Come montare un deviatore per interruttore

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Qualora dovesse presentarsi la necessità di accendere o spegnere la luce da due punti diversi nella stessa stanza, occorrerà montare dei deviatori, in quanto dei semplici interruttori non saranno più sufficienti. Come si distingue un deviatore da un interruttore? Un metodo molto semplice per distinguere un semplice interruttore da un deviatore, è quello di contare il numero di morsetti: un deviatore presenta tre morsetti. Un'idea può fornircela questo classico esempio: due estremi relativi a un corridoio oppure a una scala, nella quale serve accendere la luce prima di salire e, successivamente, spegnerla una volta arrivi al piano superiore.

26

Occorrente

  • Una coppia di deviatori elettrici
  • Cavi elettrici di sezione adeguata
  • Forbice da elettricista / spellacavi
  • Cacciaviti
36

Prima di mettere mano personalmente a qualsiasi tipo di dispositivo elettrico, è assolutamente necessario ricordare che la corrente elettrica non va sottovalutata: si corre il rischio di riportare lesioni anche gravi oltre a causare possibili danni all'impianto. Per questo motivo, è sempre necessario abbassare il generale ed eseguire ogni tipo di operazione solo se l'impianto elettrico non è in tensione. Comunque possa essere valutata la facilità d'intervento nella modifica dell'impianto casalingo, qualora esistessero dubbi, rivolgetevi a uno specialista di questo campo.

46

Una parte fondamentale del deviatore è il morsetto comune, solitamente indicato con COM oppure semplicemente con una C. Gli altri due punti di connessione spesso vengono indicati con A1 e A2 oppure L1 e L2. La procedure per l'installazione dei deviatori è molto più semplice di quello che può sembrare. Per cominciare, andremo a collegare al morsetto centrale del primo deviatore il cavo elettrico che porta la fase del nostro impianto di casa. Gli altri due morsetti del primo deviatore andranno invece a collegarsi i corrispettivi morsetti del secondo deviatore. Arrivati a questo punto, il morsetto posto centralmente nel secondo deviatore, dovrà essere collegato al porta lampada, attraverso il polo. I neutri (quello dell'impianto elettrico e del porta lampada) dovranno essere collegati tra loro, senza che vi siano delle interruzioni.

Continua la lettura
56

Se l'installazione è stata eseguita correttamente, a seconda di come verranno premuti i tasti dei due deviatori sarà possibile accendere e spegnere la luce da due punti diversi, modificando i contatti elettrici: se non c'è contatto tra i punti di connessione dei deviatori, non ci sarà passaggio di corrente. Qualora i deviatori dovessero andare a serrare il contatto, a questo punto il passaggio di corrente ci sarà, e avremo l'opportunità di accendere la luce.
Vi consiglio la lettura di questa guida: http://manualefaidate.com/page/89.
Spero che questa guida su come montare un deviatore per interruttore sia utile.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come accendere un punto luce da due interruttori

Sono molte le persone che si chiedono se possibile riuscire a comandare l'accensione di un punto luce da due differenti interruttori, in quanto questo consente di illuminare una stanza anche trovandosi distanti da essa. È bene sapere che, in modo molto...
Casa

Come comandare l'accensione di una lampada da due punti diversi

Se volete comandare l'accensione di una lampada da due punti diversi di una stanza, ma non sapete come realizzare l'impianto, questa guida fa al caso vostro. Non è necessario spendere soldi per far realizzare il lavoro ad un esperto del settore. Con...
Casa

Come controllare e sostituire dei deviatori

L'impianto di deviazione ti permette di accendere e spegnere una lampada da due punti diversi, per esempio dal fondo e dalla sommità di una scala. È molto utile e funzionale, indispensabile per le stanze con doppio ingresso. Con questa guida, ti spiego...
Casa

Come collegare una luce a tre interruttori

In alcune abitazioni e locali spesso è necessario collegare una luce a tre interruttori. Questa è una fase fondamentale, perché delle volte è praticamente impossibile illuminare una seconda camera. Ma prima di passare al lavoro bisogna preventivare...
Materiali e Attrezzi

Come installare un interruttore dimmer

L'interruttore dimmer è un dispositivo che permette di regolare l'intensità luminosa grazie ad una piccola manopola collegata ad un deviatore di luce. Installare questo interruttore è un compito sorprendentemente facile, che però può cambiare la...
Casa

Come riparare un deviatore della vasca difettoso

Quando il bagno risulta essere di piccole dimensioni molti, volendo comunque installare una vasca per poter godere di bagni rilassanti, si ritrovano a dovere usare la stessa anche per farsi la doccia; di conseguenza, il rubinetto che viene installato...
Casa

Come sostituire il deviatore della doccia

Il deviatore è quell'elemento del rubinetto che ci da la possibilità di arrestare l'uscita dell'acqua da un rubinetto, per deviarla appunto ad un'altra uscita. Questo sistema è largamente utilizzato quando, all'interno di un bagno di dimensioni ridotte,...
Casa

Come cambiare un interruttore

In casa ci sono tantissime cose che potete fare senza chiamare un esperto; infatti, se ad esempio dovete cambiare un interruttore, non è necessario rivolgervi ad un elettricista, bensì potete intervenire in modo semplice usando alcuni semplici attrezzi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.