Come innestare un albero di fico

di Dorina Pitondo difficoltà: media

Come innestare un albero di fico Il fico è una pianta che produce il frutto omonimo e vive nelle regioni in cui il clima è caldo. Le sue origini sono asiatiche (Asia occidentale), ora viene coltivato in tutta l'Europa mediterranea In Italia lo possiamo trovare in grande abbondanza in Calabria, Sicilia, Campania e Puglia. Il suo frutto è ricco di zuccheri e di fibre. L' albero cresce anche spontaneamente, ma in questo caso necessita di innesto per dare buoni frutti. Ecco una piccola guida che indica come innestare un albero di fico.

Assicurati di avere a portata di mano: coltellino rafia mastice

1 Come innestare un albero di fico Il fico può essere innestato in vari modi, i due più conosciuti sono a gemma ed a spacco. Entrambi i metodi sono molto validi, ma ogni agricoltore sceglie il suo preferito. La scelta dell'innesto dipenderà dalle condizioni in cui la pianta si trova e dalla bravura di chi innesta che saprà scegliere inoltre il metodo più idoneo alla costituzione della pianta. L'innesto a gemma (a occhio o a scudetto), consiste nel prelevare un germoglio da un ramo che sia sano e possente, cercando di prendere anche un po' di corteccia.

2 Come innestare un albero di fico Si pratica poi un'incisione a T sulla pianta madre e vi si posiziona la gemma prelevata insieme alla corteccia, fissando il tutto con della rafia e proteggendo con il mastice. Nell'innesto a gemma dormiente il periodo giusto è quando inizia il periodo di riposo vegetativo, cioè tra agosto e settembre, mentre l'innesto a gemma vegetante va praticato in marzo od aprile, quando la pianta inizia a vegetare. Entrambi i metodi sono validi e, come è stato detto prima, la scelta di uno o dell'altro dipenderà dalla condizione della pianta, dal clima e dalla temperatura.

Continua la lettura

3 Esiste poi l'innesto a spacco, sempre nel fico selvatico.  Questo tipo di innesto in cui si innestano rami che contengono due o tre gemme e non una sola.  Approfondimento Giardinaggio: i vari tipi di innesto (clicca qui) I rametti si chiamano mazze.  Esistono due tipi di innesto a spacco quello comune e quello a corona.  Nel primo caso verrà utilizzata una sola mazza, nel secondo almeno quattro.  Se la pianta di fico ha una corteccia poco resistente è preferibile praticare un innesto a spacco comune o a gemma.. 

4 Le mazze si prelevano a forma di penna, cioè hanno la parte finale a forma di una penna. Si taglierà il rametto con almeno tre gemme e la sua lunghezza dovrà essere di almeno dieci centimetri. Si procede poi praticando sul legno della pianta madre un taglio orizzontale in modo da ottenere una superficie del diametro di circa tre centimetri, pronto ad ospitare la mazza, nel caso dell'innesto a corona, mentre in quello a spacco comune i rametti con i germogli andranno inseriti ai lati.

5 All'esterno si vedranno le gemme ed i rametti si legheranno con cura alla pianta madre con della rafia umida. Si fisserà poi con il mastice. L'innesto a spacco si deve praticare in primavera, quando la pianta inizia la sua vegetazione e la corteccia si stacca più facilmente dal legno.

Innesto a gemma: come farlo Come innestare l'ulivo Come effettuare l'innesto sul ciliegio Come innestare correttamente una pianta da frutto

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili