Come montare il filtro della cappa in cucina

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La cucina indipendentemente se di tipo componibile o in muratura, necessita di una cappa per aspirare i vapori e i fumi generati dalla cottura dei cibi. In genere quelle moderne sono dotate di un aspiratore elettrico, che indubbiamente facilita l’espulsione del fumo verso l’esterno. E’ tuttavia importante sottolineare che ci sono dei filtri che vengono montati subito dopo la griglia, per cui periodicamente è necessario pulirli oppure sostituirli. In riferimento a ciò, eco una guida su come montare il filtro della cappa in cucina.

25

Occorrente

  • Cacciavite
  • Spatola a setole morbide
  • Detersivo per piatti
  • Bicarbonato di sodio
  • Filtro per cappa
35

Il filtro in genere va pulito almeno ogni tre o quattro mesi, poiché diventa giallastro a causa del grasso che si va a depositare tra le cellette di cui compone, e di conseguenza in cucina si avverte uno sgradevole cattivo odore. Per rimuoverlo ormai saturo di grasso e pulirlo, è necessario svitare la griglia di copertura in acciaio inox, per cui con un cacciavite bisogna liberare le viti di ancoraggio alla cappa.

45

A questo punto subito dopo la griglia si accede al filtro, che basta poi tirarlo ma delicatamente per evitare di danneggiarlo, dopodiché si procede a lavare la griglia anch'essa visibilmente untuosa. Il miglior metodo consiste nell'usare del normale detersivo per i piatti, in modo da sgrassarlo completamente. Nel caso il grasso dovesse risultare particolarmente ostico, possiamo aiutarci con una spazzola a setole morbide e magari usando anche del bicarbonato di sodio, quest’ultimo ottimo per il suo leggero ma efficace potere abrasivo. Alla fine la griglia di acciaio va risciacquata sotto il rubinetto del lavello, e poi messa da parte. A questo punto, ci possiamo dedicare al filtro della cappa che può essere di tipo plastificato quindi fisso, oppure usa e getta. In entrambi i casi lo asportiamo dalla sua calettatura, e procediamo al lavaggio sempre con acqua e sapone se si tratta della prima tipologia, oppure lo buttiamo via, aprendo la busta che contiene quello nuovo appena in un negozio specializzato.

Continua la lettura
55

Per montare il nuovo filtro, basta capovolgere la griglia di acciaio smontata in precedenza e ben asciutta, dopodiché nella sua apposita calettatura stendiamo il nuovo filtro che è molto sottile e delicato, per cui l'operazione va fatta senza farlo strappare e quindi renderlo subito inadatto. Una volta ben steso, basta capovolgere di nuovo la griglia di acciaio, agganciarla nella cappa e procedere poi a stringere le viti di fermo. Fatto ciò, possiamo subito azionare il motorino di aspirazione di cui la cappa è dotata e constatare che il tiraggio è perfetto, e soprattutto che il cattivo odore presente nell'ambiente cucina dei giorni precedenti è finalmente sparito, grazie al montaggio del nuovo filtro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come pulire i filtri della cappa da cucina

Ogni volta che si cucina si tendono a sviluppare dei odori e fumi vari che si espandono per tutto l'ambiente della casa. Questo fenomeno succede sopratutto quando si frigge. Per fortuna che esiste la cappa. La cappa viene usata per evitare dispersione...
Casa

Come pulire la griglia della cappa della cucina

Quando cucinate insieme ai buoni odori si sviluppano anche quelli cattivi che si espandono per tutto l'ambiente, questo succede sopratutto mentre friggete qualcosa. Ed è qui che interviene la cappa, che serve per evitare la dispersione di cattivi odori...
Casa

Come montare una cappa per cucina

Le cappe da cucina aspirano odori e fumi durante la cottura dei cibi, grazie ad una ventola interna ed un filtro. Generalmente vengono vendute con l'acquisto del fornello, ma possono essere vendute anche separatamente in base alle esigenze del cliente....
Bricolage

Come creare un pensile cappa

Come creare un pensile cappa? Nella guida seguente vi illustriamo tutti i passaggi per dare vita a tale strumento. Il vostro lavoro risulterà abbastanza pieno di dettagli dei quali tenere d'occhio. Tuttavia, non dovrete eseguire operazioni molto complicate,...
Casa

Come installare una cappa per cucina

Con il passare del tempo, con anni di utilizzo alle spalle, anche la cappa della nostra cucina può rompersi del tutto smettendo di funzionare, o perché intasata per via di tutti gli accumuli di grasso depositatisi dai fumi di cottura dei cibi. A questo...
Casa

Come installare una cappa aspirante

Chi cucina sa bene che gli odori che si sprigionano possono essere deliziosi quanto fastidiosi e per quanto cerchiamo di aprire le finestre non riusciamo a nasconderli. Una buona soluzione, che ci aiuta ad "alleggerire" l'aria della nostra cucina è installare...
Casa

Come Montare Una Cappa Aspirante

Montare una cappa aspirante non è un lavoro eccessivamente difficile da eseguire, ma richiede l'esecuzione attenta e precisa di una serie di passaggi fondamentali, in maniera tale da evitare di incappare in inconvenienti fastidiosi. Per iniziare, bisogna...
Casa

Come sostituire il filtro di una cappa aspirante

Nella cucina moderna, è frequente cucinare delle pietanze variegate, che necessitano di processi di preparazione e soprattutto cottura che possono essere anche molto variabili da pietanza a pietanza. Se poi si utilizzano aromi e/o si frigge, si sviluppano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.