Come Individuare E Curare Le Principali Malattie Dell'Aspidistria

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

L'Aspidistria è una pianta molto facile da coltivare, perché presenta caratteristiche tali da richiedere pochissime cure. Tuttavia, può capitare che, per svariati motivi, presenti dei sintomi sui quali è necessario intervenire tempestivamente e in modo corretto, per evitare che la pianta perda il suo aspetto rigoglioso. Quindi seguite bene la guida e imparerai come individuare e curare le principali malattie di questa pianta.

28

Occorrente

  • Aspidistria
38

Va subito detto che spesso innaffiamo troppo abbondantemente le nostre piante e questo può causare, più della siccità alcune malattie. Così, se ad esempio notiamo delle macchie brune sulle lamine fogliari, molto probabilmente sarà dovuto a questo problema. In questo caso, può essere utile svasare la pianta e sostituire il terriccio, almeno parzialmente, con dell'altro più asciutto.

48

Se invece notiamo sulle foglie delle bruciature, significa che la pianta è stata esposta a un'eccessiva illuminazione. Occorre subito spostarla in una posizione ombreggiata. Maculature fogliari possono essere causate anche da un fungo, che si diffonde con l'acqua delle annaffiature, e che può causare il disseccamento della foglia. In questo caso ci troviamo di fronte ad una malattia crittogamica piuttosto rara, che si può efficacemente combattere con fungicidi a base di rame.

Continua la lettura
58

Infine, può capitare di assistere ad un deperimento generale della pianta, che assume una colorazione grigio-giallastra e presenta dei residui ragnatelosi. In questo caso ci troviamo di fronte ad un attacco del ragnetto rosso, che si verifica se l'aria è troppo secca. Il problema può essere contrastato con acaricidi specifici.

68

Approfondimenti e curiosità:
L'Aspidistra è una pianta ornamentale originaria dell'Asia orientale (Giappone, Cina e Himalaya) e dell'Afica. Le specie più diffuse sono l'A. Elatior, l'A. Typica, l'A. Caespitosa, l'A. Linearifolia, l'A. Tonkinensis e l'A. Lurida. Genere della famiglia delle Convallariaceae. Poco apprezzata in passato, è stata recentemente rivalutata per la robustezza e adattabilità ad ogni tipo di clima e situazione, la sua altezza può raggiungere circa 70 cm e si può coltivare sia in vaso, con terriccio universale ben drenato, che in piena terra, nelle zone a clima non troppo rigido al riparo dell'ombra di alberi o arbusti, con l'aggiunta di torba, sabbia e materiale inerte drenante. L'Aspidistra è una pianta dal rizona carnoso e dalle foglie larghe e dure di colore verde intenso, lucide e sempreverdi; alcune varietà hanno foglie striate di bianco (Aspidistra lurida). I fiori, che crescono quasi a diretto contatto con la terra, non sono vistosi, spesso nascosti dal folto fogliame (per questo alcuni ritengono che non fiorisca mai), di colore porpora-brunastro, a volte con macchioline chiare, sbocciano in estate generando una bacca nerastra. Sono piante molto longeve che possono vivere più di cento anni. Il loro nome è stato reso celebre dallo scrittore George Orwell nel romanzo Fiorirà l'aspidistra.

78

Consigli:
Pianta molto rustica e longeva, si adatta a qualunque tipo di terreno o esposizione, preferisce posizione ombreggiata e mai il sole diretto, sopporta climi con notevoli escursioni termiche (da -5° a +40 °C) anche se teme le forti gelate, si può usare terriccio universale ben drenato. L'Aspidistra necessita di una concimazione mensile nella bella stagione con fertilizzante minerale diluito nell'acqua delle innaffiature. Poco esigente come apporto idrico resiste bene a brevi periodi di siccità, le innaffiature in estate vanno effettuate quando il terreno è asciutto, diradarle d'inverno. I rinvasi vanno eseguiti a fine autunno solo se le radici hanno occupato tutto lo spazio disponibile. La moltiplicazione avviene per divisione dei cespi in primavera, invasando o interrando immediatamente le nuove piante, se si dispone dei frutti freschi si può seminare in autunno. I raggi solari troppo intensi provocano un sensibile rallentamento della crescita e una decolorazione delle foglie. In condizioni ambientali sfavorevoli le aspidistre possono subire attacchi di conchiglie e afidi; nei terreni poco drenati si possono avere marciumi radicali per attacchi fungini. Negli appartamenti sono frequenti gli attacchi di acari.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggere bene la guida.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come scegliere le piante da interno

Le piante in base alla specie a cui appartengono, si possono coltivare all'esterno ma anche all'interno, il che rappresenta un ottimo metodo per addobbare tavoli ed angoli della casa in modo armonioso, e tale da far vivere le persone che vi abitano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'hippophae

Quando ci si vuole dedicare al giardinaggio, un hobby piuttosto diffuso, si devono possedere non solo la passione verso questo affascinante mondo, ma anche delle conoscenze specifiche. Queste ultime sono fondamentali, poiché ci permetteranno di ottenere...
Giardinaggio

Come curare la gerbera

La gerbera è una pianta da fiore particolarmente diffusa e utilizzata sia per gli interni che per gli esterni. Esistono in commercio una settantina di specie con caratteristiche differenti ed è coltivata sia per adornare le case e i giardini sia per...
Giardinaggio

Come coltivare e curare gli aceri

Probabilmente pur non conoscendone il nome e l'origine, tutti ci siamo fermati ad ammirare rapiti le splendide chiome infuocate degli aceri. Esistono moltissime varietà di questo suggestivo albero, capace di arrivare anche a raggiungere i 30 metri di...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Tronchetto Dell'Amicizia

Coltivare e crescere in casa piante e fiori è un passatempo in continua crescita. Sono sempre di più le persone che avvicinano la pratica del giardinaggio e della botanica. Per molti è quasi una vera e propria "arte" il prendersi cura di simili creature...
Giardinaggio

Come coltivare le orchidee in casa

Orchidaceae è il nome di una famiglia di piante, per la stragrande maggioranza di origine tropicale, che incute rispetto a chi si accingesse a coltivarne qualche esemplare in casa: chissà quali cure, quali substrati, temperatura, esposizione, umidità...
Giardinaggio

10 fiori da coltivare in pieno sole

Amiamo i fiori e abbiamo un giardino o un terrazzo esposto al sole per la maggior parte del giorno? Nessun problema, ecco un elenco di 10 fiori da coltivare in pieno sole. Seguendo le indicazioni per una cura corretta, otterremo una fioritura che ci allieterà...
Giardinaggio

10 piante da piantare in primavera

La primavera risveglia profumi, colori e odori che danno subito una grande carica di energia. Le serre si riempiono di fiori, gli alberi decorano le strade di verde, bianco e rosa e ci sentiamo subito meglio. Perché allora non riportare lo stesso effetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.