Come ottenere l'olio essenziale di lavanda

di Patrizia T. difficoltà: facile

Come ottenere l'olio essenziale di lavanda La pianta di lavanda è facile da riconoscere, grazie al suo tipico colore viola e al suo intenso profumo. Dai suoi fiori si può ricavare l'olio essenziale che viene poi destinato a diversi usi, grazie alle notevoli proprietà curative e terapeutiche. Vediamo quindi in questa guida, come ottenere l'olio essenziale di lavanda.

Assicurati di avere a portata di mano: Un vaso grande con chiusura ermetica Vasetti e bottigliette Olio di oliva Alcool a 90° Rametti di lavanda Uno scolapasta Un panno di cotone o dei veli

1 Per l'estrazione dell'olio essenziale di lavanda, si possono utilizzare diversi metodi, ma il più facile è la distillazione. Il processo, avviene dunque allo stesso modo con cui si preparano vini e grappe, e per ogni ml. Di olio essenziale, occorrono ben 140 gr. Di fiori di lavanda. La tecnica non è molto semplice, per cui nei passi successivi ne proponiamo un'altra, che pur avendo tempi di preparazione un po' lunghi, risulta particolarmente efficace.

2 Come ottenere l'olio essenziale di lavanda Prima di tutto dobbiamo procurarci tutti gli ingredienti necessari e preparare la lavanda da utilizzare, prendendo quindi da ogni rametto solo le parti fiorite. A questo punto, in un vaso di vetro a chiusura ermetica e abbastanza grande, versiamo dell'olio di oliva e dell'alcool, che dovranno essere dosati in parti uguali. Subito dopo immergiamo nella miscela i fiori di lavanda, dopodichè chiudiamo il vaso ermeticamente e lo posizioniamo in un luogo esposto al sole, dove dovrà rimanere per almeno una ventina di giorni. Trascorso tale tempo, riapriamo il vaso e filtriamo l'olio con uno scolapasta in cui inseriamo un panno di cotone a trame strettissime, oppure un tulle delle bomboniere. A questo punto, l'olio essenziale ricavato dalla macerazione dei fiori di lavanda, lo mettiamo sul fuoco a bagnomaria e lo riscaldiamo, dopodichè lo versiamo ancora caldo nel vasetto originario che filtriamo con un panno di tela, lasciando tracimare il liquido lentamente, proprio come nei normali processi di distillazione dei liquidi.

Continua la lettura

3 Come ottenere l'olio essenziale di lavanda Una volta che tutto l'olio essenziale ricade all'interno di un altro vasetto opportunamente posizionato al di sotto, non ci resta che chiuderlo e conservarlo in un luogo asciutto.  L'olio essenziale che rimane nel vecchio vasetto, lo mescoliamo poi con gli stessi fiori essiccati da cui lo abbiamo prelevato, in modo da poterli poi inserire in un sacchettino di tela, cucirli accuratamente e posizionarli all'interno dei cassetti, per profumare asciugamani e indumenti intimi.  Approfondimento Come realizzare un tubolare alla lavanda per gli armadi (clicca qui) Inoltre, li mettiamo nell'armadio per eliminare i cattivi odori, e tenere lontano i parassiti del legno, visto che si tratta di un prodotto naturale che tra l'altro ha anche notevoli proprietà antisettiche.. 

5 modi per utilizzare i fiori di lavanda freschi e secchi Come rinvasare la lavanda Come preparare un olio profumato per ambienti Profumi per ambienti fai da te

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili