Come inglobare insetti nella resina

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Esistono materiali che riescono a mantenere integri e allo stato naturale fiori, foglie e insetti. Questi si possono inglobare con una tecnica ben precisa. Utilizzando così una resina particolare. La tecnica di inglobare gli insetti, per esempio viene utilizzato da persone che studiano il la loro forma. Ma, anche da collezionisti che utilizzano questo metodo, per conoscere meglio questo genere di animali. Gli insetti appartengono una categoria che hanno colonizzato quasi ogni ambiente. Ogni insetto ha una struttura particolare e si compone di tre porzioni. Infatti, questa è presente in qualsiasi insetto. Ciascuna delle tre sezioni dell'insetto svolge compiti particolari. Nella seguente guida spiego come inglobare gli insetti nella resina.

27

Occorrente

  • Retino
  • Barattolo di vetro o tubetto
  • etere acetico
  • segatura
  • Batuffolo di cotone
  • Palline di plastica apribile
  • Resina Epossidica
37

Scegliere e procurare l'insetto

La prima cosa da fare è quella scegliere gli insetti da inglobare. Per poi, procurarli nel luogo dove vivono. Fra tutti gli insetti, quelli che meglio si prestano a conservarli sono i Lepidotteri e i Coleotteri. Infatti, prima di iniziare una collezione, bisogna rendersi conto che nessuno animale o pianta, deve venire distrutto. Senza che poi, l'equilibrio della natura ne risenta. È, bene quindi raccogliere soltanto pochi esemplari per ogni specie. Per procurarsi gli insetti è opportuno recarsi nell'ambiente in cui vivono. Scegliendo così, anche il periodo quando si possono trovare. Per esempio per quanto riguarda i Lepidotteri si possono trovare in primavera fino a tardo autunno. Essi vivono sui fiori, sotto le cortecce degli alberi, sotto le pietre e sulla frutta marcescente. Quindi, risulta facile trovarli e catturarli.

47

Catturare e essiccare l'insetto

Una volta scelto e procurato l'insetto si può procedere a catturarlo. Per poi, in seguito farlo essiccare. Per prenderle l'insetto bisogno utilizzare un retino. Dopo averlo preso, si può introdurre in un vasetto con un batuffolo di cotone imbevuto di etere acetico. Per esempio se si utilizza un esemplare di Coleottero, occorre metterlo in un tubetto di vetro, pieno per un terzo di segatura imbevuta di etere acetico. Una volta fatto questo lavoro si fa essiccare per qualche giorno.

Continua la lettura
57

Inglobare l'insetto nella resina

Trascorso il tempo di essiccazione si può iniziare a inglobare l'insetto nella resina. La prima cosa da fare è quella di prendere una pallina di plastica. Aprire le due sfere e sistemarle su un piano. Dopodiché, amalgamare la resine e l'indurente. A questo punto, si può versare un po' resina dentro una sfera. È fondamentale ricordare, che il prodotto non deve riempire completamente la sfera. In seguito prendere l'insetto e sistemarlo sopra la resina. Per poi, chiudere ermeticamente la pallina. Una volta seccata la resina, si può estrarre l'insetto inglobato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fare molto attenzione quando si cola la resina
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come eliminare Il punteruolo rosso e proteggere la palma

Le palme sono delle piante tropicali e vengono utilizzate, nei paesi asiatici, per la produzione di vino e di olio. Purtroppo nel nostro territorio hanno un potentissimo insetto nemico conosciuto con il nome di punteruolo rosso. In commercio si vendono...
Altri Hobby

Come colorare creazioni in resina

Se abbiamo l'hobby per la scultura, e quindi amiamo realizzare piccoli oggetti decorativi per la casa oppure fare dei simpatici gadget ad amici e parenti, tra i tanti materiali possiamo usare anche la resina. Quest'ultima una volta indurita all'aria può...
Bricolage

Come realizzare un bracciale rigido

Realizzare un bracciale rigido fai da te è un'operazione molto divertente, oltre che semplice. Ci si garantisce il possesso di un bijou assolutamente unico, originale ed abbinabile a qualsiasi look. In questo tutorial vedremo di realizzarne uno in resina...
Materiali e Attrezzi

Come usare la resina vetrificante

Oggi in commercio esistono numerosi prodotti che sono in grado di impermeabilizzare qualsiasi tipo di superficie, senza perderne il colore originale. Si tratta infatti di alcune resine vetrificanti che una volta essiccate, assumono un aspetto liscio e...
Materiali e Attrezzi

Consigli per rinnovare la resina

Tra i materiali più economici ed, al tempo stesso, resistenti e di buona qualità per costruire forniture o pavimenti nell'ambiente domestico, uno dei primi posti spetta senza dubbio alla resina. La resina rappresenta un materiale davvero perfetto per...
Altri Hobby

Come creare una rosa di resina

La resina, come elemento di base, si può adoperare per la creazione di piccoli oggetti ed accessori. È un materiale facilmente modellabile, dall'utilizzo davvero straordinario. Un piccolo fiore di resina si può usare, ad esempio, come decorazione per...
Bricolage

Come Creare Oggetti Da Bagno In Resina Madreperlata

Come recita la definizione su "Wikipedia", la resina artificiale è un materiale viscoso, di aspetto simile alla resina vegetale. Essa è perfettamente in grado di indurirsi sia a freddo che a caldo.Fra le resine sintetiche più comuni troviamo le resine...
Altri Hobby

Come creare oggetti nella resina trasparente

La resina è un materiale dai molteplici usi con la quale, con un po' di fantasia e manualità, è possibile creare oggetti di ogni tipo. La sua lavorazione non è affatto complicata, l'unica pecca è l'odore non proprio piacevole, per cui occorre lavorare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.