Come fare un copricostume all'uncinetto

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

In attesa delle tanto sospirate vacanze estive, è naturale che si inizi a dare uno sguardo alle nuove tendenze in spiaggia. Un vero must della moda mare è il copricostume, realizzato in modelli e tessuti diversi. Questi accessori si abbinano al costume rendendolo speciale e sono anche utili, perché concedono alle bagnanti di coprirsi per accedere alle zone bar o ristorante della spiaggia senza rivestirsi. Un copricostume molto particolare, in voga da diversi anni, è quello cucito all'uncinetto, che crea un effetto rete davvero particolare e ricercato. Realizzare un copricostume all'uncinetto è un lavoro che richiede abbastanza tempo e una buona conoscenza di alcuni punti impiegati, tra cui: la maglia bassa, la lavorazione a filet, la maglia alta, il punto gambero, la mezza maglia alta e il mezzo punto rete. È consigliabile, inoltre, utilizzare un uncinetto numero 6 e circa 300 grammi di cotone numero 5. Nei passi della guida a seguire troverete la giusta spiegazione su come fare due modelli diversi di copricostume all'uncinetto.

29

Occorrente

  • Uncinetto numero 6
  • 300 g di cotone numero 5
  • Conoscenza dei vari punti utilizzati per lavorare all'uncinetto
  • Creatività
  • Forbici
  • Applicazioni in tema
39

Il primo modello di copricostume deve essere realizzato avvolgendo 115 catenelle per la parte posteriore. Eseguite la prima riga lavorando una maglia alta, 3 catenelle e saltando 2 maglie di base. Ripetete da punto a punto per tutto il giro; infine realizzate una maglia alta. Al secondo giro, eseguite 4 catenelle per voltare il lavoro, una maglia alta e 3 catenelle in ogni archetto. Ripetete sempre la seconda riga sino alla sessantacinquesima riga. In corrispondenza del punto vita, diminuite gradatamente 4 archetti per lato.

49

Per la prima metà della parte anteriore del copricostume, avvolgete 67 catenelle e lavorate come avete fatto per il retro. In corrispondenza del punto vita, diminuite sempre su un lato gradatamente 4 archetti. Dalla quarantacinquesima riga per lo scollo, diminuite un archetto ogni 4 righe; dalla sessantunesima riga, diminuite gli archetti della spalla in 4 riprese. Realizzate il restante della parte anteriore nello stesso modo. Unite le parti del copricostume lungo i fianchi e le spalle. Per le maniche, riprendete la lavorazione intorno alle ultime 20 righe. Rifinite il copricostume con un giro a punto gambero e realizzate un cordone per annodarlo alla vita. In alternativa, potete modellare il punto vita con un lungo cordone annodato morbido.

Continua la lettura
59

Il secondo modello di copricostume deve essere realizzato avvolgendo 12 catenelle; nella settima lavorate una maglia alta, 2 catenelle e saltate 2 maglie di base (ripetete per una volta, ottenendo 3 quadretti). Alla seconda riga lavorate a punto rete, aumentando un quadretto all'inizio ed uno alla fine del giro; per aumentare un quadretto all'inizio del giro, lavorate 6 catenelle e proseguite poi sui quadretti seguenti. Per aumentare un quadretto alla fine della riga, lavorate 2 catenelle e una maglia alta alla base dell'ultima maglia alta già lavorata.

69

Proseguite la lavorazione a filet, seguendo la spiegazione precedente sino alla centosettesima riga e aumentando, ad ogni riga, di un quadretto per lato. Durante la centoottesima riga lavorate a maglia alta. Alla centonovesima riga, eseguite 4 catenelle per volta; sulla prima maglia sottostante fate una maglia alta doppia chiusa, una sola vota. Create una maglia alta sulla terza maglia seguente, per chiudere le rimanenti asole della maglia alta doppia.

79

Fate 2 catenelle e una maglia alta sulla maglia alta precedente. Ripetete da punto a punto, puntando la maglia doppia del gruppo seguente sulla terza maglia di base (dove è stata eseguita la prima maglia del gruppo precedente). Alla centodecima riga lavorate 3 maglie alte in ogni archetto di 3 catenelle. Lungo i lati obliqui del copricostume lavorate per 2 righe eseguendo una maglia bassa e 5 catenelle in ogni archetto. Fate una frangia di 30 cm, annodando i mazzetti di cotone in ogni archetto di 5 catenelle.

89

Infine, arricchite il copricostume con delle applicazioni in tema, come stelle marine, conchiglie o fiori in plastica o stoffa, che potete cucire alle maglie appena realizzate. Se avete bisogno di un accessorio più coprente, potete rivestire il copricostume utilizzando un ampio pareo in velo, dello stesso colore o di uno abbinato. Tagliatelo secondo le misure di cui avete bisogno e cucitene i lembi alla parte interna del copricostume.

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordatevi di prendere sempre le misure del corpo
  • Realizzate un copricostume abbondante, che non aderisca troppo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare un pratico copricostume

D'estate quando generalmente ci si reca al mare, interessati magari ad ottenere una pelle maggiormente colorita. Per godere di maggiore libertà e soprattutto praticità, sorge la necessità di possedere un copricostume. L'ideale è il cosiddetto pareo...
Cucito

Come realizzare un pareo a rete

Per le vostre giornate al mare avete bisogno di un corredo adatto per ogni circostanza: copricostume, abitini leggeri e freschi e non può mancare nella vostra valigia l'intramontabile pareo, ottimo sostituto del copricostume, da indossare per una seduta...
Cucito

Come trasformare un pezzo di stoffa in un prendisole copricostume

Se tra i tanti ritagli di stoffa che generalmente conservi, dovessi trovare un pezzo di stoffa estiva e leggera, a tinta unita o di quelle fiorate e colorate, potresti prendere in considerazione l'idea di confezionare un un bellissimo prendisole estivo,...
Cucito

Uncinetto: come lavorare con le perline

Lavorare all'uncinetto non passa mai di moda. Semplice e rilassante, gratifica donne di tutte le età con realizzazioni eleganti, fashion e a basso costo. Si distinguono principalmente due categorie: l'uncinetto semplice (a forcella, filet, friulano e...
Cucito

Come realizzare uno scialle a rete all'uncinetto

Realizzare uno scialle a rete all'uncinetto è un lavoro abbastanza complicato, che richiede molto tempo e la conoscenza dei punti impiegati tra cui la maglia mezza bassa, la maglia bassa, la maglia alta, il pippiolino, il mezzo punto rete e il punto...
Cucito

Come realizzare un centro ad archetti e pippiolini a filet

Un centro ad archetti e pippiolini con lavorazione a filet, è un capo che sta bene sull'arredamento classico e sull'arte povera; purtroppo oggi non si vedono molti centri realizzati a mano e dunque saper lavorare all'uncinetto è davvero un'arte rara...
Cucito

Come realizzare un centro a filet a fiori

Realizzare un centro a filet a fiori è un lavoro abbastanza complesso, che richiede la conoscenza di alcuni punti impiegati, tra cui: la maglia bassa, la maglia alta e il punto rete; è indicato inoltre utilizzare un uncinetto numero 10 e del filato...
Cucito

Come realizzare un centro bianco con farfalla a filet

Un centro con farfalla a filet, si abbina molto bene in una cameretta, poiché può essere realizzato anche di tanti colori. Un centro invece, bianco con farfalla, può essere abbinabile a qualsiasi stanza, in quanto è molto elegante. Per realizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.