Come lavare un abito di chiffon

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se non si tratta una fibra tessile conosciuta come il cotone, scatta la ricerca dell'etichetta e di qualche suggerimento per detergere il capo senza rovinarlo. Se poi si tratta di chiffon l'operazione di lavaggio si complica. Come lavare un abito fatto di questo tessuto? Vediamolo insieme leggendo questa semplice e pratica guida su come lavare un abito di chiffon.

25

In lavatrice

Lo chiffon è una stoffa molto leggera, vaporosa, ma anche delicata e fragile. Può essere ricavata lavorando diversi tipi di fibre naturali o sintetiche, e infatti ne esistono diversi tipi in commercio. Questo particolare tessuto viene utilizzato in special modo per lingerie, gonne, camicie e parti di abiti raffinati. Una possibilità è quella di lavare il capo in lavatrice. Esistono oggi programmi dedicati ai tessuti come lo chiffon, che lavano a bassissime temperature e senza centrifuga, ma è un'opzione sconsigliata a meno che non si tratti di poly chiffon (ovvero ottenuto lavorando il poliestere, una fibra sintetica), in questo caso il lavaggio è talvolta possibile, in quanto il capo presenta una maggior resistenza.
Nella lavatrice lo chiffon va lavato da solo o con altri chiffon dello stesso colore. Il detersivo deve essere quello per capi delicati ed il ciclo di lavaggio quello dedicato alle fibre sintetiche.

35

A mano

Se volete lavare il vostro abito a mano, usate un detersivo per capi delicati, in acqua fredda o tiepida, e strofinate l'abito con la massima attenzione e dolcemente; deve essere un lavoro lento. Non va mai strizzato o potrebbe perdere la sua forma, tantomeno non va lasciato in ammollo per troppo tempo e per ravvivare i colori si può diluire nell'acqua del risciacquo un cucchiaio di aceto. Nell'asciugarlo è consigliabile non stendere l'abito, ma piuttosto di sistemarlo ben “aperto” su un tavolo e in una zona ombreggiata.

Continua la lettura
45

A secco

Il lavaggio raccomandato per lo chiffon è a secco, quindi in lavanderia. Se poi volete fare da voi potete usare prodotti per il lavaggio a secco dello chiffon che si vendono in negozi specifici facendo attenzione a scegliere il prodotto giusto e di seguire correttamente le istruzioni. In caso di macchie invece, si può usare una polvere come il talco per assorbirne la quantità maggiore possibile e poi passare un panno inumidito d'aceto. Le macchie di inchiostro infine si possono cancellare con una tazza e mezza di acqua tiepida ed una di acqua ossigenata.
Ora avete tutti i mezzi a vostra disposizione per salvare il vostro abito di chiffon da qualunque tipo di macchia.
Buon lavaggio!

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La stiratura va eseguita con il chiffon ancora umido e ferro caldo!
  • L'asciugatura deve essere a piano orizzontale.
  • Se lavate a mano, non lasciate il capo in ammollo.
  • Se avete a che fare con chiffon colorati, prestate il doppio dell'attenzione!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare una sciarpa in chiffon

Per l'estate, che è caldo, vi consiglio una ciarpa in chiffon. Che è leggero e perfetto Questa sciarpa è perfetta per essere indossata con un abbigliamento casual, Inoltre, può essere indossata anche se vi capita di dover andare ad un matrimonio o...
Cucito

Come fare una vestaglia di chiffon

Lo chiffon è una stoffa molto leggera e soffice, simile alla seta. È prodotta con filati leggermente crespati e resistenti, adatti ad abiti da sposa, camicette, tuniche eccetera. In questa guida vi verrà spiegato come fare una semplicissima, ma elegante...
Altri Hobby

Come fare una borsa con una vecchia camicia

Qualche anno addietro spopolò la moda delle borse ricavate dai pantaloni, o, meglio ancora, dai jeans. Le griff del settore proponevano accessori in tessuto denim e non mancò chi aveva realizzato tracolle vintage utilizzando parti di stoffa ricavate...
Cucito

Come realizzare un ricamo in pietre

In questo articolo vogliamo dare una mano, a tutti i nostre lettori che sono dei veri e propri appassionati delle nostre guide. Nello specifico vogliamo aiutarli a capire come poter realizzare un bellissimo ricamo in pietre. Grazie al metodo del fai da...
Cucito

Come Realizzare I Punti Per L'Orlo

In questa pratica guida, vogliamo capire come poter realizzare, con le proprie mani e non solo, i famosi punti per l'orlo. Proprio così, capita spesso di avere necessità di dar vita a questo genere di punti, per definire o perfezionare un capo o anche...
Cucito

Come Realizzare Un Mantello Per Un Costume Di Carnevale

Se avete in previsione di partecipare a una festa in maschera o quest'anno per carnevale avete intenzione di indossare un costume che preveda l'utilizzo di un mantello, che si tratti di una dama, un vampiro, un pirata o il principe azzurro, sappiate che...
Cucito

Come fare un costume per danza del ventre

Se siete delle appassionate di danza del ventre o se state per inziare un corso per imparare questa sensuale danza, ciò che vi serve, necessariamente, per poter partecipare alle lezioni, è acquistare il costume adatto. Si sa che la danza del ventre,...
Cucito

Come realizzare un abito da sposa con coda

La scelta dell'abito da indossare nel giorno delle nozze rappresenta una delle scelte più delicate che spettano ad una futura sposa. Se si intende risparmiare un po' di soldi senza però penalizzare la propria eleganza, ecco che può essere utile pensare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.