo accorgimento quando glieli distribuirete.
Fa sempre piacere vedere certe decorazioni!
Se non vi piace l'idea della cesta di vimini, potete sostituirla con una grande scatola coperta e cucita dallo stesso tessuto dei sacchetti per confetti, così da poter aver tutto abbinato con gli stessi colori.

57

Conclusione

Se vi capiterà l'occasione di cucire sacchetti di tessuto per confetti o per bomboniere, dovrete prestare attenzione soprattutto alla grandezza di ogni confezione. La grandezza in questi casi è essenziale per il semplice fatto che i sacchetti devono essere tutti identici, in modo da poter contenere lo stesso numero di confetti al loro interno.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:
15

Come Fare Dei Sacchettini A Punto Croce Per La Laurea

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Quello della propria laurea è indubbiamente un giorno particolarmente importante, un traguardo raggiunto dopo tante fatiche, sacrifici e rinunce che certamente ricorderete per il resto della vostra esistenza. Proprio per questo può essere bello cercare di rendere unico questo evento, ad esempio con piccoli presenti da offrire alle persone più care che con voi saranno presenti. In questa guida vi sarà illustrato come realizzare a punto croce dei sacchettini molto particolari, ma soprattutto unici nel loro genere.

25

Occorrente

  • tela aida
  • seta colorata
  • ago
  • cotone
  • uncinetto
35

La particolarità di questi simpatici oggetti risiede nel fatto che sarai proprio tu a realizzarne il disegno, con la tua fantasia ma soprattutto con le tue mani, a seconda ovviamente del tipo di laurea che tu, o la persona a cui vorrai offrire questo dono, dovrà conseguire. Iniziamo quindi con l'acquisto del materiale principale: la tela aida. La potrai trovare nei negozi specializzati di tessuti oppure nelle mercerie, assicurati di procurartene una quantità tale che ti permetta di confezionare il numero di sacchettini a punto croce che ti serviranno, a seconda delle misure che ti indicherò nei passi seguenti.

45

Ora è il momento di mettersi all'opera: ritaglia dei rettangoli di tela aida, tanti quanti te ne serviranno per tutti i sacchettini, che misurino 8 cm per 20 cm. Ora fai a mano libera, o su un foglio di carta, un disegno adeguato al contesto della festa di laurea: ad esempio, se si tratta di laurea in architettura, puoi disegnare della matite e delle righe. Se deciderai di disegnare su di un foglio di carta, magari copiando il soggetto da qualche parte, se non sei tanto abile con la matita, puoi riportalo successivamente "in bella" sulla tela con la carta carbone, volendo anche evidenziando le parti con colori diversi.

Continua la lettura
55

Non manca molto a completare il tuo lavoro: rifinisci adesso il tuo disegno a punto croce, cambiando i vari colori a seconda delle parti. Ti rimangono quindi da terminare i bordi con l'uncinetto, prima di cucire i lati restanti. Lavora, a partire proprio sulla tela, cinque giri di punto basso, facendo attenzione al fatto che lungo gli angoli dovrai lavorare due punti bassi ogni punto sottostante, per permettere di allargare il lavoro giro dopo giro. Ferma quindi la parte superiore con un bottoncino, in modo da permettere una corretta chiusura. Riempi infine i sacchettini di confetti, e saranno pronti per essere donati. In bocca al lupo!

17

Come realizzare degli originali sacchettini profumati

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Chi ama il fai da te e soprattutto il cucito, può sbizzarrirsi creando degli originali sacchettini profumati da mettere nei cassetti per profumare la biancheria. Il tipo di tessuto per la loro realizzazione è vario, comunque la tela aida è la più indicata, perché attraverso la tramatura del tessuto si può benissimo sentire fragranza. Tuttavia, questi semplici profuma biancheria, possono essere un'idea regalo, possono essere usati anche come ferma pacchi o semplicemente per uso personale. Li possiamo realizzare facilmente con alcuni scampoli e si riempiono con essenze profumate naturali. Se cercate delle idee originali su come realizzare degli originali sacchettini profumati seguite attentamente i passi di questa guida.

27

Occorrente

  • Scampolini di stoffa (lino, juta, cotonina, panno)
  • ovatta da imbottitura o riso
  • bottoncini, cordoncino, piccoli pezzi di pizzo
  • spezie (cannella, chiodi di garofano, anice stellato)
  • lavanda secca
  • filo, ago e forbici
  • oli essenziali
37

Per prima cosa dobbiamo scegliere una forma a piacere e riportarla su un cartoncino. Posso suggerirvi una stella, una casetta, un orsetto, un alberello, un cuore o semplicemente un quadrato. Prendiamo uno scampolo di tela aida, ripieghiamolo in due e riportiamo con un gesso o un pennarello il disegno scelto. Ritagliamo quindi le due forme lasciando un centimetro di margine per le cuciture.

47

Adesso sovrapponiamo i due pezzi di stoffa dal rovescio e, cuciamo con una filza lasciando un lato parte aperto. Rivoltiamo il sacchettino, inseriamo l'imbottitura e le spezie o la lavanda, possiamo mettere anche del riso con alcune gocce di oli essenziali. Accompagniamo bene l'imbottitura ai margini della forma per farla risultare equamente distribuita. Terminiamo infine la cucitura su tutti i lati e, decoriamo le forme ottenute con piccoli bottoni colorati, nastrini o pizzetti, tutto quello che ci è possibile recuperare. Con un cordoncino creiamo un'asola e cuciamola alla sommità della forma per poterla eventualmente appendere, perché no, anche all'albero di Natale!

Continua la lettura
57

È molto divertente provare a riciclare avanzi di stoffa, fazzoletti di stoffa, ecc. Ottimo e divertente da utilizzare è anche il feltro. Chi ha dimestichezza può creare sacchettini con l'uncinetto o riciclando vecchi centrini, con la carta usando la tecnica dello scrapbooking. Se non siete capaci di cucire, lavorare a maglia e l'uncinetto, non temete! C'è una soluzione! Quando avremo ritagliato la forma del nostro sacchettino possiamo incollarlo con uno speciale nastro adesivo fusibile anziché cucirlo: possiamo mettere il nastro ai bordi della stoffa, far aderire l'altro scampolo stando attenti ad allinearlo bene e quindi, con il ferro da stiro, far incollare le due stoffe. In questo modo non servirà cucire nulla e il sacchettino sarà ben sigillato, come se fosse cucito.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.