Come lavorare alcune maglie ai ferri

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Lavorare ai ferri non è solo un impegno, ma diventa un bel passatempo perché rilassante e comunque produttivo. Oggi, molte persone, dalle donne più anziane ai giovani, sferruzzano per ottenere una sciarpa o magari un semplice maglioncino. Infatti non è difficilissimo lavorare a maglia anche per i principianti, in quanto questo interessante lavoretto si basa essenzialmente su due tipi di punto: maglie al Diritto e maglie al Rovescio. Apportando alcune varianti a queste due facili lavorazioni si ottengono la maglia Passata e la maglia Ritorta. Con il giusto impegno e un briciolo di pazienza si potranno ottenere degli ottimi risultati. Tuttavia, prima di iniziare si consiglia di scegliere accuratamente il filato giusto e l’adeguato spessore dei ferri e magari leggere la presente guida per sapere come lavorare alcune maglie ai ferri.

26

Occorrente

  • Filato di lana
  • Ferri dello spessore adatto
36

Per iniziare, montare la maglia sul ferro utilizzando il metodo dell'anello al rovescio. Si tira il filo e la prima maglia è fatta. Ripetere per ottenere tanti punti sul ferro. Ora per creare la maglia al Dritto inserire il ferro nel primo punto, da sinistra verso destra. Accavallare il filato in senso antiorario e far scivolare la maglia, tirando l’anello ottenuto. Ripetere fino alla fine delle maglie e poi continuare. Per realizzare invece il Rovescio, tenere il filo sul davanti. Inserire il ferro sulla parte anteriore della prima maglia, da destra verso sinistra. Poi, con l'indice della mano passare sopra la punta, in senso antiorario. Tirare l'anello lasciando scivolare la maglia e poi continuare così. Se si vuole, si potrebbe alternare il dritto e il rovescio per ottenere altri tipi di maglie. Infatti, se si lavora un intero ferro al dritto alternandolo con uno al rovescio si ottiene la maglia Rasata. Se invece si fa un punto al dritto ed uno al rovescio, ecco la maglia a Coste.

46

Per ottenere un altro tipo di maglia, per esempio quella Passata, bisogna trasferire un punto dal ferro sinistro al destro, senza lavorarlo. A seconda della posizione del filato si possono ottenere due diverse lavorazioni. Se si spostano le maglie sul davanti del lavoro, è il filo che forma il motivo. Se si trasferiscono sul dietro, è la maglia che diventa il motivo principale. Inoltre, per lavorare delle maglie passate al dritto è bene tenere il filato dietro. Per maglie invece passate al rovescio posizionare il filato anteriormente.

Continua la lettura
56

Ed ecco come fare la maglia Ritorta che permette di ottenere una singolare lavorazione a catenella. Si può eseguire la maglia ritorta sia su una lavorazione al dritto che al rovescio. Nel primo caso bisogna inserire il ferro nella parte anteriore del lavoro. Nel secondo caso invece sarà sufficiente puntarlo sulla parte posteriore della maglia. La maglia si torce e crea un mezzo giro. Poi, intrecciare le maglie e chiudere sul dritto. Alla fine, si consiglia di non lavorare le maglie con il filo troppo tirato per ottenere così un tessuto morbido ed omogeneo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si consiglia di esercitarsi a lungo prima di intraprendere un lavoro a maglia più complesso

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come eseguire ai ferri il punto trapuntato a rete

La fantasia corre veloce e gli abiti presenti nei negozi non la soddisfano? Oppure abbiamo visto una bella maglia, ma il colore non ci piace? Vogliamo provare a produrre da noi quello che indossiamo ma non sappiamo come si effettua quel determinato effetto...
Cucito

Come Eseguire Ai Ferri Il Punto Nodi A Farfalla

l'uncinetto è un'arte antichissima che è stata tramandata fino ai nostri giorni e mediante la quale vengono realizzati diversi tipi di capi, tra cui coperte, maglioni, sciarpe, cappelli, etc. In quest'arte vengono impiegati diversi punti, ognuno dei...
Cucito

Come Realizzare Un Maglione Da Uomo A Punto Cacciatore

Il maglione a punto cacciatore era molto diffuso negli anni '60 ed ha visto un suo ritorno negli '80. In questo ultimo periodo è tornato ad essere un vestito stile vintage, ed in seguito è stato rinnovato. Non a caso, possiamo affermare che al giorno...
Cucito

Come fare dei guanti di lana ai ferri

I Guanti di lana rappresentano sono un'ottima soluzione contro il freddo invernale, mantenendo le dita calde mentre si spala la neve, durante il pattinaggio su ghiaccio o per la costruzione di un pupazzo di neve. La lana possiede la proprietà di rimanere...
Cucito

Come fare una striscia a punto incrocio

Chi lavora ai ferri è sempre alla ricerca di punti freschi e versatili, adatti ad essere lavorati con diversi tipi di filati e di titoli. Tra questi, il punto incrocio è senza dubbio uno dei più ariosi, perfetto per realizzare bordure per arricchire...
Cucito

Come realizzare una tutina di Natale per bebè

Quando si avvicina il periodo natalizio tutti quanti entriamo in agitazione, poiché non sappiamo cosa regalare ai nostri più cari amici che hanno appena avuto un bambino. Ebbene si, esiste una soluzione a tutto. Infatti, in questo caso, potremmo realizzare...
Cucito

Come fare la maglia tubolare

Questa lavorazione che andrò a spiegare in questa guida, è la lavorazione tubolare. Essa necessita di una diversificazione sul lavoro iniziale delle maglie, ma non solo! Come immaginerete, vi è anche un metodo differente di conclusione. Questo tipo...
Cucito

Come realizzare uno scaldacollo a maglia

Che siate freddolosi o meno, durante l'inverno è sempre utile avere a disposizione un capo in lana, caldo e protettivo come una sciarpa o uno scaldacollo. La prima è ingombrante, le code cadono o vanno legate a formare nodi vistosi e scomodi. Il secondo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.