Come installare uno scladabagno elettrico

di Orazio Zizzi difficoltà: media

Come installare uno scladabagno elettrico   google immagini Lo scladabagno è un elettrodomestico molto importante che svolge la funzione essenziale di riscaldare l’acqua del nostro impianto idrico domestico. Per installare uno scaldabagno elettrico non serve una particolare competenza, muniamoci solo di pazienza e di buona volontà. Eviteremo in questo modo l’intervento di un idraulico e potremo risparmiare un po’ di denaro. Vediamo come fare. L’installazione e la sostituzione di uno scaldabagno elettrico è semplice, ma è necessario scegliere dei fissaggi solidi. Per prima cosa, per evitare stangate in bolletta, è molto importante scegliere un modello di dimensioni adeguate alle reali esigenze della propria famiglia (acquistare un boiler di capacità sovradimensionata, ovviamente, comporta un inutile dispendio energetico). A questo proposito, è utile tenere a mente che, a spanne, una coppia consuma circa 60 litri di acqua al giorno, che possono diventare 180-200 per una famiglia dalle 4 alle 6 persone.

Assicurati di avere a portata di mano: trapano (con punta per cemento) cacciavite chiave inglese metro matita livella a bolla scala martello nastro teflon per raccordi rondelle metalliche tubi flessibili di raccordo tasselli e tirafondi raccordo dielettrico kit di sicurezza per acqua calda kit di svuotamento kit di raccordo (con gruppo di sicurezza) scaldabagno

1 Come installare uno scladabagno elettrico   google immagini Dove istallare uno scaldabagno elettrico: Nella maggior parte dei casi lo scaldabagno viene installato in bagno, possibilmente il più nasosto e meno visibile possibile, essendo non particolarmente estetico. Come installare uno scaldabagno elettrico: per limitare le perdite che si verificano lungo il tragitto dell’acqua, lo scaldabagno deve essere installato il più vicino possibile al luogo di utilizzo. Se si decide di posizionarlo all’interno della stanza da bagno, bisogna rispettare la distanza di sicurezza imposta dai volumi di protezione. Sia per la vasca da bagno sia per la doccia, lo scaldabagno deve essere posizionato all’interno dei volumi 1, 2 o 3. Il volume deve essere di tipo orizzontale e posto più in alto possibile (lasciate comunque un po’ di spazio intorno lo scaldabagno). Le pareti in muratura possono presentare resistenze diverse a seconda della loro natura. Scegliete ora il tipo di tasselli più adatti: barre filettate piuttosto lunghe, tasselli prolungati, tasselli chimici. Apportando un primo foro, si comprende la natura della parete, di conseguenza quale fissaggio utilizzare. I tasselli forniti con la maggior parte dei kit possono essere utilizzati solo per muri pieni; in caso di contro-parete con isolante su muratura, scegliete dei tasselli prolungati che riescono ad attraversare l’isolante e ad ancorarsi alla parete portante. Quindi forate, inserite il tassello e avvitate il tirafondo con la rondella fino al filo del muro, ma lasciando abbastanza spazio per appendere lo scaldabagno. Fatevi aiutare per lo spostamento ed il posizionamento dello scaldabagno, avvicinatelo al muro e fatelo scendere fino a incastrarlo sulle staffe d’appoggio. Inserite, quindi, i tasselli fino al bloccaggio definitivo.

2 Come installare uno scladabagno elettrico Come collegare l’acqua: l’entrata dell’acqua fredda avviene tramite un tubo flessibile di raccordo, che si avvita ad un gruppo di sicurezza da una parte e dall’ altra al tubo di arrivo dell’acqua fredda. L’uscita dell’acqua calda dallo scaldabagno, indicata in rosso, dev’ essere equipaggiata da un kit di sicurezza per l’acqua calda, composto da un rubinetto termostatico conforme alle nuove regolamentazioni, che vietano il passaggio dell’acqua calda a più di 50° al punto di prelievo. Posizionato sull’ uscita dell’acqua calda dello scaldabagno, è collegato anche ad una canalizzazione per l’acqua fredda.

Continua la lettura

3 Come installare uno scladabagno elettrico Come collegare l’elettricità: il collegamento elettrico è protetto da un dispositivo differenziale da 30 ampère.  La linea viene assicurata da 3 conduttori con una sezione da 2,5 mm quadrati che vengono collegati ad un salvavita da 20 ampère ed, eventualmente, a un timer giornaliero che mette in funzione lo scaldabagno nelle ore in cui occorre.  Approfondimento Come sostituire un flessibile dello scaldabagno (clicca qui) Sullo scaldabagno, togliete la copertura in plastica per accedere alle connessioni.  La messa a terra è collegata alla massa metallica del corpo scaldante; il neutro e la fase si trovano sui rispettivi morsetti.  Una volta terminate queste operazioni, riposizionate la copertura.  Prima di avviare lo scaldabagno, provvedete al ricircolo dell’acqua: aprite la valvola d’entrata dell’acqua fredda sul gruppo di sicurezza e uno dei rubinetti dell’acqua calda dell’impianto, per lasciare uscire l’acqua durante il riempimento.. 

Non dimenticare mai: Rispettate sempre le istruzioni e le avvertenze di sicurezza.

Come manutenere la resistenza di uno scaldabagno elettrico Come installare un boiler a parete Come sostituire la resistenza dello scaldabagno Come installare un timer per scaldabagno elettrico

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili