Come fare un gallo porta uova

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se seguirai con attenzione tutti i passi otterrai un bellissimo centrotavola da sfoggiare in occasione delle feste pasquali. La particolarità di questo complemento d'arredo è nella colorazione. Se eseguita alla perfezione, trasformerà un semplice cartone da riciclo in una vera e propria opera d'arte. Ecco come fare un gallo porta uova.

26

Occorrente

  • Cartone delle uova da 10
  • Cartone
  • Colori acrilici e pennelli
  • Colla a caldo
36

Prendi un cutter e separa tutti gli involucri di cartone. Sistemali sul piano di lavoro. Apri ogni sagoma e lisciane accuratamente la superficie. Fatto questo, arrotola l'involucro, fermando le parti laterali con la colla a caldo. Ti risulteranno dei piccoli coni. Successivamente, assembla i coni l'uno dentro l'altro.

46

Prendi un cartoncino di medio spessore. Disegna su questo la sagoma del corpo del gallo porta uova. Dovrà misurare circa 15-20 cm. Tagliala e appoggiala sul piano di lavoro. A questo punto, attacca al corpo i coni precedentemente realizzati. Sembreranno morbidissime piume. Anche in questo caso, utilizza la colla a caldo. Ripeti lo stesso identico procedimento per l'altro lato del gallo porta uova. Gonfia un palloncino. Prepara delle strisce di carta di giornale. Immergile in una soluzione composta da acqua e colla vinilica.

Continua la lettura
56

Attendi che la carta si asciughi completamente. Buca quindi il palloncino con uno spillo. Dividi a metà la struttura ottenuta. Inserisci poi una delle due metà nell'involucro dell'altra. Questo è un utile suggerimento per rendere il gallo porta uovo maggiormente resistente. Ora assembla il corpo del gallo alla testa. Se vuoi, puoi interporre tra le due sezioni una striscia di cartone rigido. Incolla anche le due ali. Procedi infine con la pittura. Dipingi la cresta, il becco e i bargigli con dei colori acrilici perlati, che daranno lucentezza.

66

In alternativa è possibile realizzare un gallo porta uova anche con la stoffa colorata. Prendi della stoffa come il feltro del colore che più ti piace. Disegna la sagoma del gallo, iniziando dalle ali. Con il feltro arancione prepara il becco, disegnado prima due triangolini e poi ritagliandoli con una forbice dalle punte arrotondate. Applica il becco sulla sagoma del gallo con due punti di cucito oppure con la colla a caldo. Con il feltro rosso realizza la cresta, ritagliala e applicala sulla testa, nella stessa maniera del becco. Fai la stessa cosa per gli occhi. Una volta che il galletto sarà pronto, riempilo con l'ovatta e realizza una tasca centrale dove poter mettere l'uova. Con il fetro dello stesso colore del corpo del gallo, realizza un rettangolo, ritaglialo e applicalo sulla pancia del gallo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un gallo segnavento

Chi possiede un grande giardino, un terreno coltivabile oppure, più semplicemente, un piccolo orto domestico, sa perfettamente quanto possa essere importante, in molti casi, conoscere la direzione del vento. In questa semplice ed esauriente guida vi...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare una mosca finta per la pesca

Preparare le mosche finte per la pesca, oltre che divertente, puó rivelarsi un'attivitá gratificante: si possono infatti ottenere esemplari originali e molto utili. Vedrete che, creare esche con le vostre mani, diventerá parte integrante della vostra...
Bricolage

Come Costruire Un Segnavento

Eccoci qui pronti e felici, di proporre a tutti voi cari lettori una guida o articolo che dir si voglia, mendiate il cui pratico e mani intramontabile aiuto, poter essere finalmente in grado e capaci d'imparare come e cosa fare per costruire, nel modo...
Cucito

Come foderare un abito in pizzo di sangallo

All'interno di questa guida andremo a parlare di abbigliamento. Nello specifico, in questo caso, parleremo di come foderare un abito. Cercheremo di rispondere a questo interrogativo: come si fa a foderare un abito in pizzo di Sangallo?Buona lettura.Il...
Giardinaggio

Come coltivare una celosia

All'interno di questa utile guida troverete delle semplici ed utili indicazioni su come coltivare e prendersi cura della Celosia. Nello specifico trattasi di una stupenda pianta ornamentale appartenente alla famiglia delle Amaranthaceae, adatta alla coltura...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del pero

La potatura degli alberi è un'operazione molto importante e delicata da effettuare.Tutti voi lettori, se siete degli appassionati di giardinaggio sarete sicuramente al corrente, almeno in parte, di quanto questa procedura vada effettuata in un certo...
Bricolage

Come allevare pulcini

Allevare pulcini potrebbe essere facile se avete una chioccia, cioè una gallina che sia capace di riprodursi. Potrà sembrare strano, però non non tutte le galline sono chiocce, in quanto non tutte hanno l'istinto per la cova: diverse di loro, infatti,...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di melo

Il melo è uno degli alberi da frutto più diffusi in Italia, soprattutto nelle regioni settentrionali. Robusto e vigoroso, ha una crescita piuttosto lenta rispetto ad altri alberi da frutto. Una volta raggiunta l'età adulta, il melo offre una produzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.