Come fare un costume da aristocratica del '600

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando arriva Carnevale, andiamo alla ricerca di un travestimento particolare ed originale allo scopo di stupire i nostri amici. Le idee che ci frullano in testa sono tante ma sicuramente una più bella dell'altra. Se non riusciamo a trovare quello che ci piace e siamo un po' pratiche, possiamo cercare di fare degli abbinamenti validi decidendo lo stile che più ci aggrada. In questa guida suggeriamo un costume da aristocratica del '600: questi abiti, solitamente, li troviamo nelle grandi città italiane dove il Carnevale è considerato un evento importante. A tal proposito citiamo la città di Venezia, conosciuta in tutto il mondo non solo per la sua bellezza ma anche per questa bellissima tradizione. Vediamo, quindi, attraverso questa guida come fare a realizzare questo pomposo costume.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • 1 gonna lunga bianca
  • 1 gonna lunga colorata
  • 1 camicia bianca
  • 1 gilet colorato
  • 1 gilet bianco
  • 1 nastro di seta chiara
  • 1 paio di scarpe con tacco a zeppa
37

Fare una ricerca su internet

Se siamo indecise sul modello da realizzare possiamo, innanzitutto, effettuare una ricerca su internet dove sicuramente troveremo le immagini riguardanti i vari modelli della classe nobile di quel tempo. Potremo, in questo modo, prendere spunto da quello che vedremo per comprenderne bene la lavorazione e studiare anche quali siano gli abbinamenti di colore più adatti.

47

Procurarsi una camicia e una gonna

Fatto questo noteremo che le donne appartenenti al ceto elevato, nel 1600 sfoggiavano i vestiti sontuosi tipici del Barocco, notevolmente scollati, con corpetto stretto alla vita, gonne lunghe fino a terra e gonfie a campana. Ai piedi calzavano zoccoli con tacchi altissimi, sui 30 o 40 centimetri. Partendo da questa visione, potremo iniziare la lavorazione del costume procurandoci una camicia bianca con maniche lunghe a sbuffo ed una gonna leggera in lino bianco molto larga, lunga e gonfia. Questo abbinamento corrisponderà al primo strato della veste.

Continua la lettura
57

Reperire gli accessori

Indossati i suddetti indumenti, dobbiamo reperire un'ampio gonnellone di un colore a nostro piacere, per essere in linea con il tempo preferibilmente sui toni dell'azzurro, verde, rosso o giallo. Dello stesso colore della gonna, procuriamoci un gilet di tessuto spesso, quindi, un altro di tessuto più fine e di colore bianco, che fungerà da corpetto. Indossiamo la gonna, sbottoniamo la camicia, infiliamo il gilet colorato, indossiamo quello bianco slacciato ed appuntiamo, ad incrocio, un lungo nastro di seta chiara fissato con piccoli spilli o punti di cucitura ad ago e filo e incrociato sulle estremità laterali come un corsetto.

67

Indossare le scarpe

Calziamo, ora, delle scarpe in tinta con zeppe altissime, arricciamo ed acconciamo i capelli con boccoli, raccogliamoli in alto sulla nuca in uno chignon lasciando cadere qualche ciocca ai lati del collo e sulla fronte, quindi guardiamoci allo specchio: sembriamo essere ritornate indietro nel tempo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare un costume tirolese

Realizzare un costume tipico tirolese rappresenta, sicuramente, un'impresa di indubbia difficoltà. È un compito difficile da portare ad esecuzione, anche se è realizzabile da ...
Cucito

Come realizzare un costume da piratessa

Quando si riceve un invito per una festa in maschera, non è per forza necessario correre in un negozio di costumi e spendere cifre folli ...
Altri Hobby

Come realizzare un costume di Carnevale da regina di cuori

Il Carnevale è quasi alle porte e come ogni anno i bambini sono in trepidazione per la scelta del vestito da indossare. Acquistare il costume ...
Cucito

Come creare un costume da Sofia la Principessa

Sofia la Principessa è un cartone che ultimamente sta spopolando tra i più piccoli, in particolare tra le bambine che adorano immedesimarsi in lei.
Quindi ...
Cucito

Come fare un costume da Aladdin

Le feste in maschera, quanto sono belle e divertenti! Sono l'occasione ideale per sbizzarrirsi e dar libero sfogo alla propria fantasia, soprattutto se si ...
Cucito

Come realizzare un costume sardo

La Sardegna è una regione ricca di tradizione, che vanta una molteplicità di costumi maschili e femminili, che possono essere diversi dalle varie zone, ma ...
Cucito

Come creare un costume da Dottoressa Peluche

Se il Carnevale è vicino e non volete spendere molti soldi per acquistare un costume che poi non userete più, l'idea migliore è quella ...
Cucito

Come fare un costume da Esmeralda

Si sta avvicinando la festa di Carnevale e questa volta volete travestirvi da un personaggio carismatico con un tocco di femminilità e passione? Se la ...
Bricolage

10 costumi di Carnevale da creare a casa

Carnevale si sta avvicinando e con lui la ricerca frenetica ed incessante del costume da indossare. Ma perché non realizzarlo da sè? Sicuramente potrete contare ...
Cucito

Come fare un costume da Minnie

Il carnevale è un particolarissima festa di origine Cristiana che ha inizio nove domeniche prima della Settimana Santa e termina il giorno precedente al mercoledì ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.