Come fare un semenzaio in casa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

La passione del giardinaggio è sempre più diffusa. A volte con semplici strumenti possiamo realizzare anche un nostro piccolo orto personale, o decorare la nostra casa con delle bellissime piante. Per riuscire ad avere il nostro piccolo spazio verde, potremmo pensare a realizzare un semenzaio. Il semenzaio altro non è che un contenitore idoneo alla germogliazione dei semi e alla prima fase di crescita delle piantine. Vediamo allora come fare un semenzaio fai-da-te seguendo questi utili passaggi.

28

Occorrente

  • contenitore in plastica o in polistirolo
  • mix di torba e sabbia
  • semi
  • nebulizzatore
  • ambiente luminoso e umido
38

Usare il contenitore adatto

Per prima cosa ci occorrerà un contenitore rettangolare non eccessivamente profondo, che sia preferibilmente di un materiale impermeabile come plastica o polistirolo e senza aperture o spiragli sui bordi. La prima operazione manuale da compiere consiste nel praticare una serie di fori di qualche millimetro di diametro (larghi quanto una cannuccia per bere), distribuiti omogeneamente, sul fondo; non troppo vicini per non indebolire la base. In questo modo possiamo drenare l'acqua in eccesso degli innaffiamenti e far respirare il terriccio.

48

Preparare il composto

Adesso possiamo preparare il composto che andrà a riempire il semenzaio e ad ospitare i semi. Ricordiamoci sempre di utilizzare guanti di gomma non ingombranti e di disporre dei fogli di giornale a copertura dell'area di lavoro, per evitare di dover raccogliere, terminata l'operazione, terra per casa.
In un secchio di misura media versiamo, in parti uguali, la torba fine e la sabbia. Lavoriamo il composto con le mani fino a renderlo soffice e amalgamato; in questo modo consentiremo alle radici dei futuri germogli di espandersi con facilità. Distribuiamo sul fondo del contenitore l'amalgama a strati, premendola leggermente con il palmo della mano per compattarla.

Continua la lettura
58

Collocare il contenitore

Terminato il lavoro di riempimento, adagiamo il contenitore su una base leggermente più larga dello stesso; servirà per la raccolta dell'acqua e dei residui che filtreranno dai buchi del fondo. Possiamo utilizzare anche un vecchio vassoio o una bacinella. Spruzziamo dell'acqua sulla superficie del substrato fino a renderlo umido e quasi fangoso, adatto all'alloggiamento dei semi, per il quale dovremo procedere in modi differenti, a seconda della dimensione e tipologia degli stessi.

68

Interrare i semi

Se il seme è di media grandezza, possiamo interrarlo singolarmente, a due centimetri di profondità, avendo cura di ricoprire il buco creato. I semi piccoli li possiamo spargere sulla superficie, badando a distribuirli uniformemente, per poi coprirli con un leggero strato di torba, oppure, a seconda del tipo di pianta, ricavare dei fori nel terriccio e riempirli ognuno con 4 o 5 semi.

Fatto ciò non ci rimane che dare un'ultima leggera vaporizzata d'acqua e scegliere un posto della casa che sia luminoso, caldo e umido.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Possiamo usare delle scatole di polistirolo che si usano per trasportare e conservare il pesce
  • Possiamo trovare i contenitori adatti da fioraio o erborista
  • Manteniamo l'umidità del semenzaio costante fino alla fuoriuscita prima e all'irrobustimento poi delle piantine.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire un semenzaio riscaldato

Quando in inverno le temperature sono molto rigide, se dobbiamo riprodurre dei semi per poi piantarli nel terrapieno o in un vaso nel periodo primaverile, è importante allestire un semenzaio e munirlo di un riscaldatore. A tale proposito ecco una guida...
Giardinaggio

Come fare un semenzaio

Il semenzaio è uno strumento molto utile per praticare il giardinaggio e l'orticoltura. Si tratta in sostanza di creare dei contenitori atti a conservare i semi in attesa che germoglino per poi trapiantarli. In questa guida troverete molte informazioni...
Giardinaggio

Come realizzare un semenzaio

Nell'introduzione che anticipa questa breve guida, ci occuperemo di spiegarvi la tematica che verrà sviluppata successivamente, nei tre passi che seguiranno. Come avrete facilmente potuto comprendere tramite la lettura del titolo che accompagna la guida...
Giardinaggio

Come allestire un semenzaio

Le piante com'è noto si possono riprodurre in tantissimi modi, e quello più comune è sicuramente per seme in quanto risulta il più semplice e naturale. L'ideale è di disporre quindi di un semenzaio, in cui poter inserire dei semi che si possono acquistare...
Giardinaggio

Come trapiantare la menta dal semenzaio al vaso

La menta è una pianta erbacea che può avere davvero numerosi utilizzi. Si può usare per creare dei prodotti per l'igiene personale, oppure può accompagnare delle pietanze o delle bevande. Sicuramente averne una piantina a disposizione ha i suoi vantaggi....
Bricolage

Come Creare Un Semenzaio Casalingo Con Un Portauova

In questa guida andremo a spiegare brevemente come andare ad utilizzare dei comunissimi contenitori portauova, quelli solitamente fatti di cartone, come dei vasetti da utilizzare per creare un semenzaio casalingo. Potremmo così trapiantare tutte le nostre...
Giardinaggio

Come seminare e preparare i semi delle piante

Le piante vengono impiegate principalmente per arredare con gusto, eleganza e raffinatezza un qualsiasi ambiente abitabile. Foglie e fiori conferiscono all'insieme vivacità e colore. Alcune specie ornamentali richiedono particolari attenzioni tra innaffiature,...
Giardinaggio

Come far germogliare i semi di lupino

I semi di lupino ovvero quelli ricavai dall’omonima pianta, oltre che commestibili si prestano anche per alcune particolari elaborazioni in erboristeria, e quindi usati per scopi medicali. La riproduzione è possibile ottenerla per seme e con essa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.