Come fare un costume da dama del Settecento

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per Carnevale o per qualsiasi altra manifestazione in costume, l'abito da dama del Settecento rappresenta una scelta di grande effetto. Laborioso ed impegnativo, richiede molta creatività nell'assemblaggio dei vari tessuti e colori. Si caratterizza principalmente per un corpetto stretto alla vita, tulle e cerchi di leggeri fili zincati, tessuti pregiati come velluto, raso, broccato, pizzi e nastrini. Nel complesso, è un capo di estrema eleganza e raffinatezza. Questa moda, nota già nel medioevo, veniva seguita dalle dame nobili del Settecento. I tessuti costosi e pregiati, venivano colorati con estratti minerali e vegetali. Ecco come fare per realizzare un costume a tema.

26

Occorrente

  • tessuti e pizzi
  • carta modello
  • gessetto da sarta
  • forbici
36

Per realizzare il tuo costume da dama del Settecento, acquista un tessuto adatto. Opta per il velluto pesante, dai colori sfaccettati. In alternativa, per risparmiare qualche euro, scegli il raso e il damascato, con particolari estremamente vistosi, come fettucce di color oro sui bordi. A questo punto, compra un cartamodello con l’immagine dell’abito. Altrimenti, realizzane uno con le tue mani, con le adeguate misure.

46

Comincia a realizzare il corpino del vestito. Appoggia il cartamodello sulla stoffa e fermalo con degli spilli. Ripassa i contorni dell'immagine con un gessetto da sarta. Quindi, con le forbici passa lungo i bordi e sistemali con un orlo a punto nascosto. Per simulare un abito da dama del Settecento, dovrai creare una scollatura molto vistosa. A quell'epoca, infatti, le donne facevano intravedere la biancheria candida dall'estremità. Si distinguevano dalle cortigiane che portavano scollature a barca e più coperte. Unisci le due estremità del corpetto, rinforzandolo con delle stecche in legno. Arricchisci il busto con alcuni particolari a tema, come pizzo e nastrini colorati.

Continua la lettura
56

Come già accennato, il costume da dama del Settecento vanta gonne molto ampie e vistose. Per realizzarle procedere come per il corpetto. Riporta le misure sulla stoffa e tagliala. La gonna deve arrivare alle caviglie. Rinforza gli orli e cuci gli estremi. Compra quindi una struttura da inserire sotto, per gonfiare i fianchi. L'abito è pronto. Impreziosiscilo con bigiotteria luminosa, come anelli, collane e bracciali. Se possiedi i capelli lunghi, crea un’acconciatura molto voluminosa. In alternativa, acquista una parrucca da dama del Settecento in un qualsiasi negozio di costumi. Ne trovi davvero tante a prezzi minimi. Abbina un trucco occhi leggero ed un rossetto rosso, per valorizzare le labbra.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rispetta sempre la classe del periodo passato
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come Realizzare Un Mantello Per Un Costume Di Carnevale

Se avete in previsione di partecipare a una festa in maschera o quest'anno per carnevale avete intenzione di indossare un costume che preveda l'utilizzo di un mantello, che si tratti di una dama, un vampiro, un pirata o il principe azzurro, sappiate che...
Cucito

Come fare a casa un costume ottocentesco

Il look ottocentesco suscita ancora tantissimo fascino tra gli appassionati di sartoria. Creare abiti tipici di quest'epoca è possibile, ma si pensa che siano necessarie enormi competenze in materia. Nonostante sia generalmente vero, possiamo comunque...
Altri Hobby

Come diventare bravi a dama

Svilupperemo questa guida su un tema che ha fatto la storia dei giochi da tavola, in quanto è conosciuto praticamente da tutti e ha avuto uno sviluppo storico e mondiale, sto parlando del gioco della Dama. Ci porremo come obbiettivo quello di spiegarvi...
Cucito

Come fare un costume da aristocratico del '600

Il XVII secolo, tra seicento e settecento è stato un secolo in cui sono accaduti molti avvenimenti storici, tra cui la rivoluzione scientifica, la nascita del Barocco e del Manierismo, la nascita dell'Accademia, la Guerra Civile Inglese e la Guerra dei...
Bricolage

Come realizzare una dama in cartapesta

Una delle tecniche di bricolage più semplici e divertenti, è quella della cartapesta. Con questa tecnica si possono andare ad realizzare decori, dipinti e sculture. La tecnica della cartapesta inoltre permetto di utilizzare materiali di riuso che altrimenti...
Cucito

Come fare un costume in stile Luigi XV per Carnevale

Carnevale è la festa dove bambini e ragazzi possono divertirsi, scegliendo la maschera che più si addice alla loro personalità e al loro gusto. Gli amanti dell'antico e del periodo dell'illuminismo possono scegliere uno dei tanti costumi sfarzosi del...
Bricolage

Come si gioca a dama

La dama rappresenta uno dei più classici giochi di strategia da tavolo per due giocatori, come anche gli scacchi: però, le regole sono decisamente più facili e le partite sono generalmente abbastanza più rapide. La dama ha il vantaggio di poter essere...
Bricolage

Come costruire una dama

Il gioco della dama appartiene alla categoria dei cosiddetti giochi "nobili", ovvero di quei giochi da tavolo che richiedono importanti processi logici, molta pazienza e tanta attenzione, senza tralasciare una buona dose di passione. Oggigiorno siamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.