Come ottenere un effetto ceramica raku

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Con il termine “raku” si intende una particolare tecnica di lavorazione di oggetti di arredo e di arredamento in ceramica. Con degli smalti speciali, preparati artigianalmente, si colorano, e poi si cuociono gli utensili di ceramica in speciali forni. L'oggetto può essere cotto più volte, fino alla temperatura di 1300 gradi, creando un effetto "craquelè". Il raku è una tecnica antica nata in Giappone che esalta l'armonia degli oggetti e la semplicità delle forme. L'Italia, paese noto in tutto il mondo per l'eccellenza dei suoi artigiani, ha raccolto questo patrimonio arricchendo con il raku la propria gamma di prodotti. Vediamo insieme come è possibile ottenere un effetto simile in casa.

27

Occorrente

  • 1 oggetto in ceramica bianca, colori per ceramica a freddo, malta acrilica, fletting, 1 pennello a spatola, vernice craquele
37

La pulizia

Il primo step è quello di pulire accuratamente la superficie della ceramica da decorare; procedete con un panno di cotone imbevuto in poco prodotto per detergere ed asciugare bene. Il secondo passo è quello di acquistare, nei colorifici o negozi specializzati, i colori appositi per la ceramica a freddo. Le tonalità più indicate per la decorazione raku sono quelle del blu e del marrone e derivazioni, colori ideali per questa tipologia di tecnica.

47

I colori

Oltre ai colori serve un barattolino di malta acrilica, preferibilmente a granatura fine, reperibile nei negozi di belle arti o nei colorifici. Si procede poi con la decorazione vera e propria. Più che un soggetto definito si possono fare delle semplici e spontanee decorazioni, pennellate, linee ecc, utilizzando i colori per ceramica. Una volta terminata la pittura lasciate asciugare per 24 ore. Al termine dell'asciugatura si procede rifinendo la superficie, per mezzo di un pennello a spatola, con la malta.

Continua la lettura
57

Il flatting

Lasciate che si asciughi perfettamente lo strato di malta; per un risultato ottimale attendete diverse ore. A questo punto prendete nuovamente il pennello a spatola, che avrete accuratamente pulito, e passate una mano di "flatting" sull'intera superficie. Il flatting è un materiale altamente lucidante che conferirà all'oggetto estrema lucentezza ed una sorta di effetto di vetrificazione. Il flatting asciuga velocemente, ma non abbiate fretta e attendete alcune ore. Completate quindi l'operazione passando uno strato di vernice "craquelè". Il risultato sarà davvero sorprendente.

67

I lavaggi

Un ultimo consiglio: trattandosi di un procedimento a freddo, cioè non sottoposto a cottura in forno (come avviene nei laboratori artigianali), per una maggiore durata del colore è meglio evitare lavaggi in lavastoviglie e l'uso di detersivi troppo aggressivi, che potrebbero a lungo andare compromettere la bellezza della lavorazione.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come decorare una vecchia tinozza con effetto craquelé

Il decoupage è una tecnica di decorazione davvero versatile. Grazie ai molteplici stili con cui poterla effettuare, possiamo decorare qualsiasi oggetto abbiamo in casa, anche una vecchia tinozza. Nel tutorial che andremo ad illustrare, spiegheremo passo...
Materiali e Attrezzi

Consigli per un'ottima preparazione della malta

Quando dobbiamo fare dei lavori in cui è necessario utilizzare la malta, è fondamentale preparare adeguatamente la miscela di quest'ultima che tradizionalmente prevede l'uso di cemento, sabbia e acqua. Come tutti sanno, la malta serve per intonacare...
Casa

Come dipingere un mobile di legno senza carteggiare

Se in casa abbiamo un mobile che necessita di una ristrutturazione totale, in quanto si presenta piuttosto malconcio e soprattutto con delle superfici ruvide, possiamo ugualmente procedere senza tuttavia generare polvere, che si crea ad esempio se usiamo...
Bricolage

Come fare il craquelè di finitura

Se siete amanti del bricolage e dei lavori manuali, dovete per forza provare la tecnica del craquelè di finitura. Basta con il solito Découpage! O meglio, sì al decoupage, ma decorato con la tecnica del craquelè di finitura! Apritevi a nuovi orizzonti...
Casa

Come realizzare una pavimentazione per la cantina con materiali di recupero

La cantina è quel locale interrato di una casa, che viene generalmente adibito a ripostiglio. Al suo interno possono essere conservati i vini, le provviste alimentari oppure degli oggetti inutilizzati. Inoltre, è possibile utilizzarla come un laboratorio...
Casa

Costruire un sottolavello in legno decoupato per il bagno

Per avere degli oggetti o dei mobili davvero originali, l'unico modo è realizzarli e decorarli con un po' di sano bricolage. Nei passi a seguire, vi fornirò qualche utile consiglio su come costruire un sottolavello in legno "decoupato" per il bagno....
Casa

Come posare i mattoni in calcestruzzo

Se in una casa abbiamo l'esigenza di creare una parete divisoria oppure alzare un muretto per dividere due ambienti, possiamo farlo in maniera semplice ed economica (il procedimento è il medesimo per tutte le tipologie di costruzioni). È, inoltre, possibile...
Casa

Come Riparare Una Muratura In Mattoni A Vista

Se in casa avete una parete rifinita con dei mattoni a vista ed intendete ristrutturarla, lo potete fare con un minimo di capacità nell'arte del fai da te e con pochi attrezzi. Nello specifico si tratta di restaurare parti scheggiate e rifinire le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.