Come montare un box doccia con apertura angolare

di Samuele Squizzato difficoltà: media

Come montare un box doccia con apertura angolare Il box doccia è un elemento molto utile in bagno, in quanto, rispetto alla vasca permette di risparmiare spazio. Per montare un box doccia con apertura angolare, è necessario scegliere uno spazio quadrato, possibilmente in un angolo in quanto rende più facile la realizzazione, di 75 centimetri di lato, più altro spazio necessario all'entrata e all'uscita della cabina. Montare il tutto non è affatto difficile perché pezzi come la cabina si possono acquistare già assemblati.

Assicurati di avere a portata di mano: Silicone Piatto doccia con tutti i componenti per lo scarico Pannelli e binari per il box doccia Cacciavite e viti Viti ad espansione Pannelli di truciolare Mattoni Livella a bolla Binari di metallo Trapano

1 Si comincia dal piatto doccia. Bisogna scegliere un piatto doccia il cui foro di scarico sia posizionato dove a noi comodo per scaricare l'acqua in un collettore, al quale andrà collegato con un tubo di scarico. Il tubo di scarico deve avere una pendenza corretta per tutta la sua lunghezza ed è molto importante che sia posizionato nel modo giusto per far defluire l'acqua senza problemi. La pendenza deve essere compresa tra i 2 e i 15 centimetri per ogni metro di tubo. Sotto al piatto doccia ci deve essere lo spazio sufficiente per l'installazione del sifone e del tubo di scarico, quindi appoggiamo il piatto su dei blocchi di legno o dei mattoni e rivesti l'alzata con pannelli di compensato. Dopo aver verificato che c'è abbastanza spazio per il tubo e per il sifone, appoggiamo il piatto sui supporti adatti e con una livella controlliamo che il piatto sia perfettamente orizzontale, poi rivesti i lati liberi con pannelli di truciolare opportunamente verniciati. Infine si fa un foro nel pavimento se è di legno, e inserisci il sifone e il tubo di scarico tra il pavimento e il soffitto della camera di sotto. Se non si ha abbastanza spazio, esistono sifoni ultrapiatti. Termina l'installazione del piatto doccia incollandolo per bene con del silicone.

2 Come montare un box doccia con apertura angolare A questo punto si passa alla cabina. Per risparmiare soldi e per comodità, come detto prima, si può sfruttare l'angolo tra due pareti per posizionare il piatto doccia in modo di doversi servire di soli due pannelli per la cabina doccia. Le pareti che fanno angolo devono essere rivestite di piastrelle o laminato plastico, oppure si possono utilizzare dei pannelli impermeabili e decorativi, o anche di vetro in base ai propri gusti. È fondamentale sigillare tutte le fessure con il silicone, perché potrebbero formarsi infiltrazioni d'acqua che andrebbero a rovinare le pareti.

Continua la lettura

3 Come montare un box doccia con apertura angolare Per costruire la cabina segna il punto in cui inserirai i montanti controllandone l'inclinazione con la livella, mettendoli bene in posizione verticale.  Una volta fatto, esegui i fori sia nel montante che nel muro, fissando il tutto con viti ad espansione Approfondimento Come Montare La Cabina Di Un Box Doccia (clicca qui) Adesso monta dei binari in cui andranno a scorrere i pannelli, sia nella parte sottostante sia in quella superiore creando un angolo perfetto e continuo.  Appena avrai fatto, inserisci i pannelli che vanno a muro e fissali con delle viti al binario stesso.. 

4 Come montare un box doccia con apertura angolare A questo punto, dopo avere bene stretto le viti dei pannelli, puoi installare i pannelli che funzioneranno da porta scorrendo nei binari. Per fissarli inserisci prima la parte inferiore o superiore. Una volta fatto, sigilla con il silicone tutte le fessure. Adesso, come ultimo verifica, prima che il silicone si asciughi, controlla che tutto scorra per bene.

Non dimenticare mai: Stringi bene le viti dei binari.

Come montare un box doccia angolare con coprifilo battente Come montare la cabina doccia Come installare una doccia multifunzione Come installare una doccia

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili