Come piegare i vestiti per ottimizzare lo spazio

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ottimizzare lo spazio in casa è uno dei metodi più efficaci per mantenere sempre il perfetto ordine nei nostri ambienti domestici. In modo particolare è necessario sapere come ottimizzare al meglio lo spazio quando si tratta di vestiti, quindi nello specifico si tratta dell’organizzazione di cassetti, armadi oppure di valigie, in caso di viaggi. In questa guida andremo ad identificare la tecnica più vantaggiosa e pratica per sapere come piegare i vestiti ottenendo maggiore spazio e, conseguentemente, un maggiore ordine. Tratteremo pertanto della tecnica dell'impacchettatura.

27

Occorrente

  • Tempo, calma, buona volontà ed un pizzico di spirito di organizzazione.
37

A chiunque di noi è sicuramente capitato di ordinare mucchietti di magliette ben piegate impilandole con cura, per poi, al momento di cercarne una, creare del disordine rovinando la pila di vestiti. Questa tecnica è infatti mirata ad ottenere il massimo ordine, ma non è pratica per quanto riguarda la ricerca e l’uso quotidiano di alcuni tipi di vestiti.

47

Un pratico consiglio per ottenere un'ottimizzazione efficace dello spazio, è quella di fare una divisione scrupolosa di tutti i tipi di vestiari: è importante appendere alle comode grucce le gonne, le camicie e le diverse giacche. Questo ridurrà considerevolmente il numero di vestiti da piegare, e risparmieremo quindi tempo, oltre che spazio. Naturalmente la biancheria intima andrà ordinata in un posto a parte e così anche i calzini, le varie cinture, i foulard eccetera, dovranno avere dei luoghi ben precisi in cui venire ordinati.

Continua la lettura
57

Esaminiamo dunque la tecnica di piegatura che ottimizza lo spazio ed allo stesso tempo aiuta a mantenere "ben saldi" i nostri vestiti. Questo tipo di tecnica è ideale per tutti i vestiti elasticizzati, quindi è importante che abbiano delle aperture elastiche: grazie a queste trasformeremo i singoli capi di vestiario in comodi "pacchetti", nei quali infilare i vestiti in se stessi una volta piegati. Potrà sembrare difficile, ma non lo è affatto: basterà capire il sistema generale e lo si potrà utilizzare su ogni vestito elasticizzato. Prendiamo come esempio un paio di leggins: essi andranno piegati in due sul lato del cavallo, per poi ripiegare la parte sporgente del cavallo stesso all’interno, in modo da ottenere un rettangolo. In seguito piegheremo l’apertura dei leggins verso il basso, e poi cominceremo a piegare i leggins dall’orlo per arrotolarli verso l’apertura, nella quale infileremo i leggins arrotolati. Avremo così ottenuto un pacchetto comodo e pratico per gli spostamenti, che non si disintegrerà al minimo tocco. Allo stesso modo potremo piegare i calzini o i boxer. Avere dei vestiti che si mantengono ordinati è l'ideale per ottenere un armadio ben ordinato il più a lungo possibile, e pertanto non ci resta che augurare buona sistemazione a tutti!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ridurre ed ottimizzare lo spazio dedicato ai vestiti utilizzare la tecnica dell'impacchettatura.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare un costume da mummia

L'arte di travestirsi e diventare chi si vuole, mascherarsi dietro un personaggio e intraprendere un ruolo è un desiderio che in molti nascondono e festività come Halloween permettono di tirare fuori il proprio estro creativo e diventare chiunque si...
Cucito

Come fare un costume da menestrello

I menestrelli erano degli uomini con grandi abilità di intrattenimento, che venivano ingaggiati nelle corti del quattrocento, allo scopo di far divertire i cortigiani durante le feste, gli spettacoli e in occasioni di ricorrenze particolari. Il menestrello...
Altri Hobby

Come realizzare un costume di carnevale da unicorno

Si avvicina il carnevale oppure, semplicemente, dovete partecipare ad una festa in maschera anche fuori periodo e desiderate realizzare un costume con le vostre stesse mani, oppure desiderate trasformare un costume già esistente personalizzandolo? Bene,...
Cucito

Come fare una cintura a maglia

Arriva l'inverno e la voglia di indumenti caldi e confortevoli. Per rallegrare gli outfit di questa stagione, è perfetta una coloratissima cintura a maglia. Puoi indossarla con i jeans, i leggins o anche con un vestitino aderente. La particolarità di...
Cucito

Come realizzare un costumino da zucca

Quando Halloween è alle porte ci sbizzarriamo a creare le maschere e i costumi più paurosi, soprattutto per i più piccoli. Sono tante le maschere più gettonate, ma sicuramente quello della zucca rimane il più significativo. Vediamo allora, passo...
Cucito

Come fare il costume da Arlecchino

Se avete difficoltà nello scegliere la maschera più adatta per il Carnevale, la soluzione ideale è quella di puntare sempre sulla tradizione. Quale migliore idea, dunque, di costruire un bel costume di Arlecchino? Soprattutto se siete dotate di buona...
Cucito

Come realizzare uno smanicato per bambina

Chi non ricorda lo smanicato scozzese che veniva usato negli anni settanta nelle tinte di rosso o verde. Ebbene, è ritornato in auge già da qualche anno ed è sempre attuale, oltre che comodo, pratico e funzionale. Questo capo d'abbigliamento, infatti,...
Cucito

10 costumi fai da te per Carnevale

Quando si avvicina il periodo del Carnevale, si apre la caccia al vestito più bello, più originale e più appariscente. Nei negozi si possono trovare costumi di ogni tipo, ma se cercate qualcosa di davvero unico è opportuno confezionarvi nella maniera...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.