Come fissare la stoffa al legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se state cercando dei consigli su come fissare la stoffa al legno, date un'occhiata alla guida seguente. Per i meno esperti nel fai da te il lavoro potrebbe presentare alcune difficoltà. Uno dei problemi più frequenti riguarda la formazione di grinze sulla stoffa da fissare. A seconda poi del tipo di legno, possono insorgere ulteriori inconvenienti. Il rischio in questo caso è che il pezzo di tessuto si stacchi facilmente. Per un lavoro pulito occorre inoltre decidere di volta in volta quale tipo di prodotto usare. A seconda del genere di stoffa da fissare, bisogna dunque seguire un procedimento specifico. Vediamo insieme come procedere.

27

Occorrente

  • Colla vinilica
  • Mastice
  • colla a caldo
37

Se ad esempio dovete rivestire con la stoffa il fondo in legno di un cassetto, potete servirvi della vinilica. Basterà spalmare uno strato abbondante di collante sia sulla superficie di legno che sulla copertura. Per fissare la stoffa, dovrete stendere con attenzione il tessuto. Stirando con il palmo delle mani il rivestimento: eviterete in questo modo antiestetiche pieghe. Per una maggiore aderenza della colla, potrebbe essere necessario carteggiare preventivamente il legno.

47

Se il mobile presenta delle irregolarità su determinate parti, passate la carta vetrata prima della stesura della colla. Basterà grattare leggermente il legno, in modo da renderlo maggiormente liscio. Favorirete così la presa della vinilica sulla stoffa. Per tessuti più pesanti, come la stoffa damascata, risulta più indicato il mastice. Si può usare quello adesivo per foderare un quadro o la base di una sedia. Il procedimento per fissare la stoffa è identico al precedente, stavolta però per far aderire il drappo alla struttura di legno, è consigliabile usare la sparapunti. Le graffette vi consentiranno di bloccare un tipo di stoffa spesso come il damasco su tutto il contorno di legno.

Continua la lettura
57

Fate attenzione a non incollare con il mastice tessuti leggeri e delicati. A fronte di una aderenza stabile, il mastice presenta un inconveniente non trascurabile. Potrebbe infatti lasciare aloni o macchiare la stoffa, specialmente se si tratta di tessuti chiari. Se la stoffa da fissare al legno è un panno in feltro, la colla a caldo potrebbe tornare molto utile. Una volta riscaldata la pistola, basterà stendere la colla sul legno e poggiare il panno. Il collante è a presa rapida e non macchia. L'unico accorgimento in questo caso è quello di tendere al massimo la stoffa, per evitare grinze. Se dovete fissare tessuti su un legno poroso, distribuite l'adesivo su entrambi i materiali.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per una maggiore aderenza della colla, potrebbe essere necessario carteggiare preventivamente il legno.
  • Se dovete fissare tessuti su un legno poroso, distribuite l'adesivo su entrambi i materiali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come riparare la suola delle scarpe

Ti sarà sicuramente capitato di dover buttar via un paio di scarpe appena acquistate per via della rottura di una parte della suola, conseguentemente ad un movimento brusco, oppure per via di un qualsiasi incidente. Effettivamente proprio la suola, è...
Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Casa

Come fare un isolamento termico

In genere, le persone tendono a sottovalutare l'isolamento termico e i suoi vantaggi, facendosi scoraggiare dall'esoso costo iniziale al momento della costruzione della casa e per questo motivo molte abitazioni ne sono sprovviste. In realtà, con un adeguato...
Casa

Come sostituire la guarnizione di gomma della porta della lavastoviglie

In questa guida molto facile vi spiegherò come fare per sostituire nel modo corretto la guarnizione di gomma che si trova sullo sportello esterno della vostra lavastoviglie. Questo elemento serve per far sì che la porta si chiuda correttamente e non...
Bricolage

Come realizzare un fodero per coltello in pelle e cuoio

Molte spesso può capitare che con il passare del tempo, il fodero del vostro coltello si rovini, a causa del continuo sfregamento del coltello stesso. Se avete intenzione di rimediare, costruendo voi stessi il vostro fodero ultraresistente, utilizzando...
Casa

Come riparare una piscina gonfiabile

Se nel nostro giardino abbiamo una piscina gonfiabile e si presenta l'inconveniente di qualche piccolissimo foro che la fa sgonfiare, allora è necessario intervenire con un'accurata riparazione. Per fare ciò, avremo bisogno di collanti, un ritaglio...
Bricolage

Come riparare un bracciolo di poltrona

Se si possiede nella propria abitazione una sedia vecchia oppure uno scranno antico, potrebbe capitare di dover riparare un bracciolo claudicante o definitivamente rotto. Se siamo di fronte ad un mobile di un certo pregio, ci si può sempre rivolgersi...
Bricolage

Come tendere la carta da acqurello con la tavola da disegno

Non c'è niente di più frustrante che eseguire un buon acqeurello e poi vedere la carta iniziare a raggrinzirsi. Le grinze nella carta da acquerello sono dovute al fatto che quando questa viene bagnata tende a dilatarsi, mentre quando si asciuga si ritira,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.