Come fare un tappetino da bagno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con una semplice macchina da cucire, un vecchio asciugamano e un pezzo di stoffa si possono creare moltissime cose nuove: infatti i vecchi asciugamani sono perfetti per essere trasformati in pratici tappetini da bagno; utili per essere posizionati davanti al lavandino o fuori dalla doccia i tappetini non sono mai troppi. Vediamo quindi come fare un tappetino da bagno nuovo utilizzando materiali di riciclo e un po' di fantasia.

26

Occorrente

  • vecchio asciugamano
  • stoffa di cotone
  • macchina da cucire (consigliata)
  • fili colore neutro o colorati
36

La prima cosa che dovrete fare sarà quella di prendere un vecchio asciugamano di dimensioni adeguate (ad esempio quelli per asciugare le mani saranno perfetti). Nel caso abbiate un asciugamano piuttosto grande lo potrete anche usare piegato a metà; procuratevi quindi una stoffa di cotone, che sia abbastanza resistente e che abbia una fantasia che si abbini bene al colore dell'asciugamano e del vostro bagno (va bene anche la stoffa di un vecchio lenzuolo o una vecchia maglietta).

46

Ritagliate quindi 4 strisce dalla stoffa di cotone, con un'altezza di circa 6 cm e della stessa lunghezza dei lati del tappeto; piegate la striscia su sè stessa nel senso della lunghezza e stiratela per eliminare eventuali pieghe e definire al meglio la piega che vi approcciate a creare; posizionate ora le strisce lungo i bordi dell'asciugamano ed, utilizzando un punto a zig-zag, cucitele sul tappeto. Usate un filo di colore neutro o in un colore che contrasti con quello della stoffa per far risaltare la cucitura e renderla una sorta di decoro. Ricordatevi di piegare gli angoli della bordura a 45°, per farli combaciare perfettamente.

Continua la lettura
56

Ritagliate quindi, dalla stoffa di cotone, alcune formine di stoffa (triangolini oppure cerchi o stelline o qualsiasi altra forma vogliate) di varie dimensioni; posizionate le formine di stoffa distribuendole uniformemente sull'asciugamano e fermatele utilizzando degli spilli o dei semplici punti di imbastitura abbastanza larghi. Quando sarete soddisfatti del risultato cucite le formine definitivamente, seguendo il contorno delle stesse e fissandole con la macchina da cucire oppure anche con dei punti a mano. Ovviamente se avete creato delle cuciture colorate inizialmente potrete abbinare anche le cuciture delle formine utilizzando lo stesso filo colorato che avete utilizzato fin dal principio. Stirate quindi il tutto per appiattire le formine di stoffa e definire al meglio il lavoro. A questo punto avrete finito e potrete posizionare il vostro nuovo tappetino nel vostro bagno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare un tappetino multiuso

Realizzare un oggetto mediante l'arte del fai da te, è un'attività divertente e appassionante che consente di riciclare vecchi oggetti e di crearne di nuovi in pochi e semplici passi. Tra i moltissimi oggetti che è possibile realizzare, possiamo scegliere...
Bricolage

Idee decorative per i tappetini del bagno

Il bagno è una delle stanze più sottovalutate di un appartamento, quando si tratta di arredare e decorare una casa in modo elegante, creativo e sofisticato. Eppure il bagno è una stanza che può essere arredata e decorata in modo speciale, trasformando...
Altri Hobby

Come realizzare un tappetino all'uncinetto

Per arricchire la vostra camera da letto o il salotto, si possono posizionare dei tappetini molto raffinati, e nel contempo funzionali. Se infatti decidete di utilizzarli, anziché spendere dei soldi per acquistarli, li potete invece realizzare con...
Bricolage

Come realizzare un porta tappetino per lo yoga

Nato in oriente migliaia di secoli fa, a scopo meditativo e spirituale, lo yoga è ormai diventato una disciplina largamente diffusa anche in occidente. Nel mondo occidentale, oltre che a scopo religioso, esso viene praticato come forma di ginnastica,...
Bricolage

Come fare un tappetino di tappi di sughero

L'arte del riciclo si affianca benissimo con gli amanti del fai da te e con chi è sempre alla ricerca di qualcosa di particolare per arricchire e personalizzare la propria casa. Da un oggetto comune come un tappo di sughero infatti, potrete ricavarne...
Cucito

Come fare un tappetino giochi in spugna

Il tappetino si rivela utile per far giocare i bimbi comodamente e senza pericolo. Essendo morbido, protegge il bambino da eventuali cadute o scivoloni. Inoltre, tiene il piccolo al caldo, evitando il contatto diretto con il pavimento freddo. È perfetto...
Bricolage

come realizzare un tappetino con stracci arrotolati

Un tappeto è un drappo di tessuto di materiale vario, generalmente di lana o anche di seta, cotone e altre fibre vegetali e artificiali, prodotto in diverse grandezze, colori e disegni annodando, a mano o a macchina, i fili di catena con quelli di trama....
Bricolage

Come realizzare un tappetino poggiascarpe con una corda

Ogni volta che si fa rientro a casa si introducono inconsapevolmente un’ enorme quantità di germi e batteri. Quando si rientra da una partita di pallone, o ci si spinge insieme al proprio cane all'interno di un parco, bisogna sempre tenere a mente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.