Come organizzare i cavi con pinze fermacarte

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le pinze fermacarte possono essere utilizzate non solo per svolgere le funzione per cui è stata creata e cioè fermare dei fogli volanti ma, grazie alla loro struttura, ci consentono di sfruttarle per altri usi, come ad esempio per organizzare i cavi quando abbiamo bisogno di un collegamento provvisorio, oppure per ancorarli ad un tavolo evitando che si possa inciampare. Seguendo i passi di questa guida vedremo come organizzare i cavi con pinze fermacarte.

26

Occorrente

  • pinze fermacarte
36

Se stiamo aggiustando un ferro da stiro o un qualsiasi altro elettrodomestico, ed abbiamo bisogno di un'alimentazione con cavi, possiamo posizionarli dritti sul bordo del tavolo, bloccandoli con alcune pinze fermacarte, distribuite in più punti. In questo modo, li teniamo rigidi, senza correre il rischio che si possano staccare dall'apparecchio in riparazione o dalla presa di corrente, e soprattutto si eviterà di inciampare.

46

Le pinze fermacarte sono disponibili in plastica, senza contare quelle munite di calamita, facili da potere fissare in qualsiasi superficie. Tuttavia quelle in metallo sono maggiormente indicate quando intendiamo sfruttarle come elementi di cablaggio; infatti, se stiamo realizzando un pannello elettrico e non vogliamo fare delle saldature perché non conosciamo l'esatta lunghezza dei fili, con queste pinze li teniamo fermi, fissandoli tra loro con del nastro isolante in modo che a lavoro ultimato, estraendole, saldiamo definitivamente i fili. Se invece in occasione di una cena all'aperto intendiamo usare un barbecue elettrico, e non abbiamo una prolunga della lunghezza adeguata, che ci consente di alimentarlo dall'interno della casa, grazie alle pinze fermacarte possiamo tenere insieme diversi pezzetti di cavo, appendendoli ad una parete o ad una ringhiera.

Continua la lettura
56

Se invece dobbiamo necessariamente portare e sollevare dei fili, che dalla casa devono arrivare in giardino per illuminare i punti luce del gazebo, le pinze fermacarte le possiamo sfruttare nel seguente modo. Innanzitutto prendiamo un filo di spago, poi un capo lo colleghiamo su una delle pareti di casa lato esterno, mentre l'altro lo agganciamo sul tetto del gazebo. A questo punto, lungo il filo fissiamo una serie di pinze fermacarte, direttamente dalla parte a morsetto, e nell'anello posto in prossimità dell'impugnatura, facciamo comodamente passare il filo elettrico, in modo parallelo, tenendolo quindi ad una distanza di sicurezza tale da non ostruire l'accesso al gazebo. In questa maniera le pinze fermacarte fungeranno da canaletta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • e invece in occasione di una cena all'aperto intendiamo usare un barbecue elettrico, e non abbiamo una prolunga della lunghezza adeguata, che ci consente di alimentarlo dall'interno della casa, grazie alle pinze fermacarte possiamo tenere insieme diversi pezzetti di cavo, appendendoli ad una parete o ad una ringhiera.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come creare un fermacarte personalizzato

Abbiamo più volte toccato ed approfondito l'argomento del fai-da-te in svariati settori: dall'arredamento all'abbigliamento, dagli accessori agli utensili. La bellezza di creare un oggetto con le proprie mani e con la propria fantasia sta nella soddisfazione...
Cucito

Come rammendare una maglietta di seta

Rammendare un abito non è certamente facile, specie se si tratta di capi pregiati come ad esempio la seta. Un indumento quando si presenta con una vistosa smagliatura orizzontale o verticale, deve essere riparato seguendo delle specifiche linee guida,...
Bricolage

Come creare un menabò

Il menabò è un modello d'impaginazione. Viene impiegato solitamente per libri o riviste, contenente testo, fotografie e/o illustrazioni in una precisa disposizione. Le bozze vengono raccolte ed ordinate all'interno di una gabbia predefinita con numerazione...
Bricolage

Come Realizzare Un Soprammobile Di Conchiglie

Le conchiglie, strutture che ricoprono animali come i molluschi, sono davvero affascinanti. Una volta libere del loro contenuto, è facile trovarle sulle spiagge. Ne esistono di infinite varietà, forme e colori. Si possono acquistare anche presso i negozi...
Cucito

Come fare un fermaporta di pietra liscia foderato di stoffa

Tutti o quasi, quando andiamo in un posto caratteristico cerchiamo di portare un souvenir del luogo, spesso sono conchiglie, sabbia ma altrettanto spesso si usa portarsi via dalle vacanze delle pietre del luogo. Senza esagerare, perché portarne via troppi...
Bricolage

Come creare una calamita a forma di farfalla

Le calamite sono oggetti solitamente in grado di svolgere una duplice funzione: quella di abbellire in modo grazioso l'oggetto sul quale sono poste e al tempo stesso risultare particolarmente utili. Ad esempio, aiutano a mantenere un promemoria sul frigorifero,...
Altri Hobby

5 modi per riciclare le posate

Avete delle vecchie posate che non utilizzate più e vi dispiace buttarle? Vi piace realizzare piccoli oggetti, magari utili, con le vostre stessa mani? Se la risposta è sì, questa guida farà certamente al caso vostro. Oggigiorno, riciclare gli oggetti...
Altri Hobby

Come dipingere una coccinella su un sasso

Le coccinelle sono un vero e proprio simbolo dell'estate, oltre che eleganti e raffinati portafortuna. Se abbiamo una buona dimestichezza nell'arte grafica, possiamo realizzarne alcune, dipingendole su dei sassi, in modo da regalarle ad amici e parenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.