Come fare un pinguino con la pasta di sale

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

La pasta di sale è una sostanza a base di acqua, sale e farina, utilizzata per la modellazione di oggetti di vario genere. Essa può essere mescolata con colori a tempera o colorata a posteriori con acquerelli, acrilici o tempere miste a colla vinilica. Una volta modellati, gli oggetti vanno lasciati essiccare vicino ad una fonte di calore, in modo da far prendere loro una consistenza solida. Per preparare l'impasto si usano due parti di sale fino, due di farina e una di acqua di rubinetto, sufficiente a rendere la pasta di sale malleabile ma non appiccicosa. Il sale può essere ulteriormente polverizzato in un frullatore o in un tritatutto per ottenere una pasta più omogenea. In questa fase si possono anche aggiungere all'impasto piccole dosi di colori a tempera. Per rendere più stabili i manufatti si può aggiungere all'interno un'anima di fil di ferro. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato come fare un pinguino con la pasta di sale.

29

Occorrente

  • farina
  • sale fino
  • acqua
  • colori a tempera o acquerelli
  • utensili
39

Metti della farina di tipo 00 e del sale fine (il più fine possibile) in una ciotola, in parti uguali e mischia con un cucchiaio di legno per amalgamare le due sostanze; successivamente aggiungi poca acqua tiepida alla volta e lavora con le mani l'impasto. Quando hai ottenuto la consistenza che desideri (la pasta non deve essere troppo molle né troppo dura), trasferisci il tutto su un tagliere infarinato o su un piano di marmo infarinato. Man mano che finisci di lavorare l'impasto, aggiungi farina o acqua per ottenere una consistenza più o meno dura.

49

Usa un sale molto fine, perché se i granelli sono troppo grossi la pasta risulterà granulosa e comprometterà la buona riuscita della tua scultura. In particolare, quando si vogliono creare degli oggetti molto piccoli è indispensabile che il sale sia finissimo, direi della stessa consistenza dello zucchero semolato. Inoltre, per rendere la pasta di sale ancora più lavorabile e liscia, a piacere si può aggiungere un cucchiaino di colla vinavil e di olio di semi (o vasellina).

Continua la lettura
59

Crea due palline di pasta e schiacciale verso il piano di lavoro in modo da ottenere due dischetti leggermente più piatti verso di te e più rigonfi sul lato opposto. Prendi un coltellino (o meglio ancora uno strumento per modellare la creta) e con questo taglia ogni dischetto a trapezio, eliminando i due lati esterni obliquamente (ovvero la linea di taglio deve essere leggermente più stretta nella parte rigonfia del dischetto, per poi allargarsi nella parte più piatta). Con il coltellino rifinisci infine le "dita" delle zampe a tuo piacimento (io per i miei pinguini mi sono ispirata al cartone "Madagascar").

69

Forma dall'impasto incolore una palla di circa 10 cm di diametro, facendo leggermente più pressione su una estremità in modo da ottenere una forma ovalizzata. Ora modella la forma fino ad ottenere una specie di campana, con una base leggermente più larga rispetto alla punta (che sarà poi la testa del pinguino). Quando sei soddisfatto, posiziona le zampette sul piano di lavoro, allineate tra di loro e distanziate orizzontalmente di almeno 4 cm; bagna leggermente il dorso delle zampette con dell'acqua calda o tiepida e posiziona il corpo del pinguino sopra di esse.

79

Fate una pallina, dividetela in due ulteriori palline e appiattitele per creare due dischetti piccoli; a questo punto dovrete solo eliminare la pasta in eccesso da ognuno dei dischetti per ottenere due triangoli equilateri. Una volta ottenuti i due triangolini, fai una piccola incisione sul corpo del pinguino del punto in cui vuoi posizionare il becco (a circa due terzi dell'altezza totale del corpo) e incastra i due triangolini arancioni con la base dentro la fessura, cercando di non farli aderire l'uno con l'altro. NB: se i due triangolini sono troppo molli sarà difficile farli rimanere in posizione aperta senza farli aderire l'uno all'altro; in questo caso, ti consiglio di aggiungere all'impasto arancione un po' di farina e ricominciare la procedura per la creazione del becco da capo.

89

Per creare gli occhi forma due piccole palline della grandezza che preferisci per il tuo pinguino; quando ritieni che le palline siano della giusta grandezza, bagnati la punta del dito con dell'acqua tiepida e passalo successivamente sui due punti dove posizionare gli occhi; metti le due palline sui punti della pasta umidificati precedentemente e aspetta che la pasta si incolli bene.

99

Prendi con un pennellino abbastanza sottile del colore bianco e inizia a colorare la base su cui poggia la statuetta (anche se non si vede molto, è sempre bene curare i dettagli!); per non rovinare il lavoro fatto, aspetta che questa si sia asciugata, successivamente appoggia di nuovo il pinguino sulla base e con lo stesso colore crea una forma a semicerchio che parte dal basso in corrispondenza delle zampette e arriva a circa mezzo centimetro dal becco, colora l'interno del semicerchio. Per rendere la pancia del pinguino più realistica, usa pochissima tempera gialla e pochissima tempera arancione per creare delle sfumature leggerissime sul bianco. Con la tempera nera colora tutto il resto dell'animaletto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare dei segnaposto a forma di pinguino

Le cene di Natale possono essere delle occasioni speciali le quali meritano per l'appunto attenzioni particolari per renderle indimenticabili. In questa guida avremo per l'appunto l'opportunità di vedere come creare dei segnaposto molto particolari,...
Bricolage

Come Realizzare Un Pinguino Piccolo E Un Papà Pinguino

Se insieme al nostro bambino intendiamo creare dei piccoli animaletti utilizzando del semplice cartoncino, ci possiamo sbizzarrire scegliendone alcuni davvero molto belli. Se infatti, ad esempio intendiamo realizzare un pinguino piccolo e il suo papà,...
Altri Hobby

Come fare un pinguino di carta

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter fare un pinguino di carta, il tutto con le vostre mani e con il metodo del fai da te, che vi darà l'opportunità di mettere in pratica la vostra manualità e la vostra voglia di fare. Iniziamo...
Cucito

Come realizzare un costume da pinguino

Spesso però, preferiamo comprare costumi già confezionati che, oltre a costare un bel po', a lungo andare, finiscono per stancare i bambini e alla fine ci toccherà ricomprarne sempre di nuovi. Perché invece non consideriamo l'idea di crearne uno noi...
Bricolage

Come fare decori con pinguini

Per quanti si dilettano nel “fai da te”, sia in cucina, che nelle decorazioni o nel bricolage, è indubbiamente molto gratificante ricevere i complimenti per il lavoro fatto, ma ancora più grande è la soddisfazione di poter dire “Questo l’ho...
Bricolage

Come realizzare pinguini in cartone

Se intendi realizzare una bella serie di pinguini, li puoi creare utilizzando del cartone da imballaggio e con l'aggiunta di un po' di stoffa. Si tratta in effetti di un lavoro molto facile che può benissimo coinvolgere anche i tuoi bambini, che sicuramente...
Bricolage

Come creare un pupazzo con le calze

Creare un pupazzo con le calze è un passatempo che diverte grandi e piccini. Le marionette fatte a mano sono state popolari per migliaia di anni, fin dai tempi degli antichi greci e cinesi, dove venivano utilizzate in commedie teatrali, cerimonie religiose...
Bricolage

Come modellare animali con la creta

Al giorno d'oggi, i computer e la tecnologia in generale catturano gran parte del nostro tempo, e sembra quasi che si stia perdendo il piacere di lavorare oggetti con le mani. Nonostante ciò, proprio negli ultimi tempi, si sta verificando una rivalutazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.