Come fare una trina rinascimentale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

La trina Rinascimentale consiste nell'applicazione della spighetta di cotone o di lino sull'apposito tessuto o nella decorazione con l'utilizzo di punti ad ago formanti barrette o retini. Essaì ebbe molta diffusione in Italia tra il 1500 e il 1600 per poi scomparire nel 1700. Nel 1800 ritornò in voga ovunque e si diffuse bene presto fino a diventare una vera raffinatezza. Oggi viene impiegata prevalentemente per la decorazione di biancheria da tavola e da letto piuttosto ricercata. Nella seguente guida, passo dopo passo, illustreremo come realizzare una bellissima trina rinascimentale. Il procedimento è abbastanza complicato ma il risultato vi ripagherà della fatica. Userete l'ago solo per fare le barrette di unione e i punti di riempimento. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • fettuccia
  • tela cerata
  • ago e filo
  • forbici
37

È necessario innanzitutto procurarsi il materiale necessario per il lavoro. Vi occorrerà: tela cerata, fettuccia, filo molto ritorto per eseguire le barrette e dei retini, filo molto sottile e ritorto per l'imbastitura e la sorfilatura della spighetta. Riportate il disegno che avete scelto sulla tela cerata. Adattate ad essa la fettuccia. Dovendo eseguire dei bordi, basterà che tracciate sulla carta cerata due o tre riporti del disegno e, a mano a mano che il pizzo viene realizzato, scucirete dal rovescio la parte della fettuccia interessata, tagliando con delle forbicine da ricamo i punti di imbastitura.

47

Per imbastire la spighetta, che deve essere larga come il tracciato, eseguite una filza al centro della stessa, con punti corti e molto fitti, assecondando le volute del disegno. Piegate la spighetta agli angoli, mentre cucitela nelle curve, in modo tale che all' interno essa venga ad assumere una forma piuttosto increspata. Procedete facendo sui due lati della fettuccia un punto sopraggitto entrando nella piccola bordura e tirando leggermente nelle curve. Tutta la fettuccia si appiattirà, regolarizzandosi.

Continua la lettura
57

Senza prendere il tessuto, unite con piccoli punti le parti che si incontrano, fissandole con minuscoli nodi. Modellate infine le piccole piegature. Come potete notare, l'esecuzione di questa particolare tecnica di ricamo non è così semplice. Ma non disperate, la pratica e la buona volontà faranno si che con il tempo possiate diventare sempre più brave, realizzando lavori sempre migliori e di ottima fattura. Potrete realizzare addirittura dei lavori molto carini da poter poi regalare in determinate occasioni, come ad esempio qualche matrimonio, oppure qualche festa di compleanno di amiche o parenti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Una volta acquisita manualità, potrete sbizzarrirvi come meglio credete realizzando lavori elaborati.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come creare pizzi con il pennello

Chi di noi in cucina non ha dei bei barattoli in bella mostra sopra qualche mensola, dove poter conservare biscotti, noci, canditi, caramelle ecc... Se poi si vogliono impreziosire e renderli più raffinati ed originali arricchendoli di pizzi raffinati...
Cucito

Come cucire i merletti

I merletti, che vengono chiamati anche pizzo o trina, sono una lavorazione di filati che consentono di poter ottenere un tessuto molto leggero e ornato da decorazioni davvero preziose. Solitamente i merletti vengono realizzati con del filo di cotone color...
Materiali e Attrezzi

Come acquistare un tessuto ricamato di qualità

L'attività artigianale mediante la quale, tramite l'utilizzo di tessuti disegnati secondo svariate fantasie, sui quali vengono operati degli appositi punti con ago e filo bianco o colorato, viene denominata "ricamo". Si tratta di un'arte antichissima,...
Cucito

Come realizzare dei lumi in merletto

ll merletto che passione! Si tratta di una pregiata ed antichissima lavorazione di filati, detta anche trina o pizzo, volta alla realizzazione di tessuti ornati, leggeri e preziosi. I metodi e gli utensili usati per ottenere questo particolare procedimento...
Altri Hobby

Come confezionare bomboniere con i fiori

Nella seguente guida vedremo come poter confezionare delle bomboniere, con l'aiuto dei fiori, un elemento speciale, attraverso cui andremo a creare dei lavoretti unici. Capita molto spesso, un po' in tutte le famiglie di dover fare feste di battesimo...
Cucito

Come riconoscere e curare i merletti d'epoca

Se in un mercatino dell'antiquariato ci capita di vedere dei merletti d'epoca è importante saperli riconoscere e nel contempo essere in grado di eseguire delle riparazioni adeguate, in modo da poterli esporre in una cornice oppure su un tavolinetto o...
Bricolage

Come realizzare una scatola portaoggetti

Il decoupage è una tecnica di decorazione permette di trasformare anonimi oggetti in vere e proprie creazioni artistiche, dando libero sfogo alla nostra immaginazione e al nostro spirito creativo. Con oggetti riciclati è possibile tirar fuori dei...
Altri Hobby

Come realizzare delle palle di natale in stoffa

Se vogliamo personalizzare il nostro albero di Natale, possiamo realizzare questi semplici addobbi con le nostre mani. In particolare, possiamo creare queste palle di Natale in stoffa e polistirolo. Saranno facili e veloci da fare. Inoltre, questo ci...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.