Come Limitare La Formazione Di Fuliggine Nel Proprio Camino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tutti coloro i quali possiedono un caminetto, sanno bene che la fuliggine è un problema per niente irrilevante, poiché, molto spesso, si forma in quantità davvero eccessive. La fuliggine, detta anche particolato carbonioso, non è altro che un pericoloso inquinante ed è la risultante della combustione della legna. Si presenta sotto forma di polvere nera e sottile, ma per la propria salute, è opportuno tenerla sotto controllo. Limitare la formazione di fuliggine nel proprio camino è possibile ed in questa semplice guida, vedremo come fare tenendo conto di pochi e semplici consigli. Procediamo!

26

Occorrente

  • Asta ad innesti
  • Scovolo
  • Sale grosso
  • Fune
  • Spazzola
  • Prodotti scrostanti
36

Nonostante ci siano diverse leggi sui filtri e l'utilizzo di camini con nuove tecnologie anti-inquinanti, rimane sempre un pericolo dell'inquinamento dovuto alla fuliggine. La prevenzione parte essenzialmente da ciò che si brucia all'interno del camino: molti tendono a far ardere (oltre alla legna) anche carte e oggetti vari, e ciò rappresenta un serio fattore di rischio. La carta produce molta più fuliggine della legna, quindi il pericolo inquinamento aumenta in maniera esponenziale. Fare una pulizia periodica della canna fumaria è utilissimo per limitare la formazione di fuliggine e si può procedere in due modi: dall'alto o dal basso.

46

La prima alternativa prevede che si acceda alla canna dal comignolo, la seconda, invece, dalla bocca bassa della canna fumaria. In entrambi i casi, gli attrezzi necessari sono: lo scovolo (spazzola con raggi metallici), asta ad innesti, prodotti scrostanti (solo in presenza di incrostazioni spesse e diffuse) ed una fune da applicare alla spazzola (solo se riesce ad accedere alla canna fumaria dall'alto). Se è possibile, l'ideale sarebbe effettuare la pulizia in due, in modo tale da poter collaborare nella gestione degli attrezzi. Esiste poi un metodo molto semplice per ridurre di un buon 50% la formazione della fuliggine nel vostro caminetto.

Continua la lettura
56

Infatti, basta acquistare del semplicissimo sale grosso da cucina e gettare, di tanto in tanto, una manciata di questo sale sulle fiamme: noterete presto che la fuliggine si depositerà in quantità minore. In conclusione, sono davvero pochi ma essenziali gli accorgimenti atti a limitare la formazione di fuliggine nel proprio camino, ma metterli in atto è assolutamente importante. Da diverse ricerche sull'argomento è emerso che la fuliggine è un collettore di diversi composti cancerogeni. Ovviamente, il particolato carbonioso non ha solo applicazioni negative ma si utilizza, ad esempio, come colorante per i toner o nella produzione di pneumatici.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitare di portare a combustione carta o cose varie insieme alla legna da ardere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come collegare i tubi della stufa a pellet

I vecchi caminetti a legna sono belli e accoglienti ma ormai superati dalle nuove tecnologie che permettono di riscaldare la propria abitazione abbattendo notevolmente i costi. Tra queste c'è la stufa a pellet. I vantaggi che essa presenta rispetto ad...
Bricolage

Come eliminare la catramina dalle travi in legno

Quante volte avete visto delle travi in legno sporche di catramina? Camini, retrobottega, porzioni di muro dietro a forni o macchine del gas. Ma che cos'è la catramina? La catramina è un tipo di impermeabilizzante che si usa per rivestire le più diverse...
Casa

5 errori da evitare nella manutenzione del camino

All'interno di questa guida andremo a parlare della manutenzione del camino. Nello specifico, ci occuperemo dei 5 errori da evitare nella manutenzione del camino. La guida sarà divisa in 3 differenti passi, che saranno sintetici e di semplice comprensione,...
Casa

Come ispezionare la canna fumaria

Il riscaldamento di una casa rappresenta una fonte indispensabile. Durante la stagione invernale, infatti, molte abitazioni che hanno ancora i camini sono quasi sempre accesi. Pertanto prima di rimetterli in funzione è opportuno ispezionare la canna...
Casa

Cosa fare se il camino fa troppo fumo

Il camino una volta era la fonte primaria per il riscaldamento delle case, oggi giorno è semplicemente un completamento di arredo. Negli appartamenti di nuova generazione, molto spesso lo possiamo trovare collocato nel salone ed ha un impatto estetico...
Casa

Come Chiudere Un Caminetto In Disuso

Se in casa si ha un camino che non è più utilizzato si può demolire; in questo modo si può sfruttare diversamente lo spazio oppure si può chiudere la sua apertura in modo permanente. Per chiudere l'apertura del camino si possono aggiungere dei mattoni....
Casa

Come accendere il fuoco nel caminetto

Avete deciso di accendere il camino e non sapete assolutamente da che parte cominciare per evitare di riempire la vostra abitazione di fumo? Avete provato svariate volte ad incendiare la carta e la legna mediante i fiammiferi, ma siete arrivati ad un...
Casa

Come ristrutturare un camino in pietra

Chi non sogna di avere, anche nel proprio alloggio, un camino per riscaldare le giornate più fredde e da accendere per riunirsi a chiacchierare attorno al focolare, con la famiglia o gli amici? Esso può vestire una funzione decorativa e romantica,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.