Come piantare un albero di pesco

di Nadia Conace difficoltà: media

Come piantare un albero di pesco L 'albero di pesco è originario della Cina, ma è stato introdotto per le sue qualità anche in Europa grazie ad Alessandro Magno.
Viene coltivato in tanti luoghi dove il clima è particolarmente mite. Inoltre presenta delle dimensioni piuttosto notevoli e i suoi rami sono di colore rosso- bruno, mentre le foglie sono strette e frastagliate.
Prima della nascita della foglie sbocciano i fiori che posseggono un colore bianco o rosa intenso.
Il pesco rende i giardini molto raffinati per la sua eleganza e unicità, soprattutto quando è il periodo della fioritura, ma se viene coltivato nella maniera corretta allora si potranno allo stesso tempo gustare i frutti.
Infatti il periodo della maturazione è verso la metà di maggio, ma bisogna tenere presenti alcuni piccoli accorgimenti affinchè si possa ottenere il giusto risultato.
Pertanto in questa breve guida illustrerò alcuni passaggi fondamentali su come piantare quest'albero dalle mille qualità.

Assicurati di avere a portata di mano: l'innesto clima mite abbondante irrigazione fertilizzanti

1 Il pesco può essere coltivato in 2 maniere, ossia attraverso il seme o attraverso l'innesto.
Il mio consiglio è di evitare di piantare il seme, poichè molto spesso si ricorre a dei spiacevoli avvenimenti dovuti alla scarsa qualità del frutto. Pertanto sarebbe meglio utilizzare l'innesto.
Dopo un anno dall 'innesto è possibile passare alla vera e propria coltivazione dell'albero.
Il primo accorgimento da tenere presente in questo caso, riguarda il clima, in quanto è fondamentale evitare di esporlo a temperature troppo alte, poichè l'albero tende a disidratarsi, con la conseguenza di apportare dei danni al frutto. Ma oltretutto è necessario evitare anche le gelate invernali, sempre dovuti allo stesso motivo. Per cui il clima ideale sarebbe quello mite.

2 Inoltre è bene controllare che il terreno sia ben soffice e permeabile caratterizzato da un tasso di umidità molto alto. In aggiunta necessita anche di un 'irrigazione molto abbondante soprattutto nei mesi estivi e durante la fase della maturazione dei frutti. E' fondamentale utilizzare dei fertilizzanti a base di sali minerali, che consentono il giusto nutrimento alla pianta stessa. Questa operazione va effettuata alla fine dell'inverno e prima della sua ripresa vegetativa.

Continua la lettura

3 Da non sottovalutare le malattie che potrebbero manifestarsi, anche se è un albero molto resistente. 
Queste malattie riguardano:
- la gommosi che è un' infezione causata da un fungo che fa uscire dai rami una sostanza abbastanza appiccicosa e le foglie cominciano a macchiarsi e a bucarsi;
- la bolla invece è un altro tipo di disfunzione che tende a colpire i tessuti della pianta stessa, provocando un'incurvatura delle foglie.  Approfondimento Come coltivare l'albero del Paradiso (clicca qui) In questi casi è necessario utilizzare dei prodotti chimici in grado di debellare questi parassiti, che sono facilmente reperibili nelle agrarie.. 

Come piantare un albero di albicocche Come Piantare Un albero di Noce Come e quando potare l'albicocco Come coltivare il ribes

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili