Come moltiplicare le piante con le talee di foglia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Volete un giardino molto più ampio o una balconata più ricca delle vostre piante preferite? Il giardinaggio richiede tempo, fatica e molta pazienza, curare ogni pianta è sinonimo di impegno ed attenzione, esiste però un metodo molto semplice e soprattutto economico per moltiplicare in modo rilevante il numero di questi vegetali, stiamo parlando ovviamente della Talea. Esistono diversi tipi di Talee quello che vi proponiamo oggi è detto di foglia e viene appunto messo in pratica utilizzando una foglia o più della pianta madre. Il metodo va benissimo per piante d'appartamento, come la sansevieria o la violetta africana, così come per quelle da esterni quali l'ortensia o l'ibisco. Seguite la nostra guida per moltiplicare in modo sempre le vostre piante utilizzando le foglie di quelle che già possedete.

25

Occorrente

  • coltello affilato
  • plastica trasparente
  • nastro adesivo impermeabile
  • legnetti
  • terriccio
35

La salute della pianta madre deve essere davvero ottima, questa dunque priva di virus, una volta individuata la candidata perfetta, tenendo conto anche dell'età della stessa, si può scegliere la foglia dalla quale ricavare la nuova pianta. Una grandezza media va più che bene, inutile dire che più giovane è la foglia e maggiori saranno le possibilità di successo. Tieni dunque in mano la punta della foglia, utilizza l'altra per tagliare il picciolo in diagonale a 3 o 4 cm dalla base utilizzando delle forbici o un coltello molto affilato. Consigliamo di indossare dei guanti per evitare infortuni e ferite di varia entità. Inserisci adesso il picciolo in un vaso pieno per metà di terriccio e per l'altra metà di sabbia facendo attenzione che la foglia sfiori il terriccio stesso e che non faccia ombra alle future piantine.

45

Mantieni l'umidità della terra coprendo un vaso con un barattolo di vetro rovesciato, in alternativa potrete usare un telo di plastica, l'importante è che sia trasparente per far arrivare la luce del sole, facendo attenzione a non far toccare la foglia. Dopo un paio di settimane si inizieranno a vedere i nuovi germogli, una volta che le foglioline sono cresciute fino ad un terzo della foglia originale, aprite il telo ed iniziate ad innaffiare per tenere il terreno umido, non dovrete però esagerare ed inzupparlo troppo, rischiate di far letteralmente annegare ciò che avete creato con tanta pazienza.

Continua la lettura
55

Passati un altro paio di giorno potrete togliere le pianticelle dal vaso ed eliminare la foglia madre, separate dunque il nuovo gruppo di foglie prestando molta attenzione a non danneggiare le giovani radici. Mettete le nuove piantine in vasi dal diametro massimo di 10 cm, comprimete con cura il terriccio per far rimanere 2 cm di spazio libero dal bordo del vaso. Innaffia abbondantemente fino a quando non vedrai l'acqua fuoriuscire dai fori di drenaggio, quando le radice saranno sviluppate, potrai mettere le piantine in vasi o contenitori più grandi. Adesso avete tutte le informazioni necessarie a provare questa semplicissima tecnica per moltiplicare le vostre piante, non ci resta che augurarvi buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come moltiplicare le piante da talee di fusto

Molte piante possono essere moltiplicate per talee di fusto, il periodo più indicato è quello estivo in quanto le alte temperature favoriscono la radicazione delle talee. Se in casa si possiedono delle piante da appartamento verdi, come la Euonymus...
Giardinaggio

Come Moltiplicare La Pianta Di Rosmarino

Il Rosmarino, noto anche come Rosmarinus Officinalis, sorge nell'area mediterranea dal livello del mare fino alla zona collinare, ma attualmente anche nella Pianura Padana e nei luoghi sassosi. La pianta di rosmarino è una delle più profumate della...
Giardinaggio

Come moltiplicare l'oleandro

Originaria del Mediterraneo e dell'Asia sud-occidentale, la pianta dell'oleandro è un arbusto amante del tepore che fiorisce tutto l'anno. I suoi fiori extra-large, della grandezza che varia dagli otto ai venti centimetri di diametro, e dal colore rosso,...
Giardinaggio

Come moltiplicare i geranei

Se si vuole provare a riempire un giardino o un balcone di colorati gerani, senza necessariamente comprare molte piante, o seminarle e aspettare che crescano, si può procedere possedendo un'unica pianta e realizzando una talea. In questa guida si potrà...
Giardinaggio

Come moltiplicare il fico d'India

Il fico d'India è una pianta succulenta della famiglia delle Cactaceae, originaria del Messico ma naturalizzata in tutto il bacino del Mediterraneo e nelle zone temperate di America, Africa, Asia e Oceania. È una tipica pianta arido-resistente che richiede...
Giardinaggio

Come moltiplicare i cactus

Il cactus appartiene ad una tipologia di piante non gradita da tutti. La sua forma spinosa e il suo poco bisogno di cure lo fa essere meno apprezzato e meno coltivato. Chi invece avrà modo di conoscere le sue forme e caratteristiche ne apprezzerà l'...
Giardinaggio

Come fare talee di rosa

Il fiore che più di tutti è presente nei giardini e nei balconi è certamente la rosa. Alcune specie di rose vengono coltivate all'interno di aiuole per creare un contrasto di colore, altre invece sono sfruttate per creare pergolati o in alternativa...
Giardinaggio

Come moltiplicare le siepi

Con l'arrivo della bella stagione il giardino torna protagonista! Anche i nostri open space hanno quindi bisogno di un restyling per tornare ad essere splendidi e rigogliosi. Per rendere quindi il nostro spazio verde davvero splendido e ordinato possiamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.