Come inamidare i tessuti

Difficoltà: facile
Come inamidare i tessuti
16

Introduzione

Questa guida vi insegnerà come inamidare diversi tessuti (un vestito, una tovaglia, delle tende, una camicia) senza dover ricorrere ai prodotti spray che si trovano in vendita nei negozi o nei supermercati. Seguendo pochi e semplici consigli, sarà possibile imparare come prepararli a casa, ottenendo un prodotto non meno efficace ma molto più economico. Vedremo insieme come procedere, passo dopo passo, per la preparazione di due tipi di soluzioni: l'appretto con l'amido a crudo e l'appretto con l'amido cotto.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Appretto con amido a crudo: 1l di acqua, 100 gr di amido, 1 panno bianco.
  • Appretto con amido cotto: 1l di acqua, 30 gr di amido, paraffina, borace, 1 panno di cotone.
36

L'appretto con l'amido a crudo è perfetto per inamidare tessuti come i fazzolettini di stoffa, i polsini e i colletti delle camicie, le tovaglie e i tovaglioli. Per la preparazione di questo composto sarà sufficiente sciogliere 100 grammi di amido in 1 litro di acqua. Fatto questo si potrà già passare all'applicazione, spruzzando il liquido sulla biancheria che deve essere stirata. Bisognerà poi immergere completamente i capi nella soluzione e lasciarli in ammollo per 2 o 3 minuti, strizzarli e arrotolarli in un panno pulito e asciutto, così da eliminare l'acqua in eccesso. La stiratura dovrà essere effettuata sul tessuto ancora umido.

46

Per trattare le stoffe più leggere e delicate, come quelle delle tendine, con gli inserti in pizzo o ricamati, è più indicato l'appretto con l'amico cotto. Anche per questo composto la preparazione è molto semplice. Si dovrà mettere sul fuoco 1 litro di acqua e sciogliere circa 30 grammi di amido in una piccola quantità di acqua fredda. Una volta che l'acqua raggiunge la temperatura di ebollizione si dovrà unire il tutto. Il liquido risulterà un po' lattiginoso, quindi si lascerà cuocere per ancora qualche minuto finché non diventerà completamente trasparente. A questo punto, si aggiungeranno ancora un poco di paraffina (si tratta di una sostanza solida, leggermente untuosa al tatto, ed è piuttosto malleabile) e di borace (un cristallo morbido, dal colore bianco, che si scioglie con grande facilità nell'acqua).

56

Uniti gli ingredienti e mescolato bene il composto, si dovrà aspettare che il tutto si intiepidisca per poi filtrarlo attraverso un panno di cotone pulito, meglio se non troppo spesso. La soluzione è ora pronta per l'uso. La biancheria dovrà essere bagnata con dell'acqua pulita, strizzata e immersa nel preparato ancora umida. Qui la si dovrà lasciare per pochi minuti in modo che l'appretto agisca. Sarà ora bene strizzarla e poi stenderla in un logo all'ombra, avendo l'attenzione di non usare le mollette per evitare di lasciare il segno sulla stoffa. La stiratura dovrà essere effettuata usando il ferro rovente e premendo con energia sul tessuto cosicché l'amido non si attacchi alla piastra.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Dove acquistare la paraffina solida? In un ferramenta o in un colorificio!
  • Attenzione ad usare per ogni capo l'appretto più adatto. Ne esistono due tipi: l'appretto con l'amido a crudo e l'appretto con amido a cotto.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità delle nostre guide