Come moltiplicare la clematide per talea

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Riempire la propria casa di piante è il modo migliore per abbellire la propria abitazione e renderla ancora più calde ed accogliente. Esistono una moltitudine di piante che possono essere scelte ed utilizzate per dare più colore, bisogna però avere anche la pazienza di occuparsene e prendersene cura, affinché abbiano vita lunga e duratura. Chi ha il pollice verde, sa bene quanto sono belle le piante rampicanti: sono infatti molto decorative e versatili, essendo possibile utilizzarle in moltissimi modi diversi per abbellire un edificio. Inoltre, non necessitano di troppe cure o attenzioni, essendo possibile lasciarle crescere spontaneamente. Una delle piante rampicanti più bella e più utilizzata è sicuramente la clematide, una pianta rustica che cresce benissimo all'aperto. Viene usata come rampicante, specialmente per coprire muri, tralicci o pergolati oppure come tappezzante negli spazi vuoti. Per incrementarne la propagazione ottenendo più piante partendo da un ramo sano e vigoroso è possibile applicare il procedimento riproduttivo della talea, che permette di moltiplicare la pianta. Leggendo questa guida otterrai utili consigli su come fare. Mettiamoci al lavoro.

24

Le clematidi possono essere facilmente moltiplicate attraverso talea semilegnosa, cioè la parte della pianta prelevata dalla parte centrale di un ramo lungo e abbastanza spesso, in buona salute, non rovinato né piegato: più sano sarà il ramo che sceglieremo, migliore sarà il risultato finale.
Per prima cosa dobbiamo posare il ramo su di una superficie piana, come un tavolo da giardino, e, con un coltello molto affilato o delle apposite forbici, ridurlo in parti di dieci-quindici centimetri di lunghezza circa, il più regolari possibili. Fate attenzione a fare tagli netti in modo da non danneggiare la struttura interna della pianta.

34

Dopodiché dovrete iniziare ad asportare le foglie che sono poste dalla metà dello stelo in giù, tagliandole nette e rasenti al ramo, facendo tagli precisi e regolari cercando di evitare di danneggiare il ramo. Ora procediamo alla collocazione delle talee: per facilitare l'emissione delle nuove radici dovrete spolverarle con ormone radicante, che incrementa la crescita e rende le future radici più forti. Potete comprarlo facilmente in qualsiasi negozio di giardinaggio.
Infine inserite tre o quattro delle talee così ottenute in comuni vasetti di circa dieci centimetri di diametro.

Continua la lettura
44

Questi vasetti dovranno essere riempiti con una miscela di terriccio universale e di sabbia, che potete trovare in qualsiasi negozio di giardinaggio o in un vivaio.
Dopodiché dovrete annaffiare costantemente e tenere i vasetti in posizione di mezz'ombra per tutto il periodo estivo, evitando l'esposizione diretta al sole troppo caldo. Una volta avvenuto il radicamento (dopo circa 40-60 giorni), sarà opportuno travasarle in singoli vasetti di 12-15 centimetri di diametro in modo che crescano con più spazio.
Mantenetele in posizione riparata fino al momento della messa a dimora in autunno, in cui potrete finalmente collocarle nella posizione definitiva.
Far crescere una pianta, soprattutto rampicante, è un lavoro che moltissime persone possono fare, con un po' di pazienza e delle conoscenze anche basilari di botanica. Se è la prima volta che avete a che fare con una pianta rampicante e non sapete dove mettere le mani per farla crescere più velocemente, allora i consigli di questa guida si riveleranno piuttosto utili. In men che non si dica la vostra pianta crescerà sana e vigorosa, e darà un'aspetto ancora più bello alla vostra abitazione.

Vi auguro quindi buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Preparare una talea di legno tenero

Le piante sono esseri viventi e in quanto tali si riproducono. Come ben sappiamo la riproduzione può avvenire per via sessuale o vegetativa. Nella prima fase, la produzione avviene per seme e nella seconda invece, si utilizza una parte della pianta...
Giardinaggio

Come moltiplicare i geranei

Se si vuole provare a riempire un giardino o un balcone di colorati gerani, senza necessariamente comprare molte piante, o seminarle e aspettare che crescano, si può procedere possedendo un'unica pianta e realizzando una talea. In questa guida si potrà...
Giardinaggio

Come moltiplicare le rose

I principali metodi di riproduzione agamica delle rose sono le seguenti: la talea, l’innesto e per finire la margotta. Quest'ultimo metodo appena citato, richiede un intervento particolare e di una certa durata sulla pianta da riprodurre, mentre l’innesto...
Giardinaggio

Come moltiplicare il ficus benjamina per talea

Il Ficus Benjamin è una pianta tipica dei paesi con clima tropicale; esso ha assunto carattere ornamentale negli appartamenti attraverso la coltivazione in vaso. È una pianta sempreverde che non ama la luce diretta; sviluppa una folta chioma che ha...
Giardinaggio

Come preparare le talee semilegnose

Quando abbiamo un impianto floreale in un giardino, ed intendiamo riprodurre qualche esemplare a cui teniamo in modo particolare, possiamo adottare la cosiddetta tecnica per "talea". Si tratta di un metodo che consente di moltiplicare una pianta prelevando...
Giardinaggio

Come moltiplicare le piante per propaggine

La moltiplicazione per propaggine è una tecnica di coltivazione arbustiva facile ed economica. Essa è adatta a replicare tutte quelle piante dall'andamento a cespuglio o tappezzante, caratterizzate dalla presenza di una serie di getti legnosi ed elastici...
Giardinaggio

Come moltiplicare le piante grasse per talea

Le piante grasse, che prendono realmente il nome di Succulente sono piante cheAssorbono acqua nei loro tessuti durante le stagioni piovose per utilizzarla in quelle di siccità, e si possono dividere sostanzialmente in 2 tipi: quelle che accumulano acqua...
Giardinaggio

Come moltiplicare le piante rampicanti

Coltivare le piante è un compito molto gratificante e lo è ancor di più quando si riesce a riprodurre con successo le proprie piante. Moltiplicare le piante, oltre a regalare numerose soddisfazioni, permette di ottenere un' ampia collezione di specie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.