Come ottenere un effetto lucido sui muri della tua stanza

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

All'interno di questa breve guida, come vedremo, ci occuperemo della nostra casa, concentrandoci sulla nostra stanza. Nello specifico, come avrete già facilmente notato tramite la lettura del titolo della guida stessa, andremo a spiegarvi Come ottenere un effetto lucido sui muri della tua stanza. Al fine di riuscire ad avere dei muri effetto lucido, in modo tale da poter modificare l'aspetto di una parete, abbiamo a nostra disposizione una moltitudine di opportunità. Quella che prenderemo in considerazione sarà quella della tinteggiatura con lo stucco antico è sicuramente la più nota perché ha delle varianti che possono far apparire il muro come lo desiderate, usando la stessa tecnica ma con metodi diversi. Lo stucco è una sostanza finissima che ha al suo interno vari materiali, fra cui, di base, il cemento, la calce e il gesso. Viene normalmente utilizzato per dare alle superfici, di metallo, di calce o anche di legno, un aspetto più delicato e "levigato". Vediamo da dove viene e come può essere utilizzato lo stucco antico.

27

Occorrente

  • Premiscelato
  • spatola
  • pennellessa
  • additivo
  • cera d'api
  • frattazzo
37

Questa tecnica di tinteggiatura aveva una finalità di difesa contro l'usura e l'umidità delle pareti, e venne sviluppata per la prima volta nella città di Venezia. A quel tempo, c'era bisogno di ben sei passate di vernice per poter riuscire a ottenere una corretta lavorazione. Oggi, invece, tramite i fai da te o i colorifici, avete l'opportunità di poter trovare composti pronti, ai quali va aggiunto solamente il colore che preferite. La prima cosa da fare è carteggiare perfettamente il muro in questione e, se necessario, effettuate una camicia di stucco, specialmente se il muro è rovinato e pieno di protuberanze e imperfezioni.

47

Acquistate in un colorificio un premiscelato bianco a base di gesso, cemento e calce e un additivo di pigmenti colorati della tonalità che vi piace. Passate la prima mano di stucco veneziano con una pennellessa, distanziando le pennellate di circa 7 centimetri e poi lasciate asciugare alla perfezione. Arrivati a questo punto, nel momento in cui il tutto il sarà seccato, utilizzando della carta vetrata, andate a rimuovere lo stucco depositato in eccesso, per poi ripulire il tutto utilizzando un panno morbido. Proseguite con quest'operazione di tinteggio, andando a riempire gli spazi vuoti e carteggiando nuovamente una volta asciugata la passata. Alla fine del lavoro passate all'inceratura della parete che diverrà lucidissima.

Continua la lettura
57

Un altro metodo usato come variante è quella dello stucco antico con la spatola, che viene realizzato con tre mani di vernice. Scopriamo come ottenere il risultato atteso con questa seconda opzione. Carteggiate la parete da trattare poi con un trapano con la punta a frusta, mescolate il premiscelato con l'additivo colorante di vostra scelta e poi con le spatole incrociate passate la prima mano di stucco. Lasciate asciugare per circa 8 ore e dopo questo tempo procedete alle altre due tinteggiature, inclinando sempre di più la spatola. Dopo l'asciugatura completa della parete (a volte possono essere necessarie anche 24-48 ore, a seconda anche della quantità di umidità nell'ambiente e nell'aria in quel momento), dovete usare un attrezzo chiamato "frattazzo" con il quale luciderete tutta la superficie con una leggera ma precisa pressione. Dopo 36 ore esatte, imbevete un panno morbidissimo con della cera d'api e passatelo attentamente su tutta l'area tinteggiata, facendo attenzione di non esagerare con le quantità. Il muro diventerà ulteriormente lucido. Con il passare del tempo non c'è bisogno di tinteggiare nuovamente ma dopo due o tre anni dalla prima tinteggiatura potete lavare la parete con del detergente sgrassante e, dopo averla lasciata asciugare, ripassare la cera con un panno morbido imbevuto di cera d'api.
In ultima analisi, vorrei vivamente consigliarvi un'ulteriore lettura di altri articoli su questo medesimo argomento, in modo tale che abbiate l'opportunità di apprendere altre informazioni e avere a vostra disposizione più dettagli possibili da analizzare. Per esempio, vorrei consigliarvi la lettura di questo articolo, eccovi il link: https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20071012002629AAj6bO7.
Spero che questa guida su Come ottenere un effetto lucido sui muri della tua stanza possa risultarvi interessante e utile.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come scegliere fra i diversi tipi di intonaco

Gli amanti del fai da te e dei lavori fatti in casa sanno quanto sia difficile scegliere il tipo di intonaco giusto per rendere il muro ciò che si ha sempre desiderato, o per riparare un piccolo danno dovuto ad un altro lavoro, un imprevisto che può...
Bricolage

Come applicare le pitture a base di calce

Quando si decide di tinteggiare nuovamente un immobile, sono diverse le considerazioni da fare. Chi prende questa decisione è alle prese con pareti usurate dal tempo, sia sotto l’aspetto cronologico che meteorologico (pioggia, freddo e vento sono tra...
Materiali e Attrezzi

Come gettare il calcestruzzo premiscelato in modo corretto

Quando si parla di calcestruzzo, la memoria si ricollega immediatamente al calcestruzzo romano. Questa tecnica costruttiva antica utilizzava malta e pietre, per realizzare delle strutture murarie molto resistenti alla compressione. Oggi, il termine più...
Casa

Come riparare l'intonaco

L'intonaco è un materiale che forma lo spessore di copertura della muratura in mattoni ed è formato da due strati: uno in malta a base di cemento o di calce di due o tre centimetri di spessore e uno molto più sottile, di due o tre millimetri, che forma...
Materiali e Attrezzi

Come intonacare un muro in cemento armato

Per intonacare in modo corretto un muro di cemento armato è necessaria un buona preparazione di questo ultimo, sia se si tratta di intonaco civile, sia se si tratta di intonaco rustico. Per prima cosa è necessario sapere cosa è l'intonaco e come è...
Materiali e Attrezzi

Come mescolare la calce in polvere

La calce è materiale usato maggiormente per realizzare gli intonaci, e negli ultimi anni è diventata più popolare perché è più ecologica del cemento. La calce può essere mescolata in due modi, ma entrambi richiedono una discreta quantità di tempo...
Materiali e Attrezzi

Come fare la malta di calce idrata

La malta di calce è una sostanza utilizzata per tenere insieme mattoni o pietre. Può anche essere utilizzata per chiudere dei buchi presenti nei muri o per fare intonaci. Ottenere dei risultati immediati ai fini dell’indurimento della resa finale...
Bricolage

Come montare una cassa matta

Se siete amanti dei lavori fai da te, e volete risparmiare qualcosa nel cambiare le porte e finestre di casa vostra allora questa è la guida che fa per voi. Quando si installa una porta all'interno della sede prestabilita bisogna predisporre una struttura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.