Come piantare le patate

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La patata è un alimento fondamentale nell'alimentazione umana: in alcuni paesi dell'Europa centrale ed occidentale, costituisce l'alimento base della cucina. Chi ha un appezzamento di terreno o un piccolo fazzoletto di terra, può dilettarsi nella coltivazione delle patate, avendo del piacere di mangiare qualcosa di sano e naturale, ma soprattutto nato dal frutto del proprio lavoro. Con questa semplice e pratica guida, vediamo come piantare le patate.

28

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Un appezzamento di terreno
  • Patate con germogli
38

La patata si adatta facilmente alle differenti condizioni di clima: la si può trovare in zone litoranee come in zone di montagna; resiste però poco al freddo, anche non intenso, ed alla siccità prolungata. Tale pianta necessita di una adeguata ed uniforme distribuzione di acqua tale da permettere il normale e graduale sviluppo della parte fuori terra ed il conseguente ingrossamento dei tuberi. Anche per il terreno essa non ha grandi esigenze: deve essere fresco e che non ostacoli meccanicamente lo sviluppo degli organi sotterranei, quindi predilige le terre permeabili, leggere, sciolte o di media compattezza, alluvionali o vulcaniche a reazione leggermente acida. Se l'umidità del terreno è eccessiva, il prodotto potrebbe riuscire scadente e poco conservabile, mentre in terreni troppo sciolti o aridi i tuberi potrebbero rimanere piccoli.

48

Per piantare le patate occorrono, ovviamente, oltre al terreno, delle semplici patate che si utilizzano comunemente in casa, generalmente vecchie di un anno e che presentano dei germogli. Recuperato un numero consistente di patate da seppellire nel terreno, occorre preparare il campo di semina, possibilmente nel mese di gennaio, per trovarlo pronto nel periodo di semina che avviene, solitamente, a febbraio.

58

Guarda il video

Continua la lettura

Approfondimento

Come piantare le patate
68

Arato il terreno con una zappa o con mezzi meccanici (nel caso di grandi appezzamenti di terreno), si procede alla rimozione, manuale o mediante un rastrello, delle pietre dal terreno e alla rottura delle zolle più grosse, al fine di ottenere una terra soffice e molto friabile. Quindi disporre i germogli e disporre un po' di terra sopra per far si che rimangano al caldo.

78

Appena cominciano a spuntare le piantine e raggiungono un'altezza di dieci centimetri, occorre rincalzarle con della terra e rimuovere eventuali erbacce; inoltre, in mancanza di piogge, è necessario fornire la giusta quantità di acqua, evitando eventuali ristagni che provocano il marciume dei piccoli tuberi che si formano in profondità. La raccolta delle patate avviene in tarda primavera, quando la pianta comincia ad ingiallire ed a seccare definitivamente e l'estrazione delle patate nuove avviene prestando molta attenzione a non tranciare con la zappa i tuberi.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Estirpare le erbacce infestanti.
  • Conservare le patate nuove in un luogo al buio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 diversi modi di coltivare le patate

La coltivazione delle patate può essere una passione o una necessità; ad ogni modo, si tratta di un'attività molto semplice che tutti possono svolgere ...
Giardinaggio

Come coltivare i tuberi senza la rincalzatura e la zappatura

Ormai gli orti sono arrivati anche in città, sfruttando minuscoli spazi ottimizzati al meglio. Questo accade perché il gusto e i benefici offerti dai prodotti ...
Giardinaggio

Come coltivare le patate nella paglia

Anche se molti ignorano questo tipo di coltivazione molto originale, coltivare le patate nella paglia, si è dimostrato un metodo di piantagione molto efficace e ...
Giardinaggio

Cosa coltivare su un terreno sabbioso

Un terreno sabbioso presenta lo svantaggio di trattenere scarsamente l'acqua, ma compensa questo difetto con la maggiore lavorabilità del terreno. Se vogliamo coltivare su ...
Giardinaggio

Come propagare la dalia

La dalia, nome scientifico Dahlia pinnata, fu chiamata così in onore di un discepolo dello scienziato Linneo che si chiamava Dahl. È una delle poche ...
Giardinaggio

Come coltivare la batata

Quante volte vi è capitato, magari recandovi in frutteria oppure al supermercato, di vedere, accanto alle patate "classiche", dei tuberi leggermente più lunghi e dal ...
Giardinaggio

Come riconoscere il momento giusto per raccogliere le patate

La coltivazione delle patate è una delle colture più facili. Infatti, non prevede grandi cure e crescono in maniera naturale. Pertanto, si possono anche coltivare ...
Giardinaggio

Come coltivare la patata dolce

In questo articolo ci occuperemo di dare alcuni semplici consigli su come coltivare la patata dolce. Se avete la possibilità di usufruire di un piccolo ...
Giardinaggio

Come fare i solchi per l'orto

Quando allestiamo un orto e quando vogliamo coltivare svariati tipi di ortaggi e verdure, abbiamo bisogno di praticare dei solchi in base ai tipi di ...
Giardinaggio

Come coltivare e raccogliere i topinambur

Il topinambur è un tubero molto simile, sotto l'aspetto visivo, alla patata. Viene consumato anche allo stesso modo delle patate, fritto o bollito, ma ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.