Come piegare un tovagliolo a forma di coniglio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Quando abbiamo degli ospiti a pranzo o cena ci preoccupiamo che tutto sia in ordine, che il cibo sia buono e che possiamo passare del tempo insieme piacevolmente. La tavola riveste un ruolo fondamentale perché se vogliamo impressionare gli invitati dobbiamo stare attenti ai dettagli. Tutto deve essere impeccabile: la tovaglia, il centrotavola, i bicchieri e le posate disposte secondo l'ordine del galateo. Possiamo stupire gli ospiti con i tovaglioli piegati in maniera particolare, come si usa fare nei ristoranti lussuosi, dando loro diverse forme, ad esempio, degli animali. Tra quelli più carini e simpatici da rappresentare con i tovaglioli vi è certamente il coniglio. Vediamo dunque, in questa guida, come piegare un tovagliolo a forma di coniglio.

27

Occorrente

  • Tovagliolo di forma quadrata
37

Procurarsi un tovagliolo di forma quadrata

Per piegare un tovagliolo a forma di coniglio dobbiamo, necessariamente, procurarci un tovagliolo di forma quadrata: se ne scegliamo uno di stoffa, occorre inamidarlo prima così da conferirgli resistenza rendendo le pieghe più stabili. Nel caso in cui non riusciamo a procurarci un tovagliolo di stoffa, possiamo utilizzarne uno di carta, purché sia largo almeno 40 cm.

47

Iniziare la realizzazione del tovagliolo

Iniziamo, dunque, la realizzazione del tovagliolo a forma di coniglio: partiamo dal tovagliolo aperto, pieghiamolo a metà orizzontalmente per due volte e portiamo, ad ogni piega, gli angoli bassi verso l'alto ottenendo una fascia stretta e lunga. Posizioniamo l'indice sinistro al centro della fascia nella parte superiore mentre con la destra afferriamo l'angolo in alto a destra e portiamolo in basso, piegando il tovagliolo. Ripetiamo l'operazione anche per l'altro lato per avere una forma a casetta. Afferriamo l'angolo in basso a destra e facciamolo arrivare al centro, piegando il tovagliolo e ripetiamo con l'altro angolo ottenendo una forma romboidale. Ora, portiamo l'angolo sinistro al centro, facendo combaciare il lato inferiore sinistro con la linea verticale centrale.

Continua la lettura
57

Piegare il tovagliolo in tante parti

Prendiamo lo spigolo destro e portiamolo al centro, allineando il lato inferiore destro con l'asse verticale; premiamo bene le pieghe e voltiamo il lavoro. Noteremo che il tovagliolo è formato da un triangolo stretto e lungo con la punta verso il basso e un triangolino con la punta verso l'alto: pieghiamo quest'ultimo sul triangolo inferiore e voltiamo nuovamente il lavoro. Portiamo i due angoli verso l'interno ma senza eseguire le pieghe: cerchiamo di incastrarli tra di loro come se fosse un anello con il foro circolare al centro. Capovolgiamo il lavoro ed apriamo le orecchie del coniglio ammorbidendone la forma.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come piegare i tovaglioli a forma di giglio

Quando si avvicinano le feste importanti come ad esempio il Natale, la Pasqua, o semplicemente una ricorrenza speciale per la nostra famiglia, quindi qualcosa di unico, che vede riuniti al nostro tavolo da pranzo parenti ed amici, si cercano sempre idee...
Altri Hobby

5 modi per piegare i tovaglioli

In questo periodo durante il quale si avvicinano le festività natalizie può essere una valida idea quella di personalizzare la propria tavola con un tocco tanto speciale quanto semplice, "l'origami del tovagliolo". Forse state già pensando a come personalizzare...
Bricolage

Come piegare i tovaglioli a ventaglio e a farfalla

Siete in procinto di organizzare una bella cena e volete che tutto sia perfetto? Bene, che sia per scopi lavorativi o per dichiarare il vostro amore, una delle parti più importanti, e non sempre considerata in modo abbastanza adeguato, è l'attenzione...
Altri Hobby

Come piegare un tovagliolo a cono

Quando si hanno ospiti è un piacere sorprenderli con piatti buoni e particolari; il primo impatto per l'eleganza e l'ospitalità è dato dalla cura dei dettagli: dai colori di tovaglia e piatti ai centrotavola, dalla disposizione del tavolo rispetto...
Casa

Come piegare un tovagliolo in un calice

Quando avete un'occasione importante da festeggiare, come una ricorrenza o le semplici festività natalizie e in famiglia avete deciso che il pranzo o la cena si svolgeranno in casa vostra, sicuramente vorrete fare un'ottima figura. Non solo perché le...
Bricolage

Come Piegare Un Tovagliolo Creando Una Taschina Per Riporre Le Posate

Di sicuro vi è capitato di sedervi ad una tavola ben imbandita e notare la ricercatezza e particolarità con cui è stata apparecchiata. Potrete ammirare una bella tovaglia, simpatici piatti e bicchieri, ma anche la piegatura dei tovaglioli fa risaltare...
Bricolage

Come realizzare un bocciolo con un tovagliolo

L'arte di piegare il tovagliolo richiama molto gli addobbi che solitamente troviamo nei ristoranti negli eventi vari. Possono essere modificati in svariati modi, si possono dare ai tovaglioli moltissime forme. Non è detto che non possiate farlo anche...
Bricolage

Come piegare il tovagliolo a tre strati

Se vuoi apparecchiare una tavola particolarmente elegante e fare in modo che ogni cosa sia al suo posto, bisogna curare anche la forma e la piega dei tovaglioli che si utilizzeranno. La confezione dei tovaglioli è un elemento importante di una tavola,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.