Come imbiancare casa fai da te: consigli

Difficoltà: media
Come imbiancare casa fai da te: consigli
14

Introduzione

Svolgere operazioni casalinghe fai da te è una tecnica che sta avendo sempre maggior successo. Forse per colpa della crisi economica, oppure per la voglia di provare a fare esperienze nuove, oppure entrambe le cose insieme, è ovvio che oggi si siano moltiplicate le persone che preferiscono imbiancare la casa da soli. Molto spesso questo piccolo accorgimento ha anche una grande valenza per gli ambienti casalinghi. In effetti molto spesso basta veramente una mano di vernice per rendere una stanza più accogliente e pulita. Cosa occorre: un pennello, la vernice e tanta pazienza. Sebbene sia un'attività non sempre divertente, essa risulta essere molto importante. Vediamo quindi, adesso, alcuni consigli su come imbiancare casa fai da te.

24

Per prima cosa bisogna scegliere il periodo in cui eseguire il lavoro, preferendo la fascia di tempo che va dalla primavera all'autunno, in quanto la vernice asciugherà meglio. La scelta della tempera e degli strumenti di lavoro deve essere molto accurata. Nei principali centri commerciali del bricolage, ci sono reparti e personale specializzato che danno consigli sul il loro acquisto. Oltre a stabilire il colore, dando la preferenza a quelli che non passano mai di moda e che non stancano la vista, come l'eterno bianco benché oggi ci sia la tendenza al colore oro ed argento o stucchi veneziani.

34

Inoltre è fondamentale scegliere un pennello ed un rullo giusto che renderà più veloce e pulito il lavoro, non dimenticando mai di acquistare anche nastri di carta, stucco, carta abrasiva e secchio per diluire il colore, additivi antimuffa e teli di nylon. Prima di procedere all'imbiancatura copriamo tutti gli arredi con i teli, compresi i pavimenti. Quindi con il nastro foderiamo gli stipiti delle porte e finestre senza scordare i battiscopa.

Approfondimento

Come imbiancare il bagno
44

Ora con lo stucco a vostra disposizione, andiamo a stuccare eventuali crepe o buchetti lasciati dai chiodi e procediamo a lisciare la superficie con la carta abrasiva. A questo punto avendo già diluito la tempera stendiamola sulla parete in maniera uniforme procedendo parallelamente e dall'alto verso al basso. Alcune vernici richiedono una seconda mano che deve essere stesa quando la prima mano è perfettamente asciutta. Infine ultimiamo l'imbiancatura effettuando ritocchi, sopratutto soffermandoci sugli angoli usando un pennello piatto. Quando saremo soddisfatti della nostra creazione, togliamo i nastri e puliamo le eventuali macchie con un panno morbido imbevuto di acqua e sapone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti